‘FASHION GRADUATE 2018’

L’assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda della Regione Lombardia, Lara Magoni, parteciperà domani, venerdì 26 ottobre, alla cerimonia di inaugurazione di “Fashion Graduate Italia 2018”. L’evento, organizzato dalle scuole della Piattaforma Sistema Formativo Moda, è in programma dal 26 al 29 ottobre e prevede quattro giorni ricchi di sfilate, talk, allestimenti e workshop per analizzare e comunicare le tendenze di un settore cruciale per il tessuto produttivo sia locale che nazionale.
– ore 12.30, BASE (via Bergognone, 34 – Milano).

PLINIO IL VECCHIO

L’assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli parteciperà domani, giovedì 25 ottobre, a Como, alla presentazione delle celebrazioni per il Bimillenario della nascita di Plinio Il Vecchio. Nel corso della conferenza stampa verrà ufficializzata la volontà di istituire un Comitato per le celebrazioni del bimillenario pliniano, con l’obiettivo di realizzare, nel corso del quinquennio che separa dall’anniversario, una serie di progetti capaci di coinvolgere la città e altre realtà nazionali e internazionali.
– ore 12, Palazzo Cernezzi (via Vittorio Emanuele II, 97 – Como).

‘VIVITE’

L’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia Fabio Rolfi parteciperà domani, lunedì 22 ottobre, a Milano, alla conferenza stampa di presentazione di ‘Vivite – Festival del vino cooperativo’, a cura dell”Alleanza delle Cooperative italiane – Agroalimentare’, che si terrà a Milano 17 e 18 novembre.
– ore 10.30, Palazzo Lombardia (piazza Città di Lombardia, 1 – Milano), Belvedere – Ingresso N1, 39° piano.

‘DESIGN COMPETITION’

La creatività e l’ingegno dei giovani designer lombardi saranno protagonisti a Expo Dubai 2020. E’ questo l’obiettivo del progetto ‘Design Competition Expo Dubai 2020’, presentato dall’assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda Lara Magoni.
LA ‘CALL FOR IDEAS’ – Una vera e propria ‘call for ideas'(aperta fino al 22 gennaio 2019) per team composti da giovani designer, ingegneri, architetti, con la fondamentale collaborazione delle imprese del territorio. Le venti migliori idee progettuali, selezionate da una Giuria internazionale, saranno premiate con un contributo a fondo perduto sino a 20.000 euro ciascuna, da destinare alle aziende coinvolte per la realizzazione dei migliori prototipi. Ai team vincitori del bando sarà soprattutto offerta la possibilità di esporre quanto realizzato sia in Italia, in occasione di eventi dedicati al design, sia ad Expo 2020 Dubai. La partecipazione è aperta a tutte le aziende lombarde in coppia con uno o più designer under 35.
CREAZIONI IN MOSTRA A DUBAI – “Un progetto a respiro sempre più internazionale – ha spiegato Magoni -: i designer, infatti, non solo parteciperanno alla competizione realizzando i loro prototipi insieme alle aziende, ma, in caso di vittoria, avranno l’opportunità di esporre le loro creazioni a Expo 2020 Dubai. Un’iniziativa, Design Competition, che spero davvero possa diventare il trampolino di lancio per i futuri ‘campioni’ del design, una competizione realizzata ad hoc per valorizzare le nostre eccellenze universitarie, che tutto il mondo stima e apprezza”.
LOMBARDIA SILICON VALLEY DEL DESIGN – “Il design coniuga il ‘saper fare’ con la creatività e il gusto dell’arte – ha aggiunto -. I nostri ragazzi, l’avvenire della Lombardia, saranno i portabandiera del tricolore italiano, un po’ come fanno gli atleti azzurri in occasione di manifestazioni internazionali come Mondiali e Olimpiadi. In tal senso, la Lombardia è la ‘Silicon Valley’ del design, il design district più grande d’Europa, non solo per quanto concerne l’artigianato in cui siamo leader, ma anche per la tecnologia, settore del futuro, che sono certa diventerà uno dei traini economici della nostra regione”.
SETTORE DA 9 MILIARDI DI EURO SOLO IN LOMBARDIA – Un settore, quello del design, fondamentale per la Lombardia, visto che – come riferisce la Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi – è capace di generare un giro d’affari di 9 miliardi di euro (il 30% del totale italiano), di cui 5,3 miliardi nella sola area milanese, monzese e lodigiana (oltre 24 mila addetti e 6.159 imprese), per un peso del 60% sul totale regionale e del 17,9% a livello nazionale. Non solo: in Lombardia la filiera del design offre lavoro a oltre 56 mila addetti. Per quanto concerne le altre provincie lombarde, dopo Milano (3.548) e Monza (2.446), per numero di attività FIGURANO: Como (1.795), Brescia (1.637) e Bergamo (1.623). Per addetti, dopo Monza (12.103) e Milano (11.586): Como (8.800), Bergamo (6.546) e Brescia (5.723)
RICADUTE DI ASSOLUTO RILIEVO – “Le ricadute di ‘Design Competition’ – ha aggiunto Lara Magoni – saranno di assoluto
rilievo: in termini economici saranno promosse collaborazioni imprenditoriali tra Lombardia e Paesi arabi. E proprio il sistema istituzionale della nostra regione potrebbe diventare un interlocutore privilegiato dei Paesi del Golfo, che, da sempre, apprezzano la raffinatezza e l’eleganza del Made in Italy”. Basti pensare che l’interscambio commerciale tra l’Italia e i Paesi del Medio Oriente ammonta complessivamente a 19 miliardi di euro; di questi, 4,2 miliardi sono generati dagli scambi commerciali con la Lombardia, che pesa il 22% sul totale nazionale.
PROMOTORI – La Design Competition Expo Dubai 2020 è promossa da Regione Lombardia e Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Unioncamere Lombardia, con il coordinamento scientifico del Politecnico di Milano, il Commissariato Generale per l’Italia per Expo 2020 Dubai, la collaborazione di ADI Associazione per il Disegno Industriale, Fiera Milano Spa, Fondazione La Triennale di Milano, nonché dell’American University of Sharjah ed Expo 2020 Dubai – Construction Department. Il bando e il modello d’iscrizione sono a disposizione sul sito: www.deco.regione.lombardia.it.

CUCINA LOMBARDA A PARIGI

“L’agroalimentare lombardo merita di essere valorizzato e vogliamo far conoscere i nostri prodotti in tutto il mondo. Lunedì sera sarò al fuorisalone del Sial di Parigi per la serata della cucina lombarda. La Regione ha voluto fortemente questa vetrina e replicheremo iniziative di questo tipo in tutte le più importanti fiere agroalimentari del mondo”.Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi che, lunedì sera, sarà a Parigi per partecipare alla cena di promozione dei prodotti lombardi organizzata dalla Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia nell’enoteca al 3 Rue des Tournelles. Saranno presenti giornalisti di settore, food e wine blogger, rappresentanti istituzionali e del mondo della ristorazione.
IL MENU – Il menù prevede: vellutata di zucca, risotto allo zafferano con grana, cotoletta alla milanese, tagliere di formaggi e salumi con miele e il panettone come dolce. Ad accompagnare, i vini Franciacorta Brut Sate`n Agriturismo e cantina La Fiorita di Ome (Brescia), Franciacorta Brut Montedelma Tenuta Monte Delma di Passirano (Brescia), Franciacorta Brut Lantieri Agriturismo Corte Lanieri di Capriolo (Brescia), Arvensi Pinot Nero Rose´ IGT Azienda Agricola Manuelina di Ruinello di Sotto (Pavia) e il Valtellina Superiore D.OC.G Inferno Riserva Casa Vinicola Pietro Nera di Chiuro (Sondrio).
AGEVOLARE LAVORO DELLE IMPRESE – “Il compito delle istituzioni è quello di agevolare il lavoro delle imprese. Vogliamo dare alle attività agroalimentari lombarde la possibilità di partecipare a una delle più grandi vetrine del mondo: il Sial di ParigiAll’interno della fiera – ha concluso Rolfi – ci sarà anche un spazio cofinanziato dalla Regione in cui esporranno 12 imprese lombarde o consorzi del settore agroalimentare. Sarà anche per loro una bella occasione per farsi conoscere al pubblico”. Il Sial durerà ?dal 21 al 25 ottobre 2018? a Parigi. Rappresenta il primo network mondiale di saloni con una copertura geografica ineguagliabile. Il Sial ha sviluppato, oltre a una conoscenza molto approfondita di tutti gli operatori della filiera agroalimentare, anche un ruolo di osservatorio privilegiato e riconosciuto delle tendenze e delle innovazioni provenienti da tutto il mondo.