OLIMPIADI 2026

Neppure il tempo di esultare e in Piazza Citta’ di Lombardia, dove ha sede il Palazzo della Regione, al fianco delle bandiere dell’Italia, dell’Europa e
della Lombardia, sul quarto pennone disponibile e’ gia’ apparsa la
bandiera che raffigura i cinque cerchi olimpici.
“E’ solo una piccola iniziativa simbolica, ma anche l’inizio di
una serie di azioni – ha commentato da Losanna il presidente
Attilio Fontana – che da qui al 2026 ci porteranno a esaltare
una conquista, quella di oggi, che non esito a definire
storica”.

MILANO TURISMO

Nella speciale rilevazione di PoliS Lombardia, il capoluogo regionale si posizione al terzo posto per gli arrivi di stranieri, con un 57,4%, dietro a Como (72,8%) e Varese (60,4%). Perde una posizione in tema di presenze, con un 59,3% di stranieri, nella classifica guidata da Como (77,5%),
Brescia (72%) e Lecco (62,6%).

RICETTIVITA’ – Con 656 strutture alberghiere e 2.864
extralberghiere, Milano ha segnato una flessione del 3,1 %
(2017/2018) e del 3 % (2015/2018) negli alberghi e una crescita
del 59,8% (2017/2018) e del 203,7% (2015/2018) nelle altre
tipologie di offerta ricettiva.

DIMENSIONE DELLE STRUTTURE – A Milano, cosi’ come a Monza e a
Varese, si concentrano gli alberghi di maggiori dimensioni,
mentre la dimensione media (valore medio dei posti letto
disponibili) delle altre tipologie di strutture e’ piu’ contenuta.
Nel primo caso, infatti, il capoluogo e’ primo in classifica con
114 posti, davanti a Monza (94) e Varese (86); nel secondo caso,
le strutture extralberghiere, Milano si posiziona in fondo alla
classifica con una dimensione media di 9 posti letto per
struttura. Per quanto riguarda la densita’ ricettiva, Milano ha
8,4 posti letto ogni 1.000 residenti.

CASE VACANZE E ALLOGGI IN OFFERTA – Nel 2015 Milano registrava
423 unita’ con 5.341 posti letto, diventate 2.337 con 18.500
posti letto nel 2018; la durata media del soggiorno e’ di 2,76
giorni. Complessivamente gli arrivi e le presenze registrate
(2018) ammontano rispettivamente a 560.824 e 1.545.321 persone,
con variazioni percentuali nel triennio 2015/2018 del 363,4%
(arrivi) e 289,7% (presenze).

CORDOGLIO DELLA REGIONE

“Ci ha lasciati Franco Zeffirelli, un italiano che ha contribuito a rendere grande il nostro Paese nel mondo. Un genio capace di stupire e di interpretare in maniera unica ogni situazione che affrontava. Mi piace ricordarlo come assoluto protagonista della Scala di Milano dove ha messo in scena numerose e indimenticabili rappresentazioni”. Lo ha detto
il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, commentando la notizia della scomparsa del regista Franco Zeffirelli.

INGEGNERIA BIOMEDICA

“Ancora una volta il Politecnico di Milano ha fatto la scelta giusta, una scelta coraggiosa che guarda al futuro”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia intervenendo, insieme al sottosegretario con delega
alle Relazioni internazionali, alla conferenza stampa di
presentazione di ‘Medtec’, laurea congiunta in ingegneria
biomedica e medicina del Politecnico di Milano e di Humanitas
University.

“Attraverso questo nuovo percorso – ha proseguito il governatore
– si conferma la capacità, da parte del Politecnico di Milano e
di chi crede in questo progetto, di pensare al futuro con grande
lungimiranza, puntando sulle specificità delle conoscenze e
affrontando le problematiche in maniera multidisciplinare”.
Guardando più in generale al mondo della sanità e alla carenza
di medici con cui deve fare i conti l’intero Paese, il presidente della Regione ha confermato che “anche la Lombardia ha assolutamente bisogno di medici, un obiettivo che può essere raggiunto attraverso l’allentamento dei vincoli che attualmente regolano l’accesso alla professione”.

AUTONOMIA AIUTERA’ A COLMARE GRAVI CARENZE DI PERSONALE E
STRUTTURE – “In tal senso – ha aggiunto – sono convinto che il
raggiungimento dell’Autonomia aiuterebbe a colmare queste gravi
carenze riguardanti sia le strutture ospedaliere, sia i medici
di base”. Il governatore ha poi evidenziato come la “Lombardia
continua a puntare sulla ricerca, perchè solo con la ricerca si
può competere con i più importanti Paesi mondiali. Questo nuovo
corso di laurea saprà coniugare il valore della scienza al
rapporto umano, al sapersi rapportare con gli altri, elemento
fondamentale nel settore della medicina. Saluto dunque, con
grande soddisfazione, la nascita di un ulteriore punto di
riferimento scientifico che la Lombardia metterà a disposizione
dei propri cittadini e, come sempre, di quelli del resto
d’Italia”.

SOTTOSEGRETARIO, COMPLIMENTI ALLA VISIONE DI CHI HA SCELTO
QUESTI TEMI, SONO QUELLI DELLA NOSTRA PRESIDENZA 4 MOTORI – Il
sottosegretario ha poi evidenziato come i temi attorno ai quali
si svilupperà la nuova laurea sono gli stessi scelti dalla
Lombardia per la presidenza 2019 dei ‘4 Motori d’Europa’. Vale a
dire la Medicina personalizzata, le politiche e gli strumenti
predittivi per l’efficienza dell’azione di governo, le filiere
produttive eco-innovative e la manifattura 4.0 e le professioni
del futuro dove l’innovazione sta nella formazione. Senza
dimenticare ovviamente le enormi possibilità che offrono i big
data. “Anche questo aspetto – ha concluso il sottosegretario –
conferma quanto siamo stati lungimiranti nel proporre alle
Regioni partner il nostro programma per la presidenza. Voglio
dunque rivolgere tanti complimenti agli uffici per la grande
visione che hanno avuto nell’organizzare la nostra annualità di
presidenza”.

BELVEDERE APERTO

In occasione delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci proseguono le aperture straordinarie del Belvedere di Palazzo Lombardia, ogni domenica dalle 10 alle 18.

Tra le iniziative che raccontano e valorizzano figura e opere
del genio rinascimentale c’è la possibilità di ammirare, al 39°
piano della sede regionale, fino al 14 luglio prossimo, la
riproduzione del celebre aliante leonardesco, realizzata in
collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della
Tecnologia di Milano; insieme, una serie di pannelli espositivi
e vetrofanie che aiuteranno i visitatori ad orientarsi e a
identificare i principali luoghi di Leonardo in Lombardia.

INTERESSE PER IL VOLO, ATTENZIONE A TERRITORIO – L’installazione
si ispira a due grandi temi che percorrono il
lavoro di Leonardo: da un lato l’interesse per il volo e,
dall’altro, l’attenzione per il territorio che lo circonda.
Il disegno dell’aliante (foglio 846v del Codice Atlantico
appartenente alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana) è uno dei
progetti più completi in questo campo: due ali, le cui estremità
possono essere flesse dal pilota per controllare la planata,
sono fissate ad una gondola centrale.

INIZIATIVE DA LUGLIO A SETTEMBRE – Da luglio a settembre lo
Spazio espositivo di Palazzo Lombardia ospiterà la mostra ‘Genio
& Impresa – Leonardo e Ludovico ieri e oggi’, promossa da
Assolombarda in collaborazione con Giunta e Consiglio Regionale
della Lombardia, per celebrare la straordinaria capacità del
nostro territorio di creare innovazione.

Una ricerca commissionata da Assolombarda al Politecnico di
Milano sul rapporto tra impresa, progettazione e innovazione
farà da base – attraverso l’archetipo del rapporto tra Leonardo
da Vinci e Ludovico il Moro, quindi tra genio e impresa – per
tracciare una storia dell’imprenditoria italiana e lombarda e
realizzare una mostra multimediale che selezionerà tra le 120
storie d’impresa già raccolte tra quelle più rappresentative ed
evocative di questo rapporto.

CACCIA AL TESORO – Alla mostra multimediale è collegata una
caccia al tesoro alla scoperta dei luoghi leonardeschi, che si
svolgerà il 29 giugno e che coinvolgerà oltre 1.000 persone
divise in squadre di 10-15 elementi e che vedrà Palazzo
Lombardia e Palazzo Pirelli tra i luoghi protagonisti.

SLOW RIDE ITALY

“Slow Ride Italy”, il primo progetto italiano dedicato al mototurismo enogastronomico. L’iniziativa è stata presentata oggi dall’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione Lombardia Brescia. Si tratta di un’iniziativa realizzata dall’Associazione Slow Ride Italy
nell’ambito del bando ‘Wonderfood & Wine’ promosso da Regione
Lombardia e realizzato in collaborazione con Unioncamere
Lombardia per la promozione di Sapore inLombardia, in
partnership con il Consorzio di tutela Grana Padano, Unione
italiana vini, Gruppo Wise e in collaborazione con Coldiretti
Lombardia.

LOMBARDIA TERRA DELLE DUE RUOTE – “La Lombardia è una terra
vocata alle due ruote – ha detto l’assessore regionale al
Turismo – e il mototurismo permette di scoprire le bellezze
della nostra regione in maniera slow: in sella ai centauri si
parte alla conquista di territori dal grande fascino. Emozioni,
sensazioni e immagini che possono essere apprezzate grazie ad un
‘turismo dolce ma graffiante’, un tour in tutta tranquillità tra
paesaggi, ambienti e luoghi d’arte impareggiabili, apprezzando
itinerari enogastronomici e sapori unici”.

SLOW RIDE ITALY – ‘Slow Ride Italy’ studia itinerari legati al
mototurismo enogastronomico e agroalimentare, passando per i
territori più suggestivi della Lombardia e facendo tappa nelle
strutture ricettive rurali, nelle aziende agricole, nelle
numerose cantine presenti sul territorio. I percorsi, solo su
strade locali, guidano nei posti più esclusivi che celebrano il
bello e il buono dei nostri territori.

Un progetto, dunque, che permette la valorizzazione di fattori
di eccellenza del turismo lombardo, dall’enogastronomia alla
scoperta di borghi di straordinaria bellezza.

TURISMO ENOGASTRONOMICO – “Il turismo enogastronomico – ha
aggiunto l’assessore regionale – si lega perfettamente al mondo
dei motori e sempre più spesso orienta le scelte di viaggio del
turista, alla ricerca di esperienze uniche e da ricordare nel
tempo”.
La Lombardia vanta 250 eccellenze agroalimentari tradizionali,
20 Dop (con il Grana Padano che è il prodotto più consumato del
mondo), 14 Igp e 41 vini a denominazione tra Docg, Doc e Igt. Il
food si conferma una delle principali motivazioni di viaggio del
turista contemporaneo perché consente al viaggiatore di entrare
in contatto, in modo autentico, con i territori e le comunità.
Meglio ancora se queste scoperte si possono fare in sella ad una
moto.

SPORT UNDER 18

Dal 4 al 9 giugno Piazza Città di Lombardia, dove hanno sede gli uffici della Regione, ospiterà le finali regionali e nazionali, maschili e femminili, dell’Under 18 di basket. In programma ci sono 29 partite, più un vasto elenco di eventi collaterali, per una grande festa del basket.

ASSESSORE: METTERE A DISPOSIZIONE LA NOSTRA PIAZZA UN PIACERE
E MOTIVO DI ORGOGLIO – “Mettere a disposizione la piazza di
tutti i lombardi sarà un piacere e un motivo di orgoglio – ha
detto l’assessore regionale allo Sport e Giovani – per una
competizione di alto livello. Un evento che dà la possibilità di
avvicinarsi al basket, uno degli sport che stanno più a cuore ai
milanesi e ai lombardi”.

PIAZZA CITTA’ DI LOMBARDIA LOCATION UNICA – “Dopo il grande
successo delle edizioni 2016 e 2017 delle finali regionali – ha
spiegato il presidente del Comitato regionale lombardo – abbiamo
accolto con entusiasmo l’invito della Federazione Italiana
Pallacanestro di organizzare anche l’Under 18 Eccellenza
maschile e femminile. Sarà un grande impegno, ma anche un grande
onore facendo leva su una macchina organizzativa già molto
rodata e sui numerosi eventi collaterali a supporto”.

Nell’occasione il vicepresidente della Federazione Italiana
Pallacanestro ha illustrato il dettaglio della formula delle
finali nazionali Under 18 a 8 squadre, vera e propria novità:
“Sin dall’anno scorso in Consiglio Federale avevamo pensato a
finali più limitate in termini di presenza per avere un evento
di livello. Nessuno meglio del Comitato regionale lombardo
poteva organizzare una finale del genere, proponendo una
location così unica e affascinante come piazza Città di
Lombardia. Siamo veramente contenti di poter portare il meglio
del basket giovanile italiano e completare l’evento con un
programma ricchissimo di spunti”.

PROGRAMMA E PROTAGONISTI – Il programma prevede un totale di 29
partite (le 4 gare femminili di venerdì 7 si giocheranno al
PalaGiordani di via Cambini) insieme a diversi eventi
collaterali: due ‘clinic’ del Comitato nazionale allenatori, un
incontro con Flavio Vanetti e Dino Meneghin, una tappa del ‘Next
Generation Educational’ organizzato in collaborazione con Lega
Basket e il ricordo della prima partita ufficiale di basket in
Italia disputata a Milano della quale sarà celebrato il
centenario.
Le protagoniste delle finali nazionali Under 18 Eccellenza
maschili saranno Campus Piemonte Basket, Pallacanestro Varese
Academy, Progetto Giovani Cantù, Orange Bassano del Grappa,
Fortitudo Bologna, Stella Azzurra Roma e le due vincenti dei
concentramenti in campo neutro in programma dal 29 al 31 maggio
a Senigallia. Le protagoniste delle finali nazionali Under 18
Eccellenza maschili saranno Basket Costamasnaga, Mirabello
Academy, Geas Sesto San Giovanni, Baskettiamo Vittuone, Famila
Schio, Giants Marghera, Reyer Venezia, Minibasket Battipaglia.

 

FESTA DELLA LOMBARDIA

Comincia domani con l’inedito racconto della vita e delle opere di Leonardo a cura di Vittorio Sgarbi, la prima delle quattro giornate di celebrazione de La festa della Lombardia, in programma dal 27 al 30 maggio.
Un calendario ricco di eventi speciali aperti al pubblico ad
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

“La Festa della Lombardia – ha spiegato l’assessore regionale
alla Cultura e Autonomia – è il momento dell’orgoglio e della
fierezza di appartenere a una grande comunità, a un grande
popolo e a una terra bellissima. Essere Lombardi, per nascita o
per adozione, significa condividerne lo ‘spirito’, ispirando la
propria vita quotidiana ai modelli culturali e comportamentali,
alla mentalità collettiva e ai valori sui quali si fonda la
nostra identità. Per effetto di tale consapevolezza, quest’anno
abbiamo voluto integrare la cerimonia di consegna del Premio
Rosa Camuna con quattro iniziative di carattere eminentemente
culturale, che celebrano il ‘lombardismo’”.

IL PREMIO ROSA CAMUNA – Il 29 maggio alle ore 17 all’Auditorium
Testori di Palazzo Lombardia, è in programma il ‘Premio Rosa
Camuna’, in cui vengono premiati l’impegno, l’operosità, la
creatività e l’ingegno di chi si è particolarmente distinto nel
contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e
sportivo della Lombardia.  Istituito dalla Giunta regionale, il Premio Rosa Camuna, è il prestigioso riconoscimento attribuito a persone fisiche,
imprese, enti, associazioni, fondazioni in rappresentanza dei
territori. I nomi dei premiati saranno ufficializzati nei
prossimi giorni.

LUNEDI’ 27 MAGGIO, ORE 21.00, SGARBI RACCONTA ‘LEONARDO’
AUDITORIUM TESTORI

Nell’ambito delle celebrazioni per i 500 anni dalla morte del
genio del Rinascimento, la festa della Lombardia 2019 si apre
con lo spettacolo ‘Leonardo’, un’affascinante lettura della vita
e delle opere del maestro, attraverso il racconto inedito di
Vittorio Sgarbi.

MARTEDI’ 28 MAGGIO ORE 20,45 – ‘GIOANN BRERA, L’INVENTORE DEL
CENTRAVANTI’ AUDITORIUM TESTORI

Sabina Negri, giornalista e attrice porterà sul
palco lo spettacolo ‘Gioànn Brera’ dedicato al più grande
giornalista sportivo italiano di sempre. La pièce, tra parole e
musica, fa riemergere la personalità complessa di Brera,
inserendo la sua vicenda umana e professionale nella storia
italiana del Novecento, riletta attraverso le imprese, i
trionfi, i drammi sportivi di Coppi e di Bartali, di Meazza e
del grande Torino.

MERCOLEDI’ 29 MAGGIO
ORE 21.00-SPETTACOLO DE ‘I LEGNANESI’

In occasione del settantesimo anno di attività della compagnia
teatral-musicale ‘I Legnanesi’, la Festa della Lombardia ospita
uno spettacolo che vede in scena le figure satiriche della
tipica corte lombarda.

GIOVEDI’ 30 MAGGIO
ORE 20,30 – IL SOGNO DI ROLLA – AUDITORIUM TESTORI

Concerto dell’Orchestra de ‘I Pomeriggi Musicali’ diretto da
Vanni Moretto con musiche di Mozart, Beethoven e Rolla.
Nel 1813 Alessandro Rolla può realizzare il sogno di una vita:
portare la musica di Ludwig van Beethoven e di Wolfgang Amadeus
Mozart, nella sua amata Milano. A partire da quell’anno, riesce
a far eseguire a Milano – prima in concerti privati e poi alla
Scala – una suite dal balletto ‘Le creature di Prometeo’ e
diverse sinfonie di Beethoven; prima tra tutte la quarta. Due
anni dopo, dirigerà in prima esecuzione italiana Le Nozze di
Figaro, di Mozart, al Teatro alla Scala.
Il programma della serata prevede l’esecuzione de Ouverture
dall’opera ‘Le nozze di Figaro’ in re magg. K492 – 1785
(Wolfgang Amadeus Mozart – Salisburgo 1756-Vienna 1791),
Sinfonia in mi min. BI 537 – 1803 (Alessandro Rolla -Pavia
1757-Milano 1841) e per concludere la Sinfonia n.4 Op.60 in sib
magg. – 1807 (Ludwig van Beethoven – 1770-1827).

Iscrizioni: www.festadellalombardia.it

MILANO RALLY SHOW

‘Milano Rally Show’ torna protagonista tra gli eventi dedicati agli appassionati di motori con la terza edizione in programma sabato 15 e domenica 16 giugno. La kermesse organizzata da Beniamino Lo Presti è stata presentata questa mattina alla presenza dell’assessore allo Sport e Giovani e del vicepresidente e assessore a Ricerca, Innovazione,
Università, Export e Internazionalizzazione della Regione
Lombardia. La formula ‘sprint’ si svolge in quattro luoghi
emblematici del motorsport lombardo e internazionale: partenza
in piazza Duomo, parco chiuso allo stadio di San Siro, nella cui
area antistante si terranno quattro prove speciali oltre al
Master Show conclusivo di domenica 16 giugno. Teatro di un’altra
prova cronometrata, nella serata di sabato 15 giugno, le
sopraelevate dell’Autodromo nazionale di Monza, a cui faranno da
corollario altre quattro prove speciali ricavate nella pista
dedi Arese, storica sede dell’Alfa Romeo.

IL RICORDO DI NIKI LAUDA – “Quello di oggi – ha detto
l’assessore allo Sport e giovani di Regione Lombardia – è il
modo migliore per ricordare un grande campione come Niki Lauda,
parlando di sport, motori e tutto quello che lo sport
rappresenta: condivisione di momenti di relazione, inclusione,
emozioni ed esperienze. Tutto questo è il ‘Milano Rally Show’,
una proposta articolata e vincente che, anche questa volta, il
suo organizzatore riuscirà a promuovere. Vogliamo che lo sport
diventi sempre più per tutti, tutte le discipline sportive
devono essere inclusive e Milano è in grado di dimostrarlo, con
il coinvolgimento, ad esempio, dei ragazzi disabili, che possono
vivere le emozioni positive che la moto può dare come con la
Mototerapia di Vanni Oddera”.

TRE LUOGHI SIMBOLICI – “Il Milano Rally Show 2019 offre
un’occasione unica per vivere il mondo dei rally in tre luoghi
simbolo di Milano e la Lombardia, tra piazza del Duomo, piazza
alla Scala e San Siro” ha detto il vicepresidente di Regione
Lombardia -. Vogliamo avvicinare più persone possibili a un
evento unico, un vero e proprio show con attrazioni per tutti
gli appassionati delle quattro e delle due ruote. Con questa
manifestazione intendiamo promuovere le nostre eccellenze
attraverso lo sport anche con uno sguardo internazionale. Per
questo stiamo lavorando per portare il Milano Rally Show a Dubai
2020 aprendo così le porte del mondo alle bellezze del nostro
territorio”.

I PROTAGONISTI – Tra i nomi che hanno segnato l’epopea
rallistica e che saranno presenti a Milano figurano Miki
Biasion, due volte campione del mondo, Piero Longhi, oltre a
Tony Fassina, Giacomo Ogliari, “Lucky” e Matteo Musti. Tra gli
eventi collaterali che arricchiscono la proposta sportiva il
motocross free style, la Mototerapia di Vanni Oddera, Birel Art
con la sua Karting School, test drive Ferrari e Lamborghini, le
Legend Cars, American History Cars e i simulatori professionali
di guida di Rally e Formula Uno.

CONCERTI AL 38°

Per la prima volta ‘Piano City’, iniziativa che prevede oltre 450 concerti gratuiti in tutta Milano, dal tramonto all’alba e dall’alba al tramonto, sbarca a Palazzo Lombardia. La sede della Regione, infatti, ospiterà
da oggi, due concerti che hanno già fatto registrare il ‘tutto esaurito’.

Il primo, alle ore 18, prevede un taglio musicale più orientato
ai bambini con musiche di G. Bizet e R. Schumann suonate a 4
mani. Il secondo concerto vede la presenza del pianista Remo Anzovino
con musiche dell’autore, ed è stato immaginato in contemporanea
con il tramonto, alle ore 20.49.

A rendere ancor più suggestiva la cornice dell’appuntamento è il
fatto che le performance si terranno all’aperto, sulla terrazza
del 38° piano di Palazzo Lombardia.
Gli organizzatori fanno sapere che in caso di maltempo l’evento
si svolgerà al Belvedere del 39° piano.