QUALITA’ VENDEMMIA

Qualità del vino prima che quantità, promozione del territorio e delle sue specificità, valorizzazione del paesaggio. Queste le linee guida tracciate dall’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia Fabio Rolfi all’avvio della vendemmia in Oltrepò Pavese alla Tenuta Mazzolino di Corvino San Quirico (Pavia).

“Non dobbiamo inseguire la quantità, ma la qualità – ha detto l’assessore Fabio Rolfi -, il nostro primo obiettivo deve essere posizionare più in alto la nostra bottiglia per prezzo, grazie al valore del prodotto”. “E venendo all’Oltrepò Pavese che ci ospita – ha continuato – dobbiamo dire che siamo in un territorio di cui si parla a volte per problemi, ma che, se fa squadra, ha grandi potenzialità”.

“L’Oltrepò – ha sottolineato Rolfi – ha tutte le qualità per vincere, grazie alle sue aziende, al suo magnifico territorio e alle sue tipicità, la battaglia sul mercato aumentando le sue quote di vendita di vino, ma non solo”.

“È già stata approvata la legge regionale che prevede il 100% di vini lombardi negli agriturismi della nostra regione – ha ricordato l’assessore – e lavoriamo affinché anche i ristoranti abbiano, come prima pagina della carta dei vini, quelli lombardi”. “Nei prossimi mesi daremo il via all’Osservatorio regionale della Carta dei vini per capire il posizionamento delle nostre etichette nelle carte dei vini di Milano”.

“Credendo nel valore delle aziende agricole e vitivinicole lombarde – ha spiegato l’assessore Rolfi – sosterremo, per la prima volta, in primavera, la presenza della Lombardia, con le sue aziende, alla più grande manifestazione vitivinicola, ProWein di Düsseldorf (Germania)”. “Un B2B dove – ha aggiunto – la Lombardia porterà qualità e specificità dei territori”.

“Il vino e le sue bottiglie – ha affermato l’assessore Rolfi – sono le prime vetrine per il territorio, per i vari luoghi della nostra Lombardia che ha una vastità di vini che copre l’intera gamma”. “Con la qualità dei vini e le loro varietà – ha concluso -, la Lombardia saprà regalare quelle emozioni sensoriali che gli appassionati di enoturismo cercano”.

GIMONDI CI LASCIA

“Ci lascia un monumento dello sport italiano. Un campionissimo del ciclismo che ha esaltato la mia generazione con imprese uniche. Un atleta che sulla bicicletta esprimeva tutta la caparbieta’ e la voglia di arrivare dei
bergamaschi e piu’ in generale dei lombardi. Che riposi in pace.
Mi piace pensare che lassu’ abbia gia’ incontrato Coppi, Bartali e
tutti gli altri campioni che hanno scritto la storia del
ciclismo”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia,
Attilio Fontana, esprimendo il cordoglio dell’intera Giunta
lombarda per la scomparsa di Felice Gimondi.

MODA LOMBARDIA

La Lombardia e’ protagonista della moda italiana trainata da Milano che continua a macinare numeri record. Milano esporta infatti 7,2 miliardi di euro, un settimo circa del totale nazionale. Seguono Firenze (11,1 per cento del totale) e Vicenza (8,4 per cento). Vengono poi Treviso, Prato,
Reggio Emilia, Bologna, Verona, Biella, Como, Piacenza e
Bergamo. Le crescite maggiori in un anno si sono verificate a
Piacenza (+33,4 per cento), Milano (+9,8 per cento) e Venezia
(+8,4 per cento).

I DATI – I dati, emersi dalla rilevazione ‘La moda italiana nel
mondo – Italian fashion in the world’, realizzata dalla Camera
di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e Promos Italia,
l’agenzia per l’internazionalizzazione del sistema camerale
italiano, su dati Istat, evidenziano anche una Lombardia
altamente performante in questo settore con 13,7 miliardi di
export, +5,5 per cento, piu’ di un quarto del totale italiano.

VOLANO STRATEGICO – “Questi numeri e dati – ha commentato
l’assessore regionale alla Moda, Turismo e Marketing
territoriale Lara Magoni – confermano quanto sia importante per
la Lombardia la moda e quanto possa essere volano strategico non
solo per l’economia locale ma anche come traino a livello
nazionale”.

SAPER FARE, RICERCA E TRADIZIONE – “Regione Lombardia – ha
aggiunto – crede fermamente in un settore nevralgico del Made in
Italy e proprio in questi termini si configura la nostra
mission: l’obiettivo e’ fondere sapientemente la genialita’ del
nostro ‘saper fare’, la cura della tradizione e delle eccellenze
locali, con la costante ricerca per proporre sul mercato
prodotti competitivi e tecnologicamente innovativi”.

ZAMPA A ZAMPA

‘Zampa a Zampa’ e’ l’app della Regione Lombardia,
ideata da Aria spa, Azienda Regionale per l’Innovazione e per
gli Acquisti, che permette di consultare direttamente dal
proprio smartphone le informazioni messe a disposizione
dall’Anagrafe Animali d’Affezione lombarda (AAA).

Con la app, come sul sito dell’Anagrafe Animali d’Affezione www.anagrafecaninalombardia.it/canina/, e’ possibile rintracciare
un animale smarrito, tra quelli presenti nei canili
sanitari della Lombardia; adottare un animale, tra quelli
presenti nei canili rifugio; visualizzare, in elenco o su mappa,
le strutture veterinarie accreditate all’AAA sul territorio
regionale. L’Anagrafe Animali d’Affezione servizi ha recentemente
introdotto nuovi servizi: ‘Cerco/adotto un cane/gatto’, che
consente l’inserimento, da parte dei medici veterinari, delle
fotografie degli animali di proprieta’ o presenti nelle strutture
di ricovero e ‘SMS Restituzione Animali Smarriti’, che permette
l’immediata restituzione di un cane al proprietario grazie a un
sms inviato al Sistema regionale, trasmesso da Veterinari Asl o
operatori comunali.

‘SMS RESTITUZIONE ANIMALI SMARRITI’, RESTITUITI 3808 CANI –
Grazie al servizio ‘SMS Restituzione Animali Smarriti’ nel solo
2018 si sono gestite 3926 segnalazioni che hanno consentito di
restituire 3808 cani senza che questi entrassero nei canili
sanitari, con notevole risparmio di risorse.

MAGONI: ANCHE IL TURISMO DEVE ESSERE ‘PET FRIENDLY’ –
Sul tema e’ intervenuta anche l’assessore al Turismo, Lara Magoni
ha parlato di iniziative “bellissime perche’ la vita non si
compra, ma si adotta”. E ha quindi ha spiegato di lavorare
affinche’ il turismo, a partire dalla Lombardia possa essere
sempre piu’ “pet friendly”.

PRODOTTI TURISMO

Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l’export di prodotti legati al turismo dalla Lombardia nel mondo: 1,8 miliardi di
euro nel primo trimestre 2019, +5,8% rispetto allo stesso
periodo del 2018, su un export italiano che vale oltre 10
miliardi di euro, con una crescita del 5,5%.

I dati sono stati elaborati sulla base di una ricerca condotta
dalla Camera di Commercio di Milano Monza Lodi e Promos Italia,
certificano il successo della Lombardia nel mondo. Dal food al
vino, dalle biciclette alle barche, dagli articoli sportivi ai
prodotti fotografici fino ai prodotti delle attivita’ artistiche,
di intrattenimento e divertimento, l’appeal della nostra regione
e’ in forte crescita.

“Regione Lombardia – commenta Lara Magoni, assessore regionale al
Turismo, Marketing Territoriale e Moda – e’ sempre piu’ attrattiva
a livello internazionale. Dal cibo al vino, dai prodotti
artigianali sino alla tecnologia e all’innovazione, il mondo
certifica il giusto riconoscimento all’eccellenza delle nostre
produzioni e alla creativita’ dei nostri maestri artigiani.
L’appeal dei nostri territori e’ in continua espansione e il
‘Made in Lombardia’ sta diventando sempre di piu’ un brand di
successo e di garanzia di qualita’”.

F1 PER NEODIPLOMATI

Si scaldano i motori per il Gran Premio di Formula 1 di Monza e Regione Lombardia che scende in pista per premiare i neodiplomati lombardi del 2019. Dal 1 al 26 agosto, gli studenti diplomati in territorio
lombardo potranno aggiudicarsi uno dei 300 biglietti messi in
palio dalla Regione per assistere alle prove del GP che si
terranno venerdi’ 6 settembre nel circuito monzese.

“Per il secondo anno consecutivo, da quando sono assessore
regionale allo Sport e ai Giovani – ha spiegato Martina
Cambiaghi – ho voluto premiare gli studenti lombardi che hanno
raggiunto l’obiettivo della maturita’. Spero che questa
importante iniziativa, dopo le sue prime due edizioni, diventi
una consolidata tradizione della Giunta di Attilio Fontana. E’ un
modo per valorizzare gli studenti meritevoli che si sono
impegnati concludendo il primo importante ciclo di studi”.

“Il Gran Premio di Monza – ha continuato Cambiaghi – rappresenta
senza dubbio uno degli eventi italiani che raggiunge i massimi
livelli di caratura e attenzione internazionale. L’edizione 2019
vedra’ tante novita’ soprattutto grazie agli eventi organizzati da
Regione Lombardia. In particolare l’importante collaborazione
con il Politecnico di Milano per la presenza nel week end del Gp
di Monza dei simulatori di guida che saranno ammessi a
disposizione dei 300 vincitori dei ‘Diplomati in pista’”.

Partecipare alla seconda edizione di ‘Diplomati in pista’ –
iniziativa promossa da Regione Lombardia in collaborazione con
Autodromo di Monza ed Explora – e’ molto semplice e richiede i
seguenti requisiti: essersi diplomati nel 2019 presso un
istituto lombardo e compilare in autocertificazione il breve
form online (attivo dalle ore 12:00 del 1.08.2019 alle ore 12:00
del 26.08.2019), raggiungibile al seguente link
‘in-lombardia.it/diplomati-pista-2019′, acconsentendo al
trattamento dei dati personali.
I biglietti (uno per il neodiplomato e uno per l’accompagnatore)
saranno assegnati in base al voto di diploma, e in caso di
parita’ di voto sara’ valutato l’ordine di inserimento della
richiesta.
I fortunati vincitori saranno notificati tramite l’e-mail
indicata nel form di iscrizione, e potranno presentare la stampa
del biglietto omaggio all’ingresso dell’Autodromo di Monza il
giorno delle prove, insieme a un documento d’identita’ valido.

Un’opportunita’ unica per i neodiplomati della Lombardia, che
potranno assistere gratuitamente alle prove di uno degli eventi
piu’ prestigiosi per gli appassionati di motori.

BASKET 2021

“Un appuntamento importante, un altro evento di spicco che la Lombardia si aggiudica, e che sicuramente sara’ seguito con particolare entusiasmo”. Cosi’ Antonio Rossi, sottosegretario ai Grandi eventi sportivi,
commenta l’assegnazione a Milano di uno dei quattro gironi
dell’Eurobasket, in calendario dal 17 al 29 agosto 2021.

“Una notizia bellissima, con cui – ha sottolineato Rossi –
festeggiamo il centenario della Federazione italiana e le nostre
squadre che giocano in serie A, insieme al grandissimo
‘movimento’ sportivo della federazione lombarda e alle tante
societa’ che operano nella nostra regione”.

INNOVAZIONE LOMBARDA

Eta’ media 30 anni e gia’ alle spalle la creazione della prima piattaforma di analisi di DNA portatile al mondo.

Sono Stefano Lo Priore e Lorenzo Colombo, rispettivamente
Managing Director e amministratore del comparto italiano della
startup Hyris, ricevuti oggi a Palazzo Lombardia da Fabrizio
Sala, vicepresidente della Regione e assessore alla Ricerca,
Innovazione, Universita’, Export e Internazionalizzazione delle
imprese.

Durante l’incontro e’ stata presentata la loro invenzione
‘Bcube’, un laboratorio di analisi DNA portatile racchiuso in un
cubo di pochi centimetri e in un chilogrammo di peso.

DISPOSITIVO INNOVATIVO REALIZZATO IN LOMBARDIA – “E’ motivo di
orgoglio per noi sapere che si tratta di uno strumento
interamente realizzato in Italia e al 90% in Lombardia” ha detto
il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala.
“Tra i nostri principali obiettivi – ha proseguito Sala – c’e’
proprio quello di trattenere sul territorio questi progetti e i
nostri talenti, apprezzati e invidiati in tutto il mondo”.

Bcube e’ infatti stata disegnata, progettata e interamente
realizzata in Italia.

TEST GENETICO IN QUALUNQUE POSTO – “E’ una macchina che consente
di fare per la prima volta un test genetico su qualunque tipo di
campione fuori dal laboratorio, anche nelle mani di persone non
esperte, solamente utilizzando il proprio smartphone o qualunque
pc dotato di connessione a internet. E’ solo necessario inserire
nell’apposita finestra i campioni di materiale biologico con i
rispettivi reagenti” hanno spiegato Stefano Lo Priore e Lorenzo
Colombo.

“Lo strumento – hanno aggiunto – puo’ essere utilizzato per
testare campioni di piante, animali, cibo o anche campioni umani
per andare a ricercare la presenza di eventuali malattie, o
particolari patogeni, o ancora per autenticare le materie prime.

“Per avere quindi la certezza che una specie di pianta piuttosto
che di pesce, ad esempio, siano proprio quelli attesi”.

ESPERIENZA ACQUISITA NEGLI USA – L’idea di BCube nasce nel 2015
a fronte di una lunga esperienza negli Stati Uniti di Stefano Lo
Priore e quindi dalla sua consapevolezza di poter realizzare
questo strumento proprio in Italia, forte anche di un sistema di
competence unico al mondo.

Cosi’ l’incontro con Lorenzo Colombo e con un giovanissimo team
di esperti che hanno contribuito a dare vita a questo strumento
che ha costi nettamente inferiori alle attrezzature standard con
prestazioni pressoche’ identiche.

IL VALORE DEL NETWORKING – “Uno dei fattori di successo
dell’azienda, oltre alle capacita’ di tutto il team che vanta
un’eta media di 30 anni – hanno spiegato Lo Priore e Colombo – e’
proprio il nostro posizionamento in Lombardia e quindi la rete
di fornitori fortemente competenti e interconnessi”.

CINETURISMO

Ciak, si gira. La Lombardia diventa un grande, fantastico set cinematografico grazie al bando di concorso ‘Ciak #inLombardia’. E’ quanto ha deliberato la Giunta di Regione Lombardia, su proposta dell’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda Lara Magoni, di concerto con
l’assessore all’Autonomia e Cultura Stefano Bruno Galli.

“La Lombardia – spiega l’assessore Magoni – e’ una meta turistica in grande ascesa. Sempre piu’ visitatori italiani e internazionali ne apprezzano lelocalita’ d’arte, i paesaggi, i laghi e le montagne, all’insegna
dell’efficienza e dell’alta qualita’ dei servizi offerti. Una
location ideale per realizzare film e fotografie d’autore, gia’
scelta da numerosi registi e fotografi top per realizzare
pellicole e riprese note in tutto il mondo. E il cineturismo sta
dando ottimi risultati in termini di visite, con molti turisti
che arrivano nelle nostre citta’ dopo averle potute ammirare sul
grande schermo”.
“Ecco perche’ promuovere la nostra regione attraverso la macchina
da presa e gli scatti d’autore rappresenta un’ottima operazione
di marketing territoriale – conclude -: permettera’ ai visitatori
di conoscere anche localita’ meno conosciute ma davvero uniche,
che potranno essere valorizzate grazie alla magia che solo il
cinema e la fotografia artistica possono regalare”.

“Un concorso per premiare prodotti fotografici e audiovisivi che abbiano
l’obiettivo di far conoscere possibili nuove location lombarde
per il cinema, la televisione, la fiction e la pubblicita’, e’
sicuramente un’iniziativa meritoria, che va a integrarsi con il
gia’ cospicuo impegno attuato dall’assessorato alla Cultura nel
settore dell’audiovisivo – sottolinea l’assessore Galli -. Il
concorso, che si rivolge in particolare ai giovani di eta’
compresa tra 18 e 35 anni, valorizza la ricerca della Lombardia
‘segreta’, di ambientazioni sconosciute, siano esse montane,
lacustri oppure ispirate al grande regista lombardo Ermanno
Olmi”.

GENIO E IMPRESA

“La Lombardia da secoli e’ terra di tradizione e vocata all’innovazione, dove e’ forte il binomio fra la capacita’ di coniugare creativita’ e intuizione con utilita’ e funzionalita’. Il ‘saper fare’ lombardo e’ un filo rosso che ci
collega al genio operoso di Leonardo e compito delle istituzioni
e’ aiutare le imprese affinche’ questo connubio possa permanere”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio
Fontana, inaugurando nello ‘Spazio espositivo’ di Palazzo
Lombardia a Milano, insieme agli assessori Stefano Bruno Galli
(Autonomia e Cultura) e Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima), ai
sottosegretari Alan Rizzi e Fabrizio Turba e al presidente di
Assolombarda, Carlo Bonomi, la mostra ‘Genio e Impresa. Da
Leonardo e Ludovico alle grandi storie di innovazione dei nostri
giorni’.

GALLI: IMPRESA E CRATIVITA’ CONNUBIO VINCENTE – “Questa mostra –
ha spiegato Stefano Bruno Galli – esalta un fattore strategico
fondamentale del Rinascimento: il rapporto vitale tra Principe e
Maestro, tra Ragion di Stato e Ragioni dell’anima. Ancora oggi,
impresa e creativita’ formano un connubio vincente, motore
dell’economia lombarda. Anche per la tutela e la valorizzazione
del nostro straordinario patrimonio culturale e’ necessario
tornare a un modello di mecenatismo illuminato con un equilibrio
virtuoso tra pubblico e privato.

BONOMI: LEONARDO DA VINCI E LUDOVICO IL MORO – “Leonardo e
Ludovico il Moro – ha sottolineato Carlo Bonomi – rappresentano
una diade che e’ stata precursore di genio e imprenditore che si
incontrano, che pensano come mettersi insieme per poter
sviluppare quell’innovazione che ha dato a Milano tanto e che,
ancora oggi, e’ nel nostro Dna. Ed e’ un Dna che, peraltro,
sfrutta una grande alleanza pubblico-privato e che e’ un grande
valore”.

LA MOSTRA – La mostra multimediale promossa da Assolombarda, in
collaborazione con la Giunta e con il Consiglio regionale della
Lombardia, si pone l’obiettivo, di celebrare la capacita’ del
nostro territorio di creare innovazione.

TRENTA RACCONTI DI SUCCESSO – Sono 30 i racconti di impresa
rappresentati nella mostra, a cura di ‘Neo-Narrative
Environments Operas’, che esplora l’innovazione che nasce
dall’incontro tra due persone attraverso un allestimento
innovativo e totalmente immersivo. In particolare, la relazione
che si crea tra genio’ – con competenze tecniche – e
‘imprenditore’ – con competenze manageriali. A cominciare
dall’intervista immaginaria a Leonardo e Ludovico, realizzata da
Pietro Marani e Paola Cordera, che apre la mostra, e alle storie
di innovazione, per esempio, del Gruppo Bracco con Ernst Felder
e Fulvio Bracco; Pirelli con Maurizio Boiocchi e Marco
Tronchetti Provera; Ferrari Giovanni Industria Casearia con
Luciano Piergiovanni e Giovanni Ferrari; STMicroelectronics con
Bruno Murari e Benedetto Vigna; Fili Pari con Alice Zantedeschi
e Francesca Pievani.

Allestita a Palazzo Lombardia, la mostra e’ aperta al pubblico –
con ingresso gratuito – dal 9 luglio al 15 settembre tutti i
giorni dalle ore 11 alle ore 19 (il giovedi’ fino alle 22).

INIZIATIVE CORRELATE – In contemporanea alla mostra saranno
organizzate altre iniziative dedicate a ‘Genio e impresa’. Il 13
settembre Milano diventera’ protagonista di ‘Stavinci’, una
caccia al tesoro cittadina alla scoperta dei luoghi di Leonardo
e degli spazi di impresa che hanno reso il capoluogo lombardo
una citta’ innovativa e all’avanguardia. L’iniziativa, gratuita,
comprende 150 tappe incluse alcune aziende del territorio,
luoghi culturali, naturalistici e panoramici.
Altre 20 aziende selezionate dal Politecnico insieme a scuole,
universita’ e accademie del territorio saranno protagoniste del
contest ‘Visioni d’impresa’ che ha l’obiettivo di promuovere le
tematiche relative all’innovazione e avvicinare il mondo
imprenditoriale alla scuola.