AUTO D’EPOCA, PASSIONE MOTORI

“L’evento di oggi davanti al Palazzo della Regione testimonia ancora una volta come il Gran Premio d’Italia di Formula 1 possa uscire dalla sua cornice naturale, l’autodromo di Monza, e coinvolgere e appassionare migliaia di cittadini”.
Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana che ha visitato l’esposizione di una trentina di auto d’epoca, risalenti tra gli anni ’20 e ’40, allestita in Piazza Citta’ di Lombardia.
I PRESENTI – Al fianco del governatore Fontana, ad accogliere il presidente della Federazione Internazionale dell’Automobile Jean Todt, in passato amministratore delegato della Ferrari e direttore generale della Scuderia di Maranello, e il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani, il vice presidente della giunta regionale Fabrizio Sala e gli assessori Melania Rizzoli e Riccardo de Corato con il sottosegretario Antonio Rossi. L’iniziativa ha messo in vetrina il meglio di Alfa Romeo, Lancia, Bugatti, Bmw, Mercedes e Bentley. Le vetture, che hanno partecipato anche alla Mille Miglia, ieri hanno sfilato in Darsena a Milano e domenica saranno protagoniste di una parata sul circuito di Monza prima dell’inizio del Gran Premio.
TRADIZIONE E STORIA DEI MOTORI, PASSIONE CHE COINVOLGE – “Le auto storiche in piazza Citta’ di Lombardia hanno mostrato il fascino e la genialita’ di chi le ha progettate e costruite – ha commentato il vice presidente Fabrizio Sala – ribadendo che tradizione e storia dei motori hanno coinvolto in maniera crescente i nostri cittadini. Con queste macchine abbiamo saputo esprimere qualcosa di straordinariamente importante nel mondo, suscitando una grande passione per le vetture prodotte in Italia”.
AL LAVORO CON ACI PER TENERE IL GP A MONZA – “Il Gp di Formula 1 – ha proseguito – e’ un evento al quale partecipiamo insieme ad Aci Italia, che ringraziamo per l’impegno, l’organizzazione e soprattutto per aver ribadito con forza di voler che il Gp resti a Monza, condividendo con noi il grande lavoro per raggiungere questo obiettivo”.
COLLABORAZIONE CON COMUNI PER SERVIZI DI POLIZIA E VIGILANZA – In piazza Citta’ di Lombardia era presente l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato che ha ringraziato le forze dell’ordine impegnate a garantire il regolare afflusso e deflusso degli spettatori in arrivo domenica a Monza. De Corato ha ribadito che la giunta regionale ha stanziato 45.000 euro per supportare l’organizzazione e l’effettuazione dei servizi di polizia stradale, accoglienza, prevenzione e vigilanza gestiti dai Comuni che hanno aderito all’accordo di collaborazione promosso da Regione Lombardia”.

CULTURA E ARTE RUPESTRE

Al via domani, mercoledi’ 29 agosto, il Congresso Mondiale dell’arte rupestre Ifrao2018, che si terra’ in Valcamonica, a Darfo Boario Terme (Brescia), fino a domenica 2 settembre. L’iniziativa, organizzata dal Centro Camuno di Studi Preistorici e dalla Cooperativa Archeologica Le Orme dell’Uomo, e’ stata patrocinata e sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attivita’ culturali, dell’Assessorato all’Autonomia e alla Cultura di Regione Lombardia, della Provincia di Brescia e degli Enti Locali.
Alla Cerimonia inaugurale del Congresso, inizio ore 9 Palazzo dei Congressi Darfo Boario Terme (BS), coordinata da Roberta Alberotanza, ex Presidente del Comitato Cultura del Consiglio d’Europa, partecipera’ Stefano Bruno Galli, assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia.
ASSESSORE GALLI: ORGOGLIOSO CHE LOMBARDIA OSPITI QUESTO EVENTO “Come Assessore all’Autonomia e alla Cultura della Lombardia, ma prima ancora come lombardo – ha dichiarato l’assessore Stefano Bruno Galli – non posso che essere orgoglioso che Darfo Terme ospiti un congresso mondiale di questa importanza scientifica. E’ certo il meritato riconoscimento al presente, ovvero al tenace lavoro del Centro Camuno di Studi Preistorici e della Cooperativa Archeologica Le Orme dell’Uomo. Ma si tratta anche, e soprattutto, dell’unanime riconoscimento dell’importanza che l’arte rupestre dei Camuni riveste per la storia dell’umanita’ intera. E’ infatti tra queste pietre che i nostri antenati hanno inciso quelle forme primordiali di cultura, ancora oggi di una grandissima vitalita’, testimonianze del loro agire e sentire, della consapevolezza di se’ e del mondo che li circondava. Come non provare una grande emozione nel pensare che proprio uno di questi tesori dell’umanita’, per me il piu’ bello, la Rosa Camuna – ha concluso l’assessore all’Autonomia e Cultura di Regione Lombardia – abbia ispirato la nascita del simbolo della nostra regione”.
TARGA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PER EDIZIONE 2018 – Il Congresso per l’edizione 2018 ha ottenuto la ‘Targa del Presidente della Repubblica Italiana’ che ne sottolinea l’apprezzamento, ed i patrocini, tra gli altri, dell’Unesco, della Commissione Nazionale Italiana dell’Unesco, dell’ICCROM, dell’Icomos Italia.
– ore 9,00, Palazzo dei Congressi (via Romolo Galassi, 30 – Darfo Boario Terme (Brescia).

GRAN PREMIO MONZA

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, nella foto in primo piano a sinistra, e’ intervenuto questa mattina alla Conferenza stampa di presentazione del Formula 1 Gran Premio Heineken d’Italia 2018; nell’immagine, dalla sua destra, Angelo Sticchi Damiani, presidente Automobile Club d’Italia, Geronimo La Russa, presidente Automobile Club Milano e Giuseppe Redaelli, presidente Autodromo Nazionale Monza SIAS SpA.