LOMBARDIA PROTAGONISTA

“Gli atleti lombardi, Eleonora Giorgi e Filippo Tortu, sono il simbolo della caparbieta’ e dello spirito di sacrificio che contraddistingue le persone della nostra regione. A loro va il ringraziamento e l’applauso di tutti i
lombardi per le imprese compiute ai Mondiali di atletica
leggera”. Lo dice il presidente della Regione Lombardia, Attilio
Fontana, commentando gli ottimi risultati ottenuti dai due
atleti lombardi ai Mondiali in corso a Doha. “Ho conosciuto
personale mente Filippo ed Eleonora, alla quale ho anche
consegnato il Premio Rosa Camuna per il suo record europeo nella
marcia 50 km, e ho potuto apprezzarne le doti di serieta’ e
professionalita’ che mettono nel loro impegno quotidiano.
Caratteristiche che gli hanno consentito oggi meritatamente di
essere protagonisti della scena internazionale”.

GAMES WEEK

Inaugurato ieri dal vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala il Milan Games Week, principale consumer show videoludico italiano, promosso da AESVI, l’Associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, e organizzato da Campus Fandango Club.

“Mi piace definire questa iniziativa come ‘le Olimpiadi del
cervello – ha detto Fabrizio Sala – Si tratta di un’evoluzione
dell’intrattenimento digitale, abbiamo trovato spunti
interessanti per supportare l’innovazione in questo settore
anche sotto il punto di vista di nuove frontiere di
socializzazione in squadra”.

Presenti all’inaugurazione Marco Saletta Presidente AESVI e
Fabrizio Curci, AD Fiera Milano.

Nel 2018 Milan Games Week ha registrato numeri record con
162.000 visitatori (+10% vs 2017), oltre 70 titoli e 30 anteprime e un nuovo terzo padiglione dedicato agli esports. La nona edizione e’ in programma dal 27 al 29 settembre 2019 a Fiera Milano Rho.

FACTORY OF THE FUTURE

“La ‘Factory of the Future’ e’ uno dei simboli della rinascita di San Pellegrino e della Val Brembana”.
E’ questo il commento di Lara Magoni, assessore regionale al
Turismo, Marketing Territoriale e Moda, intervenuta oggi alla
cerimonia di posa della prima pietra della ‘Factory of the
Future’, la nuova struttura dello stabilimento del Gruppo San
Pellegrino, opera di design avveniristico firmata dallo studio
di architettura internazionale BIG (Bjarke Ingels Group).
“San Pellegrino e’ un brand internazionale, in grado di
rappresentare un’eccellenza del made in Italy nel mondo – ha
detto Lara Magoni – e da bergamasca sono davvero orgogliosa di
poter inaugurare una struttura dal design moderno ed
accattivante, una factory che dara’ nuovo lustro a tutta la valle
e attirera’ migliaia di turisti sul territorio. L’impegno
congiunto di istituzioni, enti locali, privati e grandi aziende
che ancora sono legate alle loro origini e’ fondamentale per
rivitalizzare luoghi splendidi e che meritano di avere un futuro
roseo”.
Un territorio, la Val Brembana “dalle enormi potenzialita’
turistiche ed economiche e che sta rinascendo. Luoghi
incantevoli, alla scoperta delle tradizioni e di sapori unici,
con alcune eccellenze come le terme di San Pellegrino e un’acqua
minerale conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, ambasciatrice del gusto italiano nel mondo”, ha concluso Lara Magoni

AGRICOLTURA GREEN

“L’agricoltura lombarda e’ sempre piu’ green, attenta al benessere animale e alla sostenibilita’ ambientale dei cicli produttivi. Abbiamo detto stop ai fanghi industriali nei campi, continuiamo a investire nel biologico e
abbiamo il 30 per cento degli impianti di biogas agricoli
presenti a livello nazionale”. Lo ha detto l’assessore regionale
lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio
Rolfi in merito alla discussione sui cambiamenti climatici e
sulla sostenibilita’ dell’agricoltura.

In Lombardia risultano in esercizio piu’ di 400 impianti di biogas agricoli sui 1400 presenti a livello nazionale.
“Sono impianti che migliorano le caratteristiche agronomiche e ambientali della materia organica e al contempo riducono le emissioni di metano e
ammoniaca, l’impatto olfattivo e abbattono la carica dei
microrganismi patogeni presenti – aggiunge l’assessore,
ricordando come la Regione abbia – investito 3.5 milioni di euro
per nuovi impianti di irrigazione e la razionalizzazione della
risorsa acqua”.

“In cinque anni – conclude – abbiamo aiutato 1.100 giovani agricoltori lombardi ad avviare la propria azienda, portando nuove energie, nuove tecnologie e nuove idee in grado di rendere sempre piu’ sostenibile
l’agricoltura del futuro”.

PRODOTTI TIPICI

“Un evento capace di esaltare le tradizioni enogastronomiche di Cremona, Mantova e della nostra Lombardia e – al tempo stesso – di valorizzare eccellenze di una terra ricca di storia e attrattivita’, dalle prelibatezze
culinarie all’arte sino alla musica. In questo senso, la
mostarda e’ una vera e propria opera d’arte, in linea con i
tesori culturali cremonesi e mantovani”. Cosi’ Lara Magoni,
assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda della
Regione Lombardia, e’ intervenuta alla conferenza stampa di
presentazione della quinta edizione del ‘Festival della
Mostarda’, in programma a Mantova il 13 ottobre e,
successivamente, a Cremona nel weekend del 19 e 20 ottobre.

“Rassegne come il ‘Festival della Mostarda’ – ha aggiunto Lara Magoni –
rappresentano un ottimo strumento di marketing territoriale: la
valorizzazione dei prodotti locali e la scoperta di sapori unici
permettono a migliaia di visitatori di apprezzare una Lombardia
dai mille volti e sempre piu’ attrattiva in ambito turistico,
grazie anche all’efficienza organizzativa, a servizi di alto
livello e alla qualita’ delle proposte”.

Infine, l’assessore regionale ha voluto sottolineare l’importanza della “sinergia tra le Camere di Commercio di Cremona e Mantova, Enti e Istituzioni del territorio. L’unione fa la forza e, grazie a questa visione
comune, possiamo essere vincenti”.
“Stiamo parlando di due citta’ meravigliose, conosciute in tutto
il mondo – ha concluso -, che contribuiscono in maniera
determinante al successo del turismo in Lombardia, esaltato
anche dal fortunato binomio con l’enogastronomia”.

TURISMO E MODA

“Un incontro cordiale nel quale e’ stato ribadito il rapporto di amicizia che intercorre tra la Lombardia e il Quebec”.
L’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione
Lombardia, Lara Magoni, ha ricevuto oggi a Palazzo Pirelli – su
delega del presidente Attilio Fontana – una delegazione del
Governo del Que’bec, composta dal Ministro al Turismo, Caroline
Proulx, dal Sottosegretario all’Economia e all’Innovazione,
Mario Limoges, e dal Delegato del Que’bec in Italia, Marianna
Simeone. La delegazione nordamericana, in Italia per partecipare
al “World Manufacturing Forum Annual Meeting” in programma a
Cernobbio/CO, ha voluto far tappa anche a Milano per incontrare
una rappresentanza dell’istituzione regionale.

“Da tempo esistono rapporti di collaborazione tra Lombardia e Quebe’c – ha aggiunto l’assessore Magoni – e questo incontro e’ stato davvero utile per porre le basi di una nuova sinergia su tematiche di notevole importanza
come il turismo e la moda. Per noi il Quebe’c, e in generale il
Nord America, rappresentano un mercato particolarmente
interessante e in notevole espansione, dove poter sviluppare
strategie condivise. Scambi economici e culturali potranno
diventare sempre piu’ proficui, volano determinante per far
apprezzare le bellezze artistiche, paesaggistiche e i percorsi
enogastronomiche della nostra Lombardia”.

“I nostri territori, grazie ad eccellenze riconosciute a livello internazionale – ha concluso – sono sempre piu’ attrattivi, insieme allo shopping e al fashion tipico del Made in Italy, per i turisti nordamericani”.

MANUFACTORING FORUM

Il futuro del settore manifatturiero e le sfide globali dell’industria del futuro sono stati il fulcro della prima giornata del World Manufacturing
Forum in corso a Cernobbio, a cui ha preso parte il
vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala. All’incontro
erano presenti anche Sophie Cruz, Regional Councilor Auvergne
Rhone Alpes; Theresa Schopper, State Minister in charge of
policy coordination Baden Wurttemberg e Mireia Borrell,
Secretary for Foreign Affairs and the European Union Catalunya.

“I 4 motori per l’Europa (Lombardia, Baden Wurttemberg, Auvergne
Rhone Alpes e Catalunya), ovvero le quattro regioni che
rappresentano il motore economico dell’Europa, producendo oltre
il 9 per cento del Pil europeo, hanno presentato un documento
congiunto finalizzato a intensificare le collaborazioni
interregionali e promuovere lo sviluppo e la crescita dei
singoli territori” ha dichiarato Sala.

“In uno scenario economico che muta giorno dopo giorno – ha aggiunto il vicepresidente – e’ fondamentale fare rete tra Regioni per realizzare progetti comuni e condivisi attraverso le associazioni di categoria e le
imprese dei territori con una forte connotazione internazionale,
come il mercato ormai chiede in tutti i settori dell’economia”.

Il dato di qualche giorno fa e’ eloquente e sintomo di una grande vivacita’ imprenditoriale: a Milano nascono in media 65 imprese al giorno. Un numero incredibile, che fa del territorio lombardo un laboratorio
straordinario di ricchezza che fa da traino per tutto il paese.

“La Lombardia che da aprile ha la presidenza dei Quattro Motori
per l’Europa – ha sottolineato Sala – prosegue la sua rincorsa
europea, con le sue 100 mila aziende nel settore manifatturiero,
un quinto del totale nazionale, con un fatturato di circa 250
miliardi e un valore aggiunto di oltre 60 miliardi.
A fronte di questi straordinari numeri Regione Lombardia, nel
quadro della trasformazione industriale in corso, punta sulla
formazione e sulla riqualificazione della forza lavoro
esistente, al fine di aumentare sempre di piu’ la competitivita’
del settore manifatturiero”.

Sala e’ tornato poi a parlare di sinergie: “E’ fondamentale creare continue e costanti collaborazioni tra Regioni, Imprese, Centri di ricerca e Universita’, in maniera tale da avere l’opportunita’ di confrontarsi sui programmi di
politica industriale – ha spiegato-. E’ in quest’ottica che
agiscono i nostri bandi dedicati al settore manifatturiero, per
realizzare progetti in filiera, con il supporto delle
Universita’”.

Ma lo sviluppo del settore manifatturiero passa anche attraverso la ricerca e l’innovazione. “Regione Lombardia – ha chiosato il vicepresidente – intende promuovere l’ecosistema dell’innovazione digitale attraverso i ‘Digital
Innovation Hub’ per supportare la trasformazione digitale delle
imprese, rafforzando la conoscenza rispetto alle opportunita’
offerte dalla trasformazione digitale nell’ambito del Piano
Industria 4.0 e stimolando l’offerta di servizi. Le imprese che
non hanno capito la portata della rivoluzione digitale che
stiamo vivendo – ha concluso Sala – sono destinate a perdere
competitivita’ e quindi a soccombere”.

PETS IN THE CITY

Si e’ tenuta questa mattina la presentazione di ‘Pets in the city’, evento fieristico dedicato al benessere degli animali da compagnia, in programma a
FieraMilanoCity dal 4 al 6 ottobre 2019.

“Una manifestazione importante – l’ha definito Lara Magoni,
assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda della
Regione Lombardia, presente alla conferenza stampa – perche’
serve anche a ricordarci che la vita non si compra, ma si
adotta”.

“Da sempre Regione Lombardia e’ vicina agli animali e al loro benessere – ha aggiunto -. Sono stata la promotrice del nuovo regolamento sulla tutela degli animali d’affezione, che consentiva, tra l’altro, l’ingresso dei
nostri amici a quattro zampe negli ospedali. Una vera e propria
‘rivoluzione culturale’, una battaglia di civilta’ nella quale la
tutela diviene essenziale per il percorso di crescita e
benessere delle nostre comunita’”.

Negli ultimi decenni si e’ infatti registrato un aumento di sensibilita’ nei confronti degli animali da affezione, con un posto sempre piu’ di rilievo nella nostra societa’: basti pensare che i numeri raccontano di ben 11.982.862 tra cani, gatti e furetti iscritti all’anagrafe canina
Nazionale. Di questi, 1.832.627 sono in Lombardia.

“Sono dati che confermano come la Lombardia sia sempre piu’ ‘Pet friendly’ – ha concluso l’assessore Magoni -. Un percorso di sensibilizzazione che dovra’ coinvolgere tutti gli
ambiti vitali del nostro Paese, a cominciare dal turismo. Una
sfida alla quale tengo molto”.

ATLETI E PATRIMONIO

Oltre 11 milioni di persone in Italia praticano sport a livello professionale o dilettantistico. Spesso sono giovani atleti eccellenti, tuttavia carenti sotto il
profilo di un’educazione alla cittadinanza economica attiva e
responsabile. Una volta terminata la vita da professionisti,
numerosi atleti non hanno piu’ altre fonti di reddito e le uscite
diventano ben superiori alle entrate. Una larghissima
percentuale non sa nulla di finanza e rischia di fidarsi delle
persone sbagliate in materia di investimenti o gestione delle
proprie finanze. Negli Stati Uniti, 12 anni dopo il ritiro dai
campi, come testimonia uno studio di Camerer e Lusardi, oltre il
15% dei campioni di football finisce in bancarotta.

Cio’ accade non solo a chi ha una carriera meno prestigiosa e
guadagna meno: anche i super campioni hanno oltre una
probabilita’ su sette di finire in poverta’. In Italia e in altre
nazioni l’assenza di una legge come quella che esiste negli
Stati Uniti non permette di avere informazioni precise ma la
cronaca europea riporta casi eclatanti di campioni finiti in
disgrazia, tanto che di recente la Uefa ha promosso il
‘Financial Management Training’, programma che ha l’obiettivo di
tutelare protagonisti ed ex sportivi in campo in materia di
truffe, investimenti fallimentari e societa’ in bancarotta.

Nel nostro Paese a partire dallo scorso anno e’ attivo il
progetto ‘Campioni di Risparmio’, nato dalla collaborazione tra
la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio
(FEduF) e la Commissione Nazionale Atleti del CONI ed il
sostegno di UBI Banca, per sensibilizzare gli atleti,
specialmente i piu’ giovani sulla gestione consapevole e corretta
del proprio denaro.

“Con l’evento ‘Campioni di Risparmio’- ha sottolineato Martina
Cambiaghi, Assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia –
alziamo ufficialmente il sipario all’accordo che l’Assessorato
allo Sport e Giovani di Regione Lombardia ha siglato negli
scorsi mesi con FEduF e Coni. Sono tante le componenti nella
vita di un atleta che a livello sportivo devono essere tenute in
debita considerazione. Grazie a FEduF e con questo primo di una
serie di appuntamenti dedicati, abbiamo voluto privilegiare un
aspetto importante come quello economico e di gestione delle
risorse finanziarie nella carriera di uno sportivo, ampliando a
360 gradi l’attenzione che Regione pone costantemente nella
crescita dei giovani lombardi”.

FEduF e’ nata su iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana
per diffondere l’educazione finanziaria in un’ottica di
cittadinanza consapevole e di legalita’ economica. L’evento apre
la collaborazione recentemente formalizzata tra FEduF e Regione
Lombardia per diffondere tra i giovani la necessaria
consapevolezza sull’importanza di prendersi cura del proprio
denaro in un’ottica di sostenibilita’ economica del loro futuro.

Testimonial del progetto la fiorettista olimpica Margherita
Granbassi, la tennista Mara Santangelo (vincitrice nel doppio
del Rolang Garros 2007) e la pattinatrice sul ghiaccio Valentina
Marchei. Gli atleti hanno assistito all’incontro ‘Fate il nostro
gioco’, a cura dei divulgatori scientifici di ‘Taxi 1729′, che
ha illustrato, attraverso le regole matematiche, i lati
nascosti, le scarse possibilita’ di successo e gli alti rischi
del gioco d’azzardo, con l’obiettivo di prevenire la diffusione
di questo pericoloso fenomeno.

ARTS & FASHION

Si è conclusa la Fashion Week e torna anche quest’anno Arts & Fashion. Abiti di stilisti emergenti e di nuovi marchi dal mondo della moda, esclusivamente Made in Italy, fotografati da grandi professionisti in locations prestigiose ed uniche nel territorio lombardo. Gli shooting partiranno dal mese di Ottobre per concludersi entro la fine dell’anno, e vedranno come sempre anche volti del territorio che diventeranno così co-protagonisti delle giornate.