DOMANI PAROLINI A CONVEGNO SU COMMERCIO ELETTRONICO

L’assessore al Commercio, Turismo e
Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini interverrà domani,
giovedì 18 dicembre, a Milano, al convegno dal titolo: “Il
commercio elettronico, un fenomeno in rapidissima e costante
espansione: diritti e tutele”. L’appuntamento, promosso da
Assoutenti, Cittadinanzattiva e Confoconsumatori, si inserisce
nell’ambito del progetto ‘E@sy Commerce’, realizzato con il
contributo di Regione Lombardia.

– ore 14, Palazzo Pirelli, (Via F. Filzi 22 – Milano), Sala
Pirelli. (Ln)

PAROLO DOMANI A INAUGURAZIONE SVINCOLO GERA LARIO/CO

Il sottosegretario di Regione Lombardia ai
Rapporti Istituzioni regionali, Attuazione del Programma,
Politiche per la Montagna, Programmazione negoziata,
Macroregione delle Alpi e Quattro motori per l’Europa Ugo Parolo
parteciperà domani, giovedì 18 dicembre, a Gera Lario (Como),
all’inaugurazione dello svincolo della strada Sant’Agata.

– ore 11, Svincolo strada Sant’Agata – Gera Lario (Co). (Ln)

EXPO,APREA:AL VIA BANDO SELEZIONE 100 GIOVANI CHEF

Cento giovani chef con risultati
particolarmente brillanti ottenuti nei percorsi di qualifica
triennali o nei percorsi di quarto anno per il conseguimento del
diploma di istruzione e formazione professionale.

BANDO PER SELEZIONE GIOVANI CHEF DI TALENTO – E’ riservato a
loro il bando di concorso “New Talented Italian Chef for Expo
2015”, approvato dalla giunta regionale su proposta
dell’assessore all’Istruzione Formazione e Lavoro Valentina
Aprea.

UN ‘ALBO D’ORO’ PER I MIGLIORI – “I giovani selezionati – ha
spiegato l’assessore Aprea – faranno parte di un ‘Albo d’oro’
che costituirà una vetrina dei migliori studenti dei centri di
formazione lombardi, da mettere a disposizione degli operatori
del settore ristorazione quale opportunità per significative
esperienze sia nell’ambito dell’evento Expo 2015 (maggio –
ottobre 2015), sia per successive occasioni di inserimento nel
mondo del lavoro o di potenziamento delle competenze
professionali”.

PROTOCOLLO INTESA CON PADIGLIONE ITALIA – Il bando traduce
concretamente il Protocollo di Intesa sottoscritto il 6 ottobre
scorso dall’assessore Aprea e dal Commissario Generale di
Sezione di Padiglione Italia – Expo Milano 2015, Diana Bracco.

VALORIZZARE LE NOSTRE ECCELLENZE – “Il nostro obiettivo – ha
precisato Aprea – è offrire a giovani studenti, formati presso
gli Enti accreditati in Regione Lombardia che offrono percorsi
di istruzione e formazione professionale nel settore della
ristorazione, l’opportunità di consolidare e sperimentare sul
campo le competenze acquisite nei propri percorsi formativi, in
occasione dell’evento Expo Milano 2015”.

RAPPORTO STRETTO TRA SCUOLA E LAVORO – La Direzione Generale
Istruzione, Formazione e Lavoro riserva da sempre particolare
attenzione all’attivazione di iniziative di alto e qualificato
profilo che offrano agli studenti opportunità di integrazione
tra apprendimenti scolastici ed esperienze assistite nel campo
delle attività produttive e lavorative, con l’obiettivo di
favorire uno stretto e proficuo rapporto tra mondo della scuola
e mondo del lavoro.

CUCINA ITALIANA UNICA AL MONDO – “Il tema dell’alimentazione –
ha sottolineato l’assessore Aprea – è oggi al centro di un ampio
dibattito che investe questioni di grande rilievo, che saranno
riprese e valorizzate durante tutto il periodo di svolgimento di
Expo Milano 2015. Inoltre, la cucina italiana si caratterizza da
sempre come espressione delle diverse sensibilità e vocazioni
delle nostre regioni e dei differenti aspetti socio-economici e
culturali che ne hanno accompagnato la evoluzione storica e che
sono ancora oggi all’origine delle peculiarità locali”.

A CHI SI RIVOLGE IL BANDO – Possono essere candidati gli
studenti che hanno questi requisiti:
– qualifica di “Operatore della ristorazione – profilo
preparazione pasti” o “Operatore della ristorazione – servizi di
sala e bar” o “Operatore della trasformazione agroalimentare –
Panificazione e Pasticceria”;
– diploma di “Tecnico di cucina” o “Tecnico dei servizi di sala
e bar” o “Tecnico della trasformazione agroalimentare”;
– qualifica o diploma conseguito nell’a.f. 2013/2014, presso le
istituzioni formative iscritte nella sezione A dell’Albo dei
soggetti accreditati di cui all’art. 25 della l.r n. 19/07,
nonché ai sensi della DGR n. IX/2412 del 26 ottobre 2011 e
successivi decreti attuativi;
– votazione minima di 85/100.

TEMPI PRESENTAZIONE DOMANDA – La domanda di candidatura dovrà
essere presentata dall’istituzione formativa presso la quale il
ragazzo ha conseguito il titolo di studio ammesso a bando, entro
il 10 febbraio 2015.

UN VIDEO PER AUTO-PROMUOVERSI – Ogni ragazzo dovrà scegliere
come tema da sviluppare uno dei Cluster che saranno presenti in
Expo 2015 e, nell’ambito del tema prescelto, presentare un
piatto/bevanda/prodotto di panificazione o pasticceria
rielaborando una ricetta della tradizione. Ogni candidato dovrà
presentare un video composto da: autopresentazione del candidato
in italiano e in inglese (massimo 3 minuti) e realizzazione del
proprio piatto/bevanda/prodotto di panificazione o pasticceria
(massimo 10 minuti). (Ln)

MARONI:FAREMO ASCOLTARE NUOVO INNO REGIONALE AL PUBBLICO DOMENICA 15 MARZO A VARESE

Il presidente della Regione Lombardia
Roberto Maroni ha ricevuto a Palazzo Lombardia questa mattina
Mogol e Mario Lavezzi – accompagnati dal presidente del
Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo – per un incontro per
definire le iniziative che porteranno alla realizzazione del
nuovo inno della Regione Lombardia.

DEFINITI I PROSSIMI PASSAGGI – “Quello con Mogol e Lavezzi – ha
spiegato il presidente Maroni – è stato un incontro cordiale, in
cui abbiamo definito tutti i passaggi che porteranno alla
realizzazione del nuovo inno lombardo, che coinvolgerà in sala
di registrazione i maggiori cantanti lombardi: per la
registrazione e tutti gli altri passaggi tecnici ci avvarremo
dei mezzi propri della Regione Lombardia”.

ULTIMA TAPPA LOMBARDIA EXPO TOUR – “L’obiettivo – ha
sottolineato il presidente Maroni – è quello di far ascoltare al
pubblico il nuovo inno regionale domenica 15 marzo, nella tappa
conclusiva del Lombardia Expo Tour, a Varese, con la presenza di
tutti gli artisti lombardi che saranno coinvolti nel progetto”.
(Ln)

TRASPORTI,MARONI:OBIETTIVO ISTITUZIONI È VALORIZZARE NOSTRI AEROPORTI

“Sono soddisfatto di questa prima riunione
del Tavolo di monitoraggio su Linate e Malpensa, voluto dalle
Istituzioni del territorio, d’intesa con il Governo. Ringrazio
il ministro Maurizio Lupi per aver mantenuto fede all’impegno
preso, accettando di organizzare e gestire qui, nella sede della
Regione Lombardia, il Tavolo, a cui erano presenti tutte le
Istituzioni coinvolte – Governo, Regione Lombardia, Comune di
Milano, Comune di Varese, Provincia di Varese, Sea, Enac e
Trenord – e che tornerà a riunirsi il 19 gennaio”. Lo ha
spiegato il presidente Regione Lombardia Roberto Maroni nel
corso della conferenza stampa, tenuta insieme al ministro delle
Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, al termine della
prima riunione del Tavolo Linate-Malpensa.

INTESA TRA ISTITUZIONI – “La sintesi che si può fare dopo questa
prima riunione – ha sottolineato Maroni – è che c’è una grande
intesa, tra tutte le Istituzioni presenti al Tavolo, per
raggiungere l’obiettivo comune di rafforzare il nostro sistema
aeroportuale. Questo Tavolo servirà per monitorare costantemente
la situazione, per decidere quali interventi fare di volta in
volta, affinché Linate e Malpensa possano sfruttare tutte le
opportunità offerte da Expo e anche successivamente
all’Esposizione universale”.

MIGLIORARE I COLLEGAMENTI DA MILANO A MALPENSA – “C’è l’impegno
comune di tutte le Istituzioni coinvolte perché Malpensa possa
sviluppare tutte le sue potenzialità. A riguardo – ha proseguito
Maroni – sono state presentate una serie di iniziative per
migliorare i collegamenti da Milano per Malpensa”. “Una di
queste proposte – ha proseguito – è quella di spostare alcuni
collegamenti per Malpensa che oggi sono nella stazione di
Cadorna anche nella stazione di Garibaldi, il che comporterebbe
modifiche ad alcuni assetti anche per quanto riguarda i treni
per i pendolari, per questo abbiamo detto che, pur apprezzando
questi progetti, non vogliamo che si penalizzi la rete
ferroviaria e, in particolare, i pendolari che utilizzano quei
treni che oggi vanno a Cadorna e verrebbero deviati a
Garibaldi”. “Per questo – ha concluso il presidente – abbiamo
deciso di approfondire la questione da un punto di vista tecnico
e il 19 gennaio, quando il Tavolo tornerà a riunirsi, avremo
tutte le valutazioni e capiremo se si può fare o meno e cosa si
può fare diversamente”. (Ln)

CAPPELLINI A TIRANO PER PRESENTAZIONE PROGETTI CULTURALI

Cristina Cappellini, assessore alle
Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia, si recherà,
domani, mercoledì 17 dicembre, a Tirano (Sondrio), per
incontrare gli amministratori locali, con i quali presenterà i
beneficiari degli ultimi bandi regionali in ambito culturale,
che hanno visto proprio la provincia di Sondrio e il Comune di
Tirano tra i maggiori assegnatari.

L’assessore Cappellini continua dunque il suo progetto di
Assessorato itinerante, ‘Culture in Cammino’, che mira a
valorizzare l’immenso patrimonio culturale lombardo e a
‘portare’ direttamente sul territorio tutte le iniziative che
Regione Lombardia mette a disposizione.

Dopo aver visitato tutte le dodici province lombarde, da agosto
scorso, l’assessore ha iniziato un nuovo tour, incontrando le
realtà delle province di Bergamo, Brescia, Cremona e Varese.

Domani toccherà alla provincia di Sondrio, dove l’assessore,
prima, terrà una conferenza stampa insieme al sindaco di Tirano
Franco Spada e l’assessore alla Cultura e al Turismo Sonia
Bombardieri (Municipio, piazza Cavour, 18), nel corso della
quale verrà annunciato ufficialmente il totale degli
investimenti di Regione Lombardia, in ambito culturale, in
provincia di Sondrio. Successivamente ci sarà una visita alla
stazione ferroviaria (piazza Stazione, 22) e, in conclusione, la
delegazione si recherà al Museo Etnografico (piazza Basilica,
30).

Nello specifico l’assessore Cappellini presenterà al territorio
la graduatoria dei seguenti bandi regionali:

– promozione di interventi di valorizzazione del patrimonio
archeologico e dei siti Unesco lombardi;
– progetti di documentazione riguardanti i patrimoni culturali
immateriali;
– progetti di eccellenza sui siti Unesco.

– ore 11, Municipio (piazza Cavour, 18 – Tirano/So). (Ln)

OLIMPIADI,ROSSI:DIAMO PRIORITÀ A ESIGENZE ASSOCIAZIONI

“L’idea del Coni di proporre la
candidatura olimpica è legittima e, da atleta, non posso che
appoggiarla. Ora spetta al Governo verificare se può
permettersela o meno”. Lo dichiara l’assessore regionale allo
Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi, a proposito
dell’ipotesi di candidatura dell’Italia alle Olimpiadi del 2024.

FONDI PRIMA ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE – “Da assessore –
prosegue Rossi -, ogni giorno mi confronto con le associazioni
sportive del territorio, che lamentano condizioni di difficoltà
per svolgere l’attività di base e faccio fatica a recuperare
fondi per poterle sostenere con bandi regionali. Penso che
questo problema non ci sia solo in Lombardia, ma riguardi tutta
Italia. A mio avviso collegarsi con il territorio e dare risorse
a chi sul territorio opera costantemente nella promozione dello
sport sarebbe la strada da seguire per destinare i fondi che gli
Enti pubblici hanno a disposizione, peraltro sempre più
ridotti”.
“In linea teorica l’apertura del Cio nei confronti della
possibilità di disputare i Giochi in più città, aprirebbe la
strada anche a Milano, che potrebbe scendere in pista con l’area
Expo per ospitare nuovi impianti o ristrutturarne altri già
esistenti – è la riflessione di Rossi -, ma, nella realtà dei
fatti, le esigenze delle società sportive sono ben altre e molto
più pratiche”.

CITTADINI GIÀ CONTRARI QUALCHE MESE FA – “Il Governo oggi si
impegna invece a sostenere la candidatura di Roma quando solo
qualche mese fa, con il Governo Monti, la maggioranza dei
cittadini era contraria all’ipotesi di ospitare i Giochi –
conclude l’assessore -. Mi chiedo: cos’è cambiato da allora a
oggi nel nostro Paese? E, soprattutto, cosa sarà da qui a
qualche mese? Renzi manterrà la parola sulla questione Olimpiadi
o sarà una delle sue promesse vane? E se non sarà più lui il
premier?” (Ln)

TRASPORTI,MARONI:OBIETTIVO ISTITUZIONI È VALORIZZARE NOSTRI AEROPORTI

“Sono soddisfatto di questa prima riunione
del Tavolo di monitoraggio su Linate e Malpensa, voluto dalle
Istituzioni del territorio, d’intesa con il Governo. Ringrazio
il ministro Maurizio Lupi per aver mantenuto fede all’impegno
preso, accettando di organizzare e gestire qui, nella sede della
Regione Lombardia, il Tavolo, a cui erano presenti tutte le
Istituzioni coinvolte – Governo, Regione Lombardia, Comune di
Milano, Comune di Varese, Provincia di Varese, Sea, Enac e
Trenord – e che tornerà a riunirsi il 19 gennaio”. Lo ha
spiegato il presidente Regione Lombardia Roberto Maroni nel
corso della conferenza stampa, tenuta insieme al ministro delle
Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi, al termine della
prima riunione del Tavolo Linate-Malpensa.

INTESA TRA ISTITUZIONI – “La sintesi che si può fare dopo questa
prima riunione – ha sottolineato Maroni – è che c’è una grande
intesa, tra tutte le Istituzioni presenti al Tavolo, per
raggiungere l’obiettivo comune di rafforzare il nostro sistema
aeroportuale. Questo Tavolo servirà per monitorare costantemente
la situazione, per decidere quali interventi fare di volta in
volta, affinché Linate e Malpensa possano sfruttare tutte le
opportunità offerte da Expo e anche successivamente
all’Esposizione universale”.

MIGLIORARE I COLLEGAMENTI DA MILANO A MALPENSA – “C’è l’impegno
comune di tutte le Istituzioni coinvolte perché Malpensa possa
sviluppare tutte le sue potenzialità. A riguardo – ha proseguito
Maroni – sono state presentate una serie di iniziative per
migliorare i collegamenti da Milano per Malpensa”. “Una di
queste proposte – ha proseguito – è quella di spostare alcuni
collegamenti per Malpensa che oggi sono nella stazione di
Cadorna anche nella stazione di Garibaldi, il che comporterebbe
modifiche ad alcuni assetti anche per quanto riguarda i treni
per i pendolari, per questo abbiamo detto che, pur apprezzando
questi progetti, non vogliamo che si penalizzi la rete
ferroviaria e, in particolare, i pendolari che utilizzano quei
treni che oggi vanno a Cadorna e verrebbero deviati a
Garibaldi”. “Per questo – ha concluso il presidente – abbiamo
deciso di approfondire la questione da un punto di vista tecnico
e il 19 gennaio, quando il Tavolo tornerà a riunirsi, avremo
tutte le valutazioni e capiremo se si può fare o meno e cosa si
può fare diversamente”. (Ln)

OLIMPIADI,MARONI:SE ITALIA SI CANDIDA,CI SARÀ ANCHE MILANO

“Le Olimpiadi del 2014? Le regole sono
cambiate e oggi si candida il Paese e non la città, per cui, se
si candida l’Italia, allora Milano c’è dentro per forza”.
Lo ha spiegato il presidente Regione Lombardia Roberto
Maroni nel corso della conferenza stampa tenuta a Palazzo
Lombardia al termine della prima riunione del Tavolo
Linate-Malpensa. (Ln)

FONDI EXPO,MARONI:NON LI METTIAMO SE GOVERNO NON FA LO STESSO

“Il ministro Martina aveva promesso che i
fondi del Governo sarebbero arrivati entro la fine di novembre.
Non mi risulta siano arrivati. Regione Lombardia farà dunque
presente all’Assemblea, che, come il Governo, non parteciperemo
al contributo per quanto riguarda il 2015, per il 2014 sì.
Stiamo parlando di circa 18,5 milioni di euro che, visti anche i
tagli a cui il Governo ci sottopone con la Legge di Stabilità,
useremo in altro modo”. Lo ha detto il presidente della Regione
Lombardia Roberto Maroni, rispondendo ai cronisti che gli
chiedevano informazioni circa l’arrivo o meno dei soldi
garantiti dal Governo per coprire la quota precedentemente in
carico alla Provincia di Milano per la società Expo. (Ln)