BASKET 2021

“Un appuntamento importante, un altro evento di spicco che la Lombardia si aggiudica, e che sicuramente sara’ seguito con particolare entusiasmo”. Cosi’ Antonio Rossi, sottosegretario ai Grandi eventi sportivi,
commenta l’assegnazione a Milano di uno dei quattro gironi
dell’Eurobasket, in calendario dal 17 al 29 agosto 2021.

“Una notizia bellissima, con cui – ha sottolineato Rossi –
festeggiamo il centenario della Federazione italiana e le nostre
squadre che giocano in serie A, insieme al grandissimo
‘movimento’ sportivo della federazione lombarda e alle tante
societa’ che operano nella nostra regione”.

INNOVAZIONE LOMBARDA

Eta’ media 30 anni e gia’ alle spalle la creazione della prima piattaforma di analisi di DNA portatile al mondo.

Sono Stefano Lo Priore e Lorenzo Colombo, rispettivamente
Managing Director e amministratore del comparto italiano della
startup Hyris, ricevuti oggi a Palazzo Lombardia da Fabrizio
Sala, vicepresidente della Regione e assessore alla Ricerca,
Innovazione, Universita’, Export e Internazionalizzazione delle
imprese.

Durante l’incontro e’ stata presentata la loro invenzione
‘Bcube’, un laboratorio di analisi DNA portatile racchiuso in un
cubo di pochi centimetri e in un chilogrammo di peso.

DISPOSITIVO INNOVATIVO REALIZZATO IN LOMBARDIA – “E’ motivo di
orgoglio per noi sapere che si tratta di uno strumento
interamente realizzato in Italia e al 90% in Lombardia” ha detto
il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala.
“Tra i nostri principali obiettivi – ha proseguito Sala – c’e’
proprio quello di trattenere sul territorio questi progetti e i
nostri talenti, apprezzati e invidiati in tutto il mondo”.

Bcube e’ infatti stata disegnata, progettata e interamente
realizzata in Italia.

TEST GENETICO IN QUALUNQUE POSTO – “E’ una macchina che consente
di fare per la prima volta un test genetico su qualunque tipo di
campione fuori dal laboratorio, anche nelle mani di persone non
esperte, solamente utilizzando il proprio smartphone o qualunque
pc dotato di connessione a internet. E’ solo necessario inserire
nell’apposita finestra i campioni di materiale biologico con i
rispettivi reagenti” hanno spiegato Stefano Lo Priore e Lorenzo
Colombo.

“Lo strumento – hanno aggiunto – puo’ essere utilizzato per
testare campioni di piante, animali, cibo o anche campioni umani
per andare a ricercare la presenza di eventuali malattie, o
particolari patogeni, o ancora per autenticare le materie prime.

“Per avere quindi la certezza che una specie di pianta piuttosto
che di pesce, ad esempio, siano proprio quelli attesi”.

ESPERIENZA ACQUISITA NEGLI USA – L’idea di BCube nasce nel 2015
a fronte di una lunga esperienza negli Stati Uniti di Stefano Lo
Priore e quindi dalla sua consapevolezza di poter realizzare
questo strumento proprio in Italia, forte anche di un sistema di
competence unico al mondo.

Cosi’ l’incontro con Lorenzo Colombo e con un giovanissimo team
di esperti che hanno contribuito a dare vita a questo strumento
che ha costi nettamente inferiori alle attrezzature standard con
prestazioni pressoche’ identiche.

IL VALORE DEL NETWORKING – “Uno dei fattori di successo
dell’azienda, oltre alle capacita’ di tutto il team che vanta
un’eta media di 30 anni – hanno spiegato Lo Priore e Colombo – e’
proprio il nostro posizionamento in Lombardia e quindi la rete
di fornitori fortemente competenti e interconnessi”.

CINETURISMO

Ciak, si gira. La Lombardia diventa un grande, fantastico set cinematografico grazie al bando di concorso ‘Ciak #inLombardia’. E’ quanto ha deliberato la Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda Lara Magoni, di concerto con
l’assessore all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli.

“La Lombardia – spiega l’assessore Magoni – e’ una meta turistica in grande ascesa. Sempre piu’ visitatori italiani e internazionali ne apprezzano lelocalita’ d’arte, i paesaggi, i laghi e le montagne, all’insegna
dell’efficienza e dell’alta qualita’ dei servizi offerti. Una
location ideale per realizzare film e fotografie d’autore, gia’
scelta da numerosi registi e fotografi top per realizzare
pellicole e riprese note in tutto il mondo. E il cineturismo sta
dando ottimi risultati in termini di visite, con molti turisti
che arrivano nelle nostre citta’ dopo averle potute ammirare sul
grande schermo”.
“Ecco perche’ promuovere la nostra regione attraverso la macchina
da presa e gli scatti d’autore rappresenta un’ottima operazione
di marketing territoriale – conclude -: permettera’ ai visitatori
di conoscere anche localita’ meno conosciute ma davvero uniche,
che potranno essere valorizzate grazie alla magia che solo il
cinema e la fotografia artistica possono regalare”.

“Un concorso per premiare prodotti fotografici e audiovisivi che abbiano
l’obiettivo di far conoscere possibili nuove location lombarde
per il cinema, la televisione, la fiction e la pubblicita’, e’
sicuramente un’iniziativa meritoria, che va a integrarsi con il
gia’ cospicuo impegno attuato dall’assessorato alla Cultura nel
settore dell’audiovisivo – sottolinea l’assessore Galli -. Il
concorso, che si rivolge in particolare ai giovani di eta’
compresa tra 18 e 35 anni, valorizza la ricerca della Lombardia
‘segreta’, di ambientazioni sconosciute, siano esse montane,
lacustri oppure ispirate al grande regista lombardo Ermanno
Olmi”.

GENIO E IMPRESA

“La Lombardia da secoli e’ terra di tradizione e vocata all’innovazione, dove e’ forte il binomio fra la capacita’ di coniugare creativita’ e intuizione con utilita’ e funzionalita’. Il ‘saper fare’ lombardo e’ un filo rosso che ci
collega al genio operoso di Leonardo e compito delle istituzioni
e’ aiutare le imprese affinche’ questo connubio possa permanere”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio
Fontana, inaugurando nello ‘Spazio espositivo’ di Palazzo
Lombardia a Milano, insieme agli assessori Stefano Bruno Galli
(Autonomia e Cultura) e Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima), ai
sottosegretari Alan Rizzi e Fabrizio Turba e al presidente di
Assolombarda, Carlo Bonomi, la mostra ‘Genio e Impresa. Da
Leonardo e Ludovico alle grandi storie di innovazione dei nostri
giorni’.

GALLI: IMPRESA E CRATIVITA’ CONNUBIO VINCENTE – “Questa mostra –
ha spiegato Stefano Bruno Galli – esalta un fattore strategico
fondamentale del Rinascimento: il rapporto vitale tra Principe e
Maestro, tra Ragion di Stato e Ragioni dell’anima. Ancora oggi,
impresa e creativita’ formano un connubio vincente, motore
dell’economia lombarda. Anche per la tutela e la valorizzazione
del nostro straordinario patrimonio culturale e’ necessario
tornare a un modello di mecenatismo illuminato con un equilibrio
virtuoso tra pubblico e privato.

BONOMI: LEONARDO DA VINCI E LUDOVICO IL MORO – “Leonardo e
Ludovico il Moro – ha sottolineato Carlo Bonomi – rappresentano
una diade che e’ stata precursore di genio e imprenditore che si
incontrano, che pensano come mettersi insieme per poter
sviluppare quell’innovazione che ha dato a Milano tanto e che,
ancora oggi, e’ nel nostro Dna. Ed e’ un Dna che, peraltro,
sfrutta una grande alleanza pubblico-privato e che e’ un grande
valore”.

LA MOSTRA – La mostra multimediale promossa da Assolombarda, in
collaborazione con la Giunta e con il Consiglio regionale della
Lombardia, si pone l’obiettivo, di celebrare la capacita’ del
nostro territorio di creare innovazione.

TRENTA RACCONTI DI SUCCESSO – Sono 30 i racconti di impresa
rappresentati nella mostra, a cura di ‘Neo-Narrative
Environments Operas’, che esplora l’innovazione che nasce
dall’incontro tra due persone attraverso un allestimento
innovativo e totalmente immersivo. In particolare, la relazione
che si crea tra genio’ – con competenze tecniche – e
‘imprenditore’ – con competenze manageriali. A cominciare
dall’intervista immaginaria a Leonardo e Ludovico, realizzata da
Pietro Marani e Paola Cordera, che apre la mostra, e alle storie
di innovazione, per esempio, del Gruppo Bracco con Ernst Felder
e Fulvio Bracco; Pirelli con Maurizio Boiocchi e Marco
Tronchetti Provera; Ferrari Giovanni Industria Casearia con
Luciano Piergiovanni e Giovanni Ferrari; STMicroelectronics con
Bruno Murari e Benedetto Vigna; Fili Pari con Alice Zantedeschi
e Francesca Pievani.

Allestita a Palazzo Lombardia, la mostra e’ aperta al pubblico –
con ingresso gratuito – dal 9 luglio al 15 settembre tutti i
giorni dalle ore 11 alle ore 19 (il giovedi’ fino alle 22).

INIZIATIVE CORRELATE – In contemporanea alla mostra saranno
organizzate altre iniziative dedicate a ‘Genio e impresa’. Il 13
settembre Milano diventera’ protagonista di ‘Stavinci’, una
caccia al tesoro cittadina alla scoperta dei luoghi di Leonardo
e degli spazi di impresa che hanno reso il capoluogo lombardo
una citta’ innovativa e all’avanguardia. L’iniziativa, gratuita,
comprende 150 tappe incluse alcune aziende del territorio,
luoghi culturali, naturalistici e panoramici.
Altre 20 aziende selezionate dal Politecnico insieme a scuole,
universita’ e accademie del territorio saranno protagoniste del
contest ‘Visioni d’impresa’ che ha l’obiettivo di promuovere le
tematiche relative all’innovazione e avvicinare il mondo
imprenditoriale alla scuola.

LOMBARDIA AUSTRALIA

Potenzialita’ di crescita nella collaborazione gia’ in corso fra Lombardia e Australia, con possibili importanti ricadute a livello industriale, ma anche
occupazionale e formativo per i giovani lombardi. E’ quanto
emerso dall’incontro di coordinamento, avvenuto a Palazzo
Lombardia, sull’ideale passaggio di consegne fra Adelaide e
Milano come sede di ‘World Routes’, previsto per il prossimo
autunno: la Fiera mondiale del trasporto aereo si svolgera’ nella
cittadina australiana il 21-24 settembre 2019 e all’ombra della
Madonnina dal 5 all’8 settembre 2020.

Lo stretto legame esistente fra le due realta’ territoriali e i
possibili sviluppi futuri di partnership sono stati i temi al
centro dei colloqui fra il sottosegretario regionale alla
Presidenza con delega ai Rapporti internazionali Alan Christian
Rizzi, l’ambasciatore australiano Gregory Alan French e il
console generale Sheila Lunter.

IN VOLO VERSO ‘WORLD ROUTES’ – All’incontro si e’ parlato dei
dettagli della missione lombarda, programmata in Australia
durante la rassegna internazionale, con la possibilita’ di
incontro tra le realta’ produttive regionali e quelle locali, per
sviluppare strategie di visita dei siti industriali e incubatori
di start up. “‘World Routes 2020′ e’ un’occasione importantissima
per le tante aziende lombarde del settore aeronautico – ha
sottolineato Rizzi -, ma le opportunita’ di collaborazione non si
limitano a questo settore. L’Australia e’ meta di giovani
italiani, soprattutto lombardi – ha sottolineato Rizzi – e il
sistema accademico puo’ essere integrato da progetti di
cooperazione tra atenei. Favorire lo scambio di conoscenze e
competenze e’ una delle priorita’ individuate”.

AZIENDE E GIOVANI – Durante questo primo scambio di opinioni
sono emerse grandi potenzialita’ di crescita nella collaborazione
in corso, con possibili importanti risvolti sia a livello
industriale sia occupazionale. “In termini di prospettiva – ha
chiarito Rizzi – si apre per la Lombardia l’opportunita’ di
diventare partner privilegiato con importanti ricadute
economiche per le aziende del territorio e chances di lavoro e
di crescita professionale per molti giovani. Fin dalle prossime
settimane collaboreremo insieme ai referenti australiani
presenti a Milano e in Italia per studiare iniziative concrete
che vadano in questa direzione”.

INVESTIMENTI E INTERSCAMBIO – Da ricordare che l’Australia e’ un
Paese in crescita economica da 28 anni, con importanti
investimenti in Italia. L’interscambio nel 2017 e’ stato di 4,4
miliardi di euro, con una crescita del 21 per cento sul 2016.
Nel 2018 l’aumento e’ stato del 2,8 per cento. Il bilancio
economico e’ a favore del nostro Paese con esportazioni oltre
Oceano per 4 miliardi di euro (macchinari, alimentare e mezzi di
trasporto) e importazioni di 600 milioni di euro (prodotti
agricoli e materie prime).

ALL BLACKS CLINIC

”All Blacks Clinic’ e’ un ottimo modo per costruire un forte legame tra le comunita’ del rugby lombardo e per supportare la crescita della disciplina nella nostra regione. Sono orgogliosa che sia la Lombardia a ospitare per la
prima volta in Italia un evento sportivo di questa caratura”. A dirlo e’ Martina Cambiaghi, assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia, durante la presentazione della ‘All Blacks Clinic’, organizzata dall’associazione sportiva Rugby Milano, in programma dal 25 al 30 agosto al centro sportivo ‘Curioni’, all’Idroscalo di Milano.

L’evento, riservato a 100 ragazzi tra i 14 e i 18 anni, e’
impreziosito dalla presenza di due giocatori degli All Blacks,
Anthony Tuitavake e Norma Maxwell.

EVENTO STRAORDINARIO PER VALORE TECNICO ED EDUCATIVO – “E’ un
evento di straordinario valore tecnico ed educativo,
un’occasione da non perdere per 100 ragazzi – ha proseguito
l’assessore -. Una vera e propria ‘full immersion’ nella cultura
rugbistica, che ha fatto dei neozelandesi un riferimento e
un’icona non soltanto sportiva. Cio’ che davvero rende unici gli
All Blacks agli occhi del pubblico di tutto il mondo sono la
semplicita’ e la purezza dei loro valori, vissuti in modo
coerente sul campo di gioco: la lealta’, l’impegno nel mantenere
le promesse, lo spirito di squadra, la determinazione verso il
risultato e l’umilta’. E’ questa la vera forza degli All Blacks”.

PRODOTTI LOMBARDI

Regione Lombardia e Slow Food hanno siglato a Palazzo Lombardia un protocollo di intesa volto a consolidare, sviluppare e valorizzare la produzione agroalimentare del territorio regionale.

Il documento e’ stato firmato dall’assessore regionale lombardo
all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi e
dalla coordinatrice di Slowfood Lombardia Saula Sironi. Era
presente anche il Consigliere nazionale di Slow Food Italia
Lorenzo Berlendis.

L’accordo prevede una collaborazione istituzionale
nell’organizzazione di eventi per la diffusione delle conoscenze
relative alle produzioni locali, tradizionali e della
biodiversita’. Sara’ inoltre valorizzata la produzione basata
sulla sostenibilita’ ambientale, sulla difesa della biodiversita’
e sulla diffusione delle tradizioni.

“E’ importante per noi avviare una collaborazione formale con una
realta’ da sempre impegnata nella difesa dell’agroalimentare
legato al territorio e alla produzione sostenibile” ha
commentato Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura,
Alimentazione e Sistemi verdi.

“Metteremo in atto progetti che risalteranno le piccole
produzioni locali, con particolare attenzione ai 45 prodotti
dell’Arca del Gusto Slow Food e ai Prodotti Agroalimentari
Tradizionali della Regione Lombardia” ha sottolineato Rolfi,
aggiungendo che “Grazie alle Olimpiadi, il nostro comparto
enogastronomico sara’ al centro dell’attenzione di tutto il mondo
in questi anni. Dobbiamo valorizzarlo al meglio”.

Slow Food Lombardia conta 15 presidi territoriali e 14 comunita’
del cibo. L’elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali
(PAT) della Regione Lombardia comprende 251 referenze. I
prodotti della Lombardia che hanno ottenuto la protezione
comunitaria come denominazione d’origine protetta (DOP) o
l’indicazione geografica protetta (IGP) sono 34: 20 DOP e 14
IGP.

Regione e Slow Food si impegnano a sensibilizzare produttori,
commercianti e operatori della ristorazione e del settore
turistico-alberghiero, in particolare di coloro che lavorano
nelle aree fragili della Lombardia al recupero dei prodotti di
qualita’ e alla valorizzazione delle tradizioni del territorio
anche attraverso corsi di formazione comuni. Sara’ istituito un
Tavolo Tecnico per l’attuazione e il coordinamento delle
attivita’ concordate fra le parti. Il Protocollo d’intesa ha
validita’ fino al 31 dicembre 2021.