LOMBARDIA PROTAGONISTA

Oltre 1.350 incontri con buyer
nazionali ed internazionali per presentare itinerari, prodotti
turistici ed esperienziali, grazie all’impegno dei 48 operatori
del B2B e dei 16 stakeholder presenti presso l’area espositiva
di oltre 700 metri quadrati. Inoltre, 34 eventi aperti al
pubblico per illustrare iniziative e progetti di promozione
turistica dei territori. Sono questi i numeri vincenti di
Regione Lombardia alla tre giorni della Bit, la Borsa
Internazionale del Turismo che si è tenuta a Milano dal 10 al 12
febbraio.

Evidente la soddisfazione dell’assessore regionale al Turismo,
Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni: “Alla Bit la
Lombardia ha messo in mostra le sue eccellenze, riscontrando il
gradimento di migliaia di visitatori. Dai laghi alle montagne,
dalle città d’arte ai percorsi enogastronomici, siamo stati in
grado di far apprezzare ad un palcoscenico internazionale le
nostre meraviglie, all’insegna di un’offerta turistica variegata
e capace di soddisfare, grazie al forte spirito di accoglienza e
a strutture ricettive all’avanguardia, ogni tipo di esigenza.
Sono orgogliosa di poter rappresentare una realtà così ricca di
proposte. E sono particolarmente felice di aver realizzato
quella che per me era la mission di questa edizione fieristica:
dar vita ad una BIT dei territori”.

Grande successo ed interesse hanno suscitato le quattro aree
tematiche che hanno caratterizzato la presenza di Regione
Lombardia a fieramilanocity: da Leonardo500, in onore del
cinquecentenario dalla morte di Leonardo Da Vinci, a Lombardia
Segreta, per riscoprire tradizioni, autenticità e insospettati
tesori nascosti attraverso la storia della regione, dei suoi
borghi e degli scorci più inediti, passando per le attività
legate allo sport e alla natura con Lombardia Active, fino a
Sapore inLombardia, per approfondire la tradizione e la cultura
enogastronomica della regione.

Lo stand lombardo è stato poi grande protagonista dello ‘special
event’ dedicato alla candidatura di Milano e Cortina per le
Olimpiadi invernali del 2026: a promuovere la scelta della
candidatura congiunta, i presidenti di Regione Lombardia e
Regione Veneto, Attilio Fontana e Luca Zaia, che insieme a Marco
Magnifico, vicepresidente FAI, hanno presentato con un video di
promozione turistica il valore di quella che è già stata
definita la ‘Strada delle Olimpiadi’.

Tra le partnership strategiche presentate durante BIT spicca
inoltre quella tra Regione Lombardia e Regione Puglia.
Un’iniziativa che ha coinvolto oltre 60 buyer internazionali e
la stampa in un incontro che ha avuto come palcoscenico il
suggestivo Belvedere Jannacci di Palazzo Pirelli.

BIT 2018 INAUGURAZIONE

Da domenica 10 a martedì 12 febbraio
2019, Regione Lombardia presenterà la sua ricca offerta
turistica, le iniziative sul territorio, le partnership
strategiche e tutte le novità per il 2019 a BIT – Borsa
Internazionale del Turismo, storica manifestazione che dal 1980
riunisce nel capoluogo lombardo operatori turistici e
viaggiatori da tutto il mondo.

“La BIT rappresenta un’occasione unica per mettere in mostra le
nostre eccellenze artistiche, culturali, paesaggistiche ed
enogastronomiche, una vetrina internazionale che saprà esaltare
le potenzialità turistiche della Lombardia – dice l’assessore
regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni
-. Saranno quattro i macro temi approfonditi dalle diverse
realtà del territorio lombardo: da Leonardo500, in onore del
cinquecentenario dalla morte di Leonardo Da Vinci, che vedrà
Milano e la Lombardia protagoniste con molti eventi ed
iniziative speciali, a Lombardia Segreta, per riscoprire
tradizioni, autenticità e insospettati tesori nascosti
attraverso la storia della regione, dei suoi borghi, dei cammini
storici e degli scorci più inediti, passando per le attività
legate allo sport e alla natura con Lombardia Active, fino a
Sapore inLombardia, per approfondire la tradizione e la cultura
enogastronomica della regione. Eventi, incontri ed appuntamenti
che sapranno valorizzare il turismo lombardo”.

Insieme a 64 co-espositori lombardi, Regione Lombardia
accoglierà professionisti del settore e visitatori presso uno
stand di oltre 700 mq, la cui area eventi sarà palcoscenico di
numerosi incontri e appuntamenti di approfondimento sui temi
protagonisti della strategia turistica dell’intera regione per
il 2019.

Dalle 10 alle 18, per tutta la durata di BIT, le Istituzioni e
le numerose realtà locali e associazioni interverranno presso
l’area eventi dello stand di inLombardia e Regione Lombardia –
Padiglione 3 Stand C21 C27 G04 G18 – per promuovere le
iniziative e le bellezze del territorio lombardo con
approfondimenti, proiezioni e degustazioni.

‘WHITE’: MODA MODELLO VINCENTE

Torna l’appuntamento con White, il
salone della moda contemporary che anche quest’anno si svolgerà
in occasione della prossima fashion week milanese, in programma
dal 19 al 25 febbraio e che vedrà concentrati in via Tortona i
più importanti marchi e brand italiani ed internazionali del
settore.

In questa edizione sarà lanciato il ‘green project GIVE A
FOK-us’, per focalizzare l’attenzione su sostenibilita’,
innovazione ed economia circolare. Al debutto anche due nuove
sezioni Knit Lab e Lounge per confermare il ruolo di Milano e
del salone quali appuntamenti irrinunciabili per il fashion
internazionale.

“Regione Lombardia crede fermamente nella moda – ha sottolineato
l’assessore regionale al Turismo, marketing Territoriale e Moda
– un settore che offre una grande opportunità di crescita
economica e turistica. Per essere vincenti però occorre fare
sistema: soltanto la collaborazione tra istituzioni,
associazioni di categoria e professionisti potranno accrescere
il valore delle produzioni delle nostre aziende e la genialità
dei nostri stilisti, all’insegna di una filiera sostenibile e
avanzata tecnologicamente”.

“In Lombardia operano 34 mila imprese legate al Fashion e solo
13 mila a Milano – ha spiegato Lara Magoni -; numeri importanti
che dimostrano come la nostra regione sia il cuore pulsante
della moda in Italia. Ecco perché è necessario remare tutti
dalla stessa parte ed essere dei precursori nel campo
dell’innovazione e della sostenibilità”.

“Proprio in questa direzione va la misura ‘Fashiontech’ che il
mio assessorato ha recentemente approvato: un finanziamento di
10 milioni di euro a sostegno di progetti emblematici,
finalizzati alla sostenibilità, in grado di esaltare lo spirito
innovativo del nostro tessuto imprenditoriale. Regione Lombardia
– ha concluso Lara Magoni – vuole contribuire concretamente
affinché le imprese possano sviluppare tecnologie avanzate che
rendano ‘sostenibile’, ovvero più accessibile anche al
consumatore finale, l’acquisto di prodotti provenienti da
lavorazioni da filiera sostenibile”.

EVENTI E BUSINESS NETWORKING IN FIERA

“La Lombardia sarà grande protagonista
alla BIT, un’occasione unica per mettere in mostra le nostre
eccellenze artistiche, culturali, paesaggistiche ed
enogastronomiche, per dimostrare al mondo di avere le
potenzialità per diventare la prima meta turistica italiana”.

Così Lara Magoni, assessore al Turismo, Marketing Territoriale e
Moda di Regione Lombardia, annuncia la presenza della Lombardia
alla BIT – Borsa Internazionale del Turismo, in programma a
Milano da domenica 10 a martedì 12 febbraio 2019, storica
manifestazione che dal 1980 riunisce nel capoluogo lombardo
operatori turistici e viaggiatori da tutto il mondo.

AREA ESPOSITIVA – Insieme a 64 co-espositori lombardi, Regione
Lombardia ed Explora, la sua Destination Management
Organization, accoglieranno professionisti del settore e
visitatori presso un’area espositiva di oltre 700 mq, il cui
format grafico riprende il concept di NEXT STOP? #inLOMBARDIA,
la campagna promossa nell’ambito del tour internazionale di
promozione della destinazione lanciato a novembre 2018.

Lo stand è organizzato con un’Area Accoglienza Istituzionale,
compreso di corner per la distribuzione del Passaporto turistico
inLombardia e per la promozione dell’APP #inLombardia PASS.
Cuore dell’area espositiva sarà l’Area Eventi, che ospiterà un
ricco palinsesto di iniziative istituzionali e di promozione del
territorio, oltre a 48 postazioni riservate agli operatori del
B2B per la commercializzazione dell’offerta turistica lombarda,
l’Area Promozione dello stand ospiterà 16 stakeholder del
territorio per la promozione tematica ed esperienziale delle
destinazioni.

ESALTIAMO ATTRATTIVITA’ TERRITORI – “Regione Lombardia vuole
essere protagonista alla BIT mettendo in mostra le sue bellezze
artistiche, culturali, paesaggistiche ed ambientali – sottolinea
l’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda Lara
Magoni – L’obiettivo è esaltare l’attrattività dei nostri
territori, puntando sul turismo internazionale, incrementando le
occasioni di incontro e di business per gli operatori di
settore, con una particolare attenzione alle opportunità b2c”.

IL CINQUECENTENARIO DI LEONARDO – Dal cinquecentenario della
morte di Leonardo Da Vinci, che vedrà Milano e la Lombardia
protagoniste con molti eventi ed iniziative speciali sul
territorio, ai borghi, custodi di tradizione, autenticità,
architetture e insospettati tesori nascosti, “la BIT farà
risaltare una Lombardia che si pone come obiettivo ambizioso
quello di diventare la prima meta turistica in Italia. Senza
dimenticare che la Borsa Internazionale del Turismo può
rappresentare una importante opportunità per rafforzare la
candidatura di Milano e Cortina alle Olimpiadi invernali del
2026. Un evento che, insieme ai numerosi happening sportivi
internazionali, conferma l’alta vocazione turistico-sportiva
della Lombardia” conclude l’assessore Magoni.

PROMOZIONE SU CANALI DIGITALI – BIT sarà anche l’occasione per
approfondire la sempre più organica strategia di promozione di
inLombardia, che trova la sua massima espressione nel costante
aggiornamento nei canali digitali del brand, il cui sito
in-lombardia.it è grande protagonista perché aggregativo e
capace mettere in rete tutta la filiera del turismo della
regione.

Il sito è solo una delle vetrine di promozione turistica della
regione, a cui si aggiungono i totem digitali distribuiti sul
territorio e le app inLombardia Pass e inLombardia Bike, vetrine
che sono popolate da un’interfaccia unica che consente
integrazione di sistemi terzi e una redazione distribuita anche
localmente sul territorio.

Oltre che ai consumatori B2C, l’ecosistema digitale turistico
della Regione e del sistema camerale diventa anche strumento
essenziale e innovativo per le operazioni B2B: infatti
attraverso la piattaforma tutti gli operatori del settore
potranno accedere a servizi come la prenotazione di fiere,
organizzazione collettiva di Press e Blog tour, iniziative in
campo formativo, workshop e campagne media e digital.

A gennaio 2019, sulla piattaforma sono stati inseriti 1013
luoghi di interesse, 3780 eventi, 754 possibili esperienze,
circa 628 offerte di servizi ancillari e oltre 18385
accomodation grazie ad integrazioni tecnologiche con OpenData
regionali, E015 e sistemi esterni di offerta turistica e ai
caricamenti puntuali dei singoli operatori e territori.

PUGLIA PARTNER STRATEGICO – Tra le partnership strategiche,
invece, spicca quella con la Regione Puglia, che prevede un
programma di sviluppo comune dell’attrattività turistica
denominato Double Your Journey in Italy, con attività congiunte
a livello nazionale e internazionale. Dopo il lancio della
collaborazione in BIT nel 2018, l’esperienza londinese di WTM e
quella moscovita di Buongiorno Italia appena trascorse, le due
regioni si promuoveranno insieme in occasione di uno speciale
‘Fuori BIT’: un evento dedicato a buyer internazionali, stampa e
influencer che si terrà al Belvedere Jannacci, al 31° piano di
Palazzo Pirelli, lunedì 11 febbraio.

‘MILANO MODA DONNA’

L’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione Lombardia, Lara Magoni,
parteciperà domani, lunedì 4 febbraio, alla conferenza stampa di presentazione di ‘Milano Moda Donna’,
in programma dal 19 al 25 Febbraio.

Ore 10.30, Palazzo Marino (Piazza della Scala, 2 – Milano) Sala Alessi

‘FREE SKIPASS’

Due week end gratis, a marzo, sulle piste da sci
della Lombardia per gli ‘under 16’.
Si tratta dell’iniziativa ‘Free Skipass 2019’, il progetto
voluto dall’assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia,
Martina Cambiaghi, che verrà portato in Giunta lunedì prossimo e
che prevede uno stanziamento regionale di 500 mila euro a
sostegno degli skipass erogati gratuitamente.
L’iniziativa, promossa in collaborazione con ‘Anef Ski
Lombardia’, il consorzio delle aziende funiviarie, rientra nel
più ampio programma della Regione volto ad incentivare la
pratica dello sci in Lombardia e fa seguito ad altri progetti
come, ad esempio, ‘SkipassLombardia’, la tessera ‘pay per use’
che permette di evitare le code e pagare esattamente per quanto
sciato.

CAMBIAGHI: PRIMO INTERVENTO IN ATTESA DELLA DECISIONE DEL CIO –
“Continuiamo a mettere in atto – ha spiegato l’assessore Martina
Cambiaghi – azioni mirate a facilitare l’avvicinamento dei
giovani alla pratica degli sport invernali in raccordo con gli
enti locali ed i gestori degli impianti. Regione Lombardia, in
questo caso, ha stanziato 500 mila euro per favorire l’utilizzo
gratuito degli impianti di risalita in favore dei ragazzi fino
ai 16 anni: è un ulteriore e reale intervento per
l’avvicinamento della decisione sulla candidatura di
Milano-Cortina per i Giochi Olimpici Invernali del 2026”.

MODALITA’ OPERATIVE – Con ‘Free Skipass 2019’ i giovani under 16
(fino all’anno di nascita 2003) residenti in Regione Lombardia
potranno sciare gratuitamente nei due fine settimana del 23/24 e
del 30/31 marzo 2019 in tutte le stazione sciistiche regionali.

È necessario registrarsi sul sito www.skipassLombardia.it per
richiedere la tessera e inserire una carta di credito valida
(accettate anche le prepagate) come garanzia. La tessera si
potrà usare anche in tutti gli altri giorni fuori dalla
promozione. Nei due weekend della promozione non verranno
prelevati i soldi dalla carta di credito.

I ragazzi o i loro genitori possono registrarsi sia tramite il
sito web www.skipasslombardia, sia tramite l’apposita app
Snow.App presente sugli store per Android o per Apple.

I COMPRENSORI ADERENTI – All’iniziativa aderiscono tutte le
stazioni sciistiche della Regione Lombardia, nello specifico:
Ponte di Legno e Tonale, Livigno, Bormio, Santa Caterina
Valfurva, Aprica, Maniva Ski, Alpe Teglio, Schilpario, Presolana
e Monte Pora, Montecampione, Piani di Bobbio e Artavaggio,
Skiarea Valchiavenna, Valmalenco, Foppolo e Brembo Ski, Colere,
Lizzola, Piazzatorre, Oga, Selvino, Spiazzi di Gromo, Valgerola,
Val Palot, Valdidentro e Borno – Monte Altissimo.

SAFER INTERNET DAY 2019

Il presidente della Regione Lombardia
Attilio Fontana, insieme agli assessori regionali Silvia Piani
(Famiglia), Melania Rizzoli (Istruzione, Formazione e Lavoro) e
Bolognini (Politiche sociali, abitative e disabilità),
parteciperà, dopodomani, lunedì 4 febbraio all’evento ‘Have your
say! Safer Internat Day’ promosso da Telefono Azzurro in
collaborazione con Regione Lombardia.

Nel corso dell’incontro verranno presentati i risultati della
ricerca ‘Telefono Azzurro – DoxaKids’ che ha l’obiettivo di
promuovere un uso più sicuro del web e delle nuove tecnologie e
che si inserisce nel quadro delle iniziative di ‘BullOut’, la
linea d’intervento attivata da Regione Lombardia per la
prevenzione e il contrasto del bullismo e del cyberbullismo per
studenti di ogni età e tipo di formazione.

Saranno presenti Marco Bussetti ministro dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca, l’onorevole Massimiliano
Capitanio segretario Commissione Vigilanza Rai ed Ernesto Caffo
presidente di Telefono Azzurro Ernesto Caffo.

Tra i relatori, anche: Giorgia Abeltino, director Public Policy
France, Italy, Greece & Malta e direttore Relazioni Esterne
‘Google Arts & Culture’ e Claudio Gubitosi, fondatore e
direttore artistico Giffoni Film Festival, Jacqueline Beauchere,
Chief Online Safety Officer, Microsoft.

– ore 11, Belvedere di Palazzo Lombardia (piazza Città di
Lombardia, 1 – Milano), ingresso N1, 39esimo piano.

EUROPEAN BEST DESTINATION 2019

Il presidente della Regione Lombardia,
Attilio Fontana, ha votato Montisola, la ‘perla’ del Sebino,
come ‘European Best Destination 2019’, il concorso che, su
internet, vuole premiare la migliore destinazione europea per
l’anno in corso. Fontana sulla propria pagina Facebook chiede di
“non lasciarsi scappare questa opportunità” e che “sarà
possibile votare questa meravigliosa destinazione con un clic
fino al 5 febbraio”. Il governatore invita tutti a fare lo
stesso, ricordando che il successo di Montisola “sarebbe una
vittoria di tutta la nostra regione”.

‘ERASMUS PLUS VET’

Grecia, Spagna, Regno Unito, Repubblica
Ceca e Malta: tra diverse culture e nuove amicizie oltre 200
ragazzi lombardi hanno raccontato oggi la loro esperienza
all’estero con ‘Erasmus Plus Vet’ in un incontro con l’assessore
allo Sport e Giovani della Regione Lombardia Martina Cambiaghi.

Nella giornata, organizzata da Europe-Direct Lombardia in
collaborazione con il Parlamento europeo, sono state presentate
le fasi finali di due progetti ErasmusPlus VET, che hanno
ricevuto un cofinanziamento dall’Unione europea per poter
organizzare tirocini formativi nel settore dei servizi sociali e
del turismo. I ragazzi dei sei istituti che hanno aderito ai
progetti hanno partecipato, tra la primavera e l’estate 2018, ad
un tirocinio formativo in alcuni paesi europei.

“Il mio impegno quotidiano – ha spiegato l’assessore regionale
Martina Cambiaghi – è quello di promuovere politiche che creino
opportunità per i giovani e che li mettano nelle condizioni di
saper sviluppare competenze per costruire la propria vita il più
possibile aderente alle aspettative. Sono certa che questa
esperienza all’estero vi permetterà di accedere al mondo del
lavoro con maggiore sicurezza, perché avete dimostrato grandi
capacità nell’organizzazione e nel saper superare le difficolta`
in modo autonomo in un contesto diverso da quello familiare”.

“L’incontro con una nuova lingua, un paese europeo, amici e
compagni nuovi – ha concluso Cambiaghi – vi hanno certamente
arricchito e vi hanno consentito di sviluppare tutte quelle
abilità ‘trasversali’, che diventano strategiche nell’affrontare
il proprio percorso individuale, i cambiamenti e la vita
professionale”.

SCUOLE COINVOLTE – I progetti sono rivolti agli istituti
secondari superiori. Per il settore sociale hanno aderito IISS
Marisa Bellisario di Inzago (Mi), IPSSCSI W. Kandinsky di Milano
e IIS G.Galilei – R.Luxemburg di Milano. Per il settore
turistico hanno partecipato tre istituti di Milano: IIS Fabio
Besta, IIS Claudio Varalli e IIS Bertarelli – Ferraris.

OBIETTIVI PROGRAMMA ERASMUSPLUS VET – Favorire la dimensione
internazionale dell’istruzione e della formazione, in
particolare attraverso la cooperazione tra gli istituti dei
paesi aderenti al Programma, e migliorare l’apprendimento delle
lingue e promuovere l’ampia diversità linguistica dell’UE e la
consapevolezza interculturale sono gli obiettivi più importanti
cui mirano i progetti ‘ErasmuPlus Vet’.

EUROPE DIRECT – Si tratta della rete ufficiale dei centri
d’informazione della Commissione europea, presente sul
territorio di tutti gli Stati membri. I centri Europe Direct
(ED) sono 44 in Italia ed oltre 400 in tutta Europa. Regione
Lombardia fa parte di questa rete attraverso Europe Direct
Lombardia. Con la sede principale a Milano e i dodici punti
informativi diffusi su tutto il territorio regionale, il centro
offre gratuitamente ai cittadini consulenze e informazioni
ufficiali e semplificate sull’Unione europea.

FITNESS IN LOMBARDIA

È la Lombardia la regione con la
presenza più forte di imprese che si occupano di fitness: ben
25.000 tra centri benessere e palestre su un totale nazionale di
quasi 68.000, ossia il 37% del totale. Dietro, il Lazio, con
circa 15.000, la regione con la crescita maggiore (+9,7%). Hanno
fatto registrare un incremento anche la Sardegna (+7,5%), il
Friuli-Venezia Giulia, la Calabria (+5,9%) e la Toscana (+5,8%).

PRIMATO LOMBARDO POGGIA SU POLITICHE A SOSTEGNO – “Il primato
della Lombardia – ha detto l’assessore allo Sport e Giovani,
Martina Cambiaghi – è in linea con le politiche che abbiamo
avviato e che stiamo potenziando nel settore sportivo, lavorando
su più fronti e con diversi destinatari; ricordo, a titolo
esemplificativo, che abbiamo stanziato 8 milioni di euro per
contributi a fondo perduto destinati alla realizzazione o alla
ristrutturazione degli impianti sportivi dei comuni lombardi.
Con i 2 milioni della ‘Dote sport’, inoltre, sosteniamo le
famiglie lombarde in condizioni economiche meno favorevoli,
perché non rinuncino ad avvicinare i propri figli alla pratica
sportiva”.

18 MILIONI DI APPASSIONATI, GIRO D’AFFARI DI 10 MILIARDI –
Quello del fitness è un settore che, negli ultimi anni, sta
registrando un numero crescente di appassionati. Uno studio
dell’Aiceb-Università Milano Bicocca (su dati Istat e Coni)
evidenzia infatti come in Italia il numero di utenti annualmente
coinvolti superi ormai i 18 milioni, con un giro d’affari annuo
stimato in 10 miliardi di euro. A livello territoriale si
possono evidenziare nette distinzioni tra chi abitualmente
frequenta centri fitness: si tratta di persone che vivono
soprattutto nel Nord Italia (56%), in particolare in Lombardia
(19%), Veneto (11%), Emilia-Romagna (10%) e Toscana (8%).
Eurispes ha analizzato il fenomeno anche dal punto di vista
delle classi di età, ed è emerso che i frequentatori più assidui
sono i giovani della generazione Z dai 18 ai 25 anni (32%),
seguiti dai Millennials (26-35enni; 27%) e dalla generazione X,
ossia i 35-40enni (21%).

MILANO IN TESTA, MA COMO CRESCE DI PIÙ – La crescita del settore
è confermata anche dai dati della Camera di Commercio di Milano,
che ha fotografato nel dettaglio la situazione lombarda. La
rilevanza della Lombardia nel settore si deve soprattutto a
Milano, che è seconda in Italia dopo Roma per numero di
imprese, ma prima per addetti (5.217 attività e 17.000 addetti),
Brescia (sesta per imprese e nona per addetti: 1.930 attività,
oltre 3.000 addetti), Bergamo (ottava per imprese e sesta per
addetti: 1.692 attività e 5.000 addetti) e Monza Brianza (terza
per numero di addetti: 1.200 attività e oltre 10.000 addetti).
La crescita maggiore nell’ultimo anno si è registrata a Como
(+4,6%) mentre negli ultimi cinque anni a Milano.

GRANDE INTERESSE DEI LOMBARDI PER LO SPORT – Guardando, infine,
più in generale, al settore dello sport, l’assessore Cambiaghi
ha evidenziato come “l’aumento delle domande per la ‘Dote sport’
(19.885 nel 2018 a fronte delle 18.726 del 2017) confermi il
trend evidenziato dai dati della nostra Regione e fotografi una
situazione di forte interesse dei lombardi per lo sport, sia
come attività fisica sia come stile di vita”