FOTOGRAFIA, CAPPELLINI PRESENTA MOSTRA ‘LA NASCITA DI MAGNUM’

L’assessore alle Culture, Identità e
Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini presenterà,
mercoledì 29 ottobre, in conferenza stampa, la grande mostra
fotografica ‘La nascita di Magnum’, con Robert Capa, Henri
Cartier-Bresson, George Rodger e David Seymour, che si svolgerà,
al Museo del Violino di Cremona, dal 31 ottobre all’8 febbraio
2015.
Saranno presenti, tra gli altri, Carlo Vezzi, presidente
dell’Area Vasta di Cremona; Luca Burgazzi, presidente della
commissione Cultura del Comune di Cremona; Luca Manzoni della
Popolare di Milano e il curatore della mostra Marco Minuz.

– ore 11, Palazzo Pirelli (via Filzi, 22 – Milano), Sala
Gonfalone. (Ln)

PAROLINI A PREMIAZIONE ‘ADI DESIGN INDEX 2014’

L’assessore al Commercio, Turismo e
Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini interverrà domani,
lunedì 27 ottobre, nell’area ex Ansaldo, a Milano, alla
premiazione delle trenta realtà Lombarde selezionate per l’ADI
Design Index 2014′.

– ore 18, Area Ex Ansaldo (via Bergognone, 34 – Milano), Sala A

WORLD EXPO TOUR,DOMANI FAVA E SALA IN CADANA PER PROMUOVERE ESPOSIZIONE UNIVERSALE

Arriva a Montreal, in Canada, il World
Expo Tour della Regione Lombardia. La delegazione della Regione
Lombardia sarà composta dall’Assessore all’Agricoltura, Gianni
Fava, e dal Sottosegretario all’Expo e
all’internazionalizzazione delle imprese, Fabrizio Sala.

Due gli obiettivi del viaggio istituzionale in Québec: la
Conferenza politica plenaria tra le regioni dei Quattro Motori
per l’Europa ed il Québec, che annuncerà’ il rafforzamento delle
relazioni con l’Associazione anche attraverso l’attivazione di
nuovi progetti, e la promozione di Expo Milano 2015.

La missione a Montreal inizierà domani, lunedì 27 ottobre, con
l’incontro fra i rappresentanti del Governo della provincia
canadese del Québec e la delegazione della Regione Lombardia,
alla guida dell’Associazione dei Quattro Motori d’Europa, la
rete che comprende le Regioni più avanzate e produttive del
Vecchio Continente: Lombardia, Baden Wurttemberg, Rhone Alpes e
Catalogna. Durante la missione, sara’ ufficializzata la
partenership del Quebec con la rete dei Quattro Motori d’Europa,
attraverso la sottoscrizione di accordi. Parallelamente alla
Conferenza politica plenaria tra le regioni ed il Québec, si
svolgeranno gli incontri business to business fra le imprese
delle rispettive delegazioni regionali.

La missione in Quebec sarà’ anche l’occasione per promuovere
Expo Milano 2015. Nella serata di lunedì si svolgerà al Musée
Pointes-à-Callières di Montreal l’evento di presentazione
“Lombardy, YOUR business hub towards EXPO 2015”, al quale
interverranno le delegazioni di Québec, dei Quattro Motori,
istituzioni, enti e imprese. Parteciperanno anche il Consolato
italiano a Montreal e rappresentanti della Camera di Commercio
italiana. Insieme a Promos, l’Azienda Speciale per le attività
internazionali della Camera di Commercio di Milano, saranno
illustrate le opportunità di investimento in Lombardia per le
imprese.(Ln)

WORLD EXPO TOUR WASHINGTON/4, APREA: FORTI LEGAMI LOMBARDIA-USA

“Con la presenza al Gala annuale della
Niaf, abbiamo ulteriormente sancito l’importante collaborazione
con la prestigiosissima comunità degli italiani in America,
rappresentati dalla Niaf, la Fondazione americana che
rappresenta gli oltre 20 milioni di cittadini italoamericani che
vivono negli Stati Uniti”. L’ha detto Valentina Aprea, assessore
all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia durante
la decima tappa del ‘World Expo Tour’ in cui ha affiancato il
presidente Roberto Maroni e il sottosegretario all’Expo e
all’Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala.
“Grazie all’Expo – ha concluso Aprea -, manterremo viva la
nostra cultura, le nostre tradizioni e il patrimonio di valori
dell’Italia attraverso la promozione del nostro sistema di
istruzione e formazione favorendo l’interscambio di studenti
durante il semestre dell’Esposizione universale”. (Ln)

WORLD EXPO TOUR WASHINGTON/3, MARONI: FRONTE COMUNE ANTI CONTRAFFAZIONE ALIMENTARE

“A Expo ciascun Paese viene a
proporre la propria ricetta, l’importante è che ci sia un
impegno comune per combattere la contraffazione alimentare”,
così il presidente della Lombardia Maroni, incontrando la stampa
a Washington in occasione della decima tappa negli Stati Uniti
del ‘World Expo Tour’ della Regione Lombardia. “Se noi
riuscissimo a fare sì che i Paesi si mettessero insieme per
combatterla ne avremo tutti beneficio in termini di salute ma
anche in termini economici, perché in Italia il cosiddetto
italian sounding, cioè il consumo di prodotti che sembrano
italiani, ma che italiani non sono, crea un danno di 60
miliardi di euro per le imprese”, ha spiegato Maroni. “Perciò
chiunque può venire a Expo ed esporre le sue specialità,
l’importante è che siano ‘Made in’. Per questo chiederemo ai
Paesi che vengono a Expo di impegnarsi in questa direzione”, ha
spiegato il governatore della Lombardia a Washington, in
conferenza stampa all’Ambasciata italiana. “Nel Padiglione
Italia sarà in mostra il migliore stile di vita al mondo,
dedicato ai temi di Expo 2015, e cioè non solo dare da mangiare
a chi non ce l’ha, ma insegnare a mangiare meglio per tutelare
la salute dei cittadini. Le istituzioni devono investire in
questa direzione”. (Ln)

WORLD EXPO TOUR WASHINGTON/2,MARONI: USA INVESTANO IN LOMBARDIA

“Noi siamo qui perché Regione
Lombardia è stata scelta dalla Niaf come Regione d’onore da qui
alla fine di Expo e questa è una cosa molto importante perché ci
dà l’occasione per promuovere Expo negli Usa, partner molto
importante per l’Italia e per la Lombardia, ma anche per
promuovere gli investimenti in Lombardia e in Italia. Expo è
importante perché vedrà la partecipazione di oltre 20 milioni di
visitatori, ma è importante anche cogliere questa occasione per
sviluppare i rapporti tra le imprese e tra i Paesi”. Così il
presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni in conferenza
stampa congiunta con il ministro Federica Guidi a Washington,
dove questa sera Regione Lombardia sarà nominata Regione d’onore
per un anno in occasione di Expo 2015 da parte della Niaf, la
National American Italian Foundation, che rappresenta quasi
venti milioni di cittadini italo americani che vivono negli Usa.

RAPPORTO PIÙ INTENSO – “Comincia oggi un rapporto più intenso
con Niaf che si svilupperà nei prossimi mesi, perché Regione
Lombardia vuole essere protagonista nel rapporto con la
fondazione da qui alla fine di Expo”, ha detto Maroni, che in
occasione di questa decima tappa del ‘World Expo Tour’ negli
Stati Uniti a New York ha firmato un Protocollo con Ice,
Istituto per il commercio estero, finalizzato a promuovere la
penetrazione delle imprese lombarde nel mercato americano e a
sostenere i giovani lombardi che desiderano fare esperienze di
formazione e lavoro nelle aziende italiane negli Stati Uniti.
(Ln)

WORLD EXPO TOUR WASHINGTON/1, MARONI: PRONTI PER L’ESPOSIZIONE

“Siamo pronti per Expo, stiamo
lavorando 26 ore al giorno. Ci sono stati ritardi che stiamo
recuperando grazie al fatto che ora tutte le istituzioni stanno
lavorando insieme. Noi vogliamo vincere questa sfida e sono
assolutamente ottimista, perché il 30 aprile deve essere tutto
pronto”. Lo ha detto il Presidente di Regione Lombardia Roberto
Maroni, all’incontro con la stampa congiunto con il Ministro
dello Sviluppo economico, Federica Guidi, all’Ambasciata
italiana di Washington, in occasione della decima tappa del
‘World Expo Tour’ della Regione Lombardia che si è svolta in
questi giorni negli Usa. (Ln)

WORLD EXPO TOUR,OGGI REGIONE CON MARONI OSPITE D’ONORE AL GALA ‘NIAF’

Si conclude oggi, sabato 25 ottobre,
negli Stati Uniti, la decima tappa del ‘World Expo Tour’ della
Regione Lombardia per promuovere l’Esposizione Universale di
Milano. Il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni –
che guida una delegazione di cui fanno parte l’assessore
all’Istruzione, Formazione e Lavoro Valentina Aprea e il
sottosegretario regionale con delega a Expo 2015 Fabrizio Sala –
incontrerà la stampa questa mattina nella sede dell’Ambasciata
italiana.

Questa sera, invece, il presidente Maroni interverrà al 39° Gala
Niaf, al quale parteciperanno anche l’assessore Aprea e il
sottosegretario Sala. Il tradizionale evento della National
Italian American Foundation quest’anno vedrà infatti
protagonista, in vista di Expo 2015, la Lombardia, che sarà
nominata ‘Regione d’Onore’. (Ln)

WORLD EXPO TOUR WASHINGTON,MARONI:ITALIA ATTRAZIONE FATALE

“L’Italia è un’attrazione fatale,
perché è un Paese straordinario, pieno di contraddizioni, di
bellezze e di storia. Chi viene in Italia lo fa per amore. E,
chi ama qualcuno, resta”. Lo ha detto il presidente della
Regione Lombardia Roberto Maroni, che ha concluso, a Washington,
i lavori del Forum economico del Niaf, organizzato in vista di
Expo 2105, riferendosi proprio al tema degli investimenti
dall’estero, al centro dei lavori del Forum.

“Non è l’Italia a essere complicata – ha spiegato il presidente
-, ma l’Europa. Siamo meglio di come appariamo e vogliamo fare
passare l’immagine dell’Italia come un Paese proiettato nel
futuro. Questo è il messaggio di Expo 2015”. (Ln)

WORLD EXPO TOUR WASHINGTON,MARONI:MILANO CAPITALE EUROPA CON NOSTRI STILI DI VITA

“Durante i sei mesi di Expo 2015
Milano sarà la capitale d’Europa e rappresenteremo di fronte a
tutto il mondo il nostro stile di vita. Siamo pronti, come
sempre, per questa sfida e a fare la nostra parte”. Così il
presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni al
Campidoglio, a Washington, dove, questa mattina, ha presentato
Expo 2015 insieme al ministro per lo Sviluppo economico Federica
Guidi. “Tutte le Istituzioni stanno lavorando insieme, è il
miracolo di Expo” ha detto Maroni.

FIERO DI ESSERE GOVERNATORE LOMBARDIA – “Sono fiero di essere il
governatore della Lombardia, la Regione motore d’Italia e a
livello europeo” ha spiegato Maroni. “Milano e la Lombardia – ha
aggiunto – si stanno preparando al meglio per il grande evento e
sono pronti ad accogliere 20 milioni di visitatori da tutto il
mondo. L’Expo sarà una straordinaria vetrina, per l’Italia e per
tutti i suoi ospiti”.

I NUMERI DI EXPO – Il presidente della Lombardia ha ricordato i
numeri della manifestazione: 147 partecipanti ufficiali, che
rappresentano circa il 93 per cento della popolazione mondiale,
compreso Onu, Ue e Cern; 24 Paesi delle Americhe, tra i quali
anche gli Stati Uniti, che accoglieranno nel loro “granaio” il
progetto dell’American Food 2.0. E poi 14 Paesi del Medio
Oriente, tra i quali gli Emirati Arabi, pronti a raccogliere il
testimone di Expo in vista di Dubai 2020; 41 i Paesi africani,
gran parte dei quali parteciperanno all’evento attraverso
l’innovativo progetto architettonico di Expo 2015, il modello
dei Cluster.

TEMA DI EXPO NE È IL SENSO – “Expo Milano 2015 dovrà essere
ricordata soprattutto per il tema che affronta” ha spiegato
Maroni, che ha ricordato le parole chiave della manifestazione.
“Nutrire, pianeta, energia, vita: credo che proprio in questo –
ha detto -, nella messa a fuoco del tema, si possa individuare
il senso di un’Esposizione universale nel XXI secolo. Gli Stati
Uniti hanno ospitato diverse Fiere mondiali, da Buffalo nel 1901
a New Orleans nel 1984. “Nel nostro secolo, più che di vedere
cosa fanno gli altri e di dimostrare che cosa siamo in grado di
fare, abbiamo bisogno di momenti di ascolto reciproco e di
confronto, che possano portare all’elaborazione di nuove
strategie” ha spiegato. “Abbiamo bisogno di creare delle
piattaforme decisionali – ha aggiunto -, che possano trasferire
volontà e principi, che siano condivisi dal maggior numero di
partner possibile, nell’agire politico globale e locale. Questo
vuole essere dunque il mio impegno, di uomo politico e di
governatore della Regione che ospiterà Expo 2015”.

FOOD SAFETY E FOOD SECURITY: LOTTA A CONTRAFFAZIONE – Il
presidente Maroni si è poi soffermato sui contenuti di Expo
2015, Food safety e Food Security. “Sulla scorta degli
insegnamenti dell’Onu e della Fao, – ha fatto sapere – Regione
Lombardia ha puntato con determinazione sul tema della lotta
alla contraffazione alimentare. Ha sostenuto l’elaborazione di
un Documento che stiamo promuovendo attraverso il ‘World Expo
Tour’ in Paesi strategici e nell’ambito dell’Unione europea, per
contrastare il cosiddetto fenomeno dell”Italian sounding’, che
causa 60 miliardi di danni ogni anno alle imprese italiane”. “E
poiché ci muoveremo nell’ambito di una Esposizione universale –
ha spiegato -, non potremo scordare l’essenziale ruolo della
tecnologia. In Lombardia abbiamo creato il Centro internazionale
di studio e documentazione sulle leggi e le politiche che
riguardano il cibo: sarà il punto di riferimento europeo e
mondiale sul tema”.

FORUM ECONOMICO NIAF – Alla presentazione di Expo 2015 a
Washington è intervenuto anche l’ambasciatore italiano Claudio
Bisogniero.
I lavori al Campidoglio proseguono con il forum economico della
Niaf, Nationa italian american foundation, che rappresenta 20
milioni di italo americani che vivono negli Usa.
Domani, in occasione del tradizionale Gala annuale, la Lombardia
sarà nominata ‘Regione d’onore’, proprio in occasione di Expo
2015. (Ln)