PICCOLO TEATRO

Una grande istituzione culturale, capace di tenere uniti i Lombardi, che spesso trascorrono un’intera vita senza conoscere le bellezze che si trovano in un’altra provincia. E’ la mission, e insieme il merito, riconosciuta al Piccolo Teatro di Milano dall’assessore regionale all’Autonomia e Cultura, questa mattina, alla presentazione della stagione 2018-2019, a Palazzo Marino.

“Il problema di questa regione e’ riuscire a fare conoscere a tutti i Lombardi tutta la forza culturale della Lombardia – ha detto – e istituzioni come il Piccolo svolgono un ruolo fondamentale nel dare conto, nel dare testimonianza viva di quanto forte sia il patrimonio culturale della nostra regione”.

CULTURA FATTORE DI SVILUPPO – “Il Piccolo Teatro e’ un’Istituzione in cui si verifica la collaborazione tra Comune e a Regione, essendo entrambi soci fondatori – ha proseguito l’assessore – e la mia ammirazione nei suoi confronti deriva dal fatto che sia nata all’indomani della Seconda Guerra Mondiale, quando Milano era ancora semidistrutta: aver intravisto nel teatro e nell’arte la strada maestra per uscire dalla catastrofe della guerra nobilita il ruolo della Cultura”.

“Significa che la cultura eleva gli spiriti – ha sottolineato – ma anche che e’ un fattore di sviluppo per una societa’, non un prodotto dello sviluppo”.

ROSA CAMUNA “LEONARDESCA” – “La proposta e’ come sempre di alto livello – ha poi commentato l’assessore -: oltre all’immancabile Arlecchino, c’e’ anche una proposta dedicata a Leonardo, di cui l’anno prossimo ricorre il cinquecentenario della morte”. A questo proposito, il responsabile della Cultura di Palazzo Lombardia ha fatto una rivelazione ai presenti: “la Rosa camuna deriva dalla sovrapposizione tra l’incisione rupestre di Capo di Ponte e l’uomo vitruviano”.

LEGAME PERSONALE CON IL ‘PICCOLO’ – Il responsabile della Cultura regionale ha poi rivelato un aneddoto personale che lo lega al teatro: “Nel 1997, quando ero un giovane dottorando di ricerca, ho contribuito alla realizzazione del CD ‘1947-97: 50 anni di teatro a Milano’. Questo intreccio personale mi rende affine a questa istituzione, per la quale non posso dissimulare il mio profondo affetto”.

EXPO DUBAI 2020

“Con Expo Milano 2015 e’ emersa la capacita’ di giocare in squadra delle nostre aziende e penso che sia l’obiettivo anche per Expo 2020 Dubai. Iniziative come questa sono fondamentali perche’ le imprese hanno sete di notizie e di istruzione per come potere fare rete a livello internazionale”.

Lo ha detto il vice presidente di Regione Lombardia e assessore alla Ricerca, Innovazione, Universita’, Export e Internazionalizzazione delle imprese in occasione dell’evento ‘In Gara con Noi, tender lab. Focus verso Expo 2020 Dubai’.
L’iniziativa, che si e’ svolta nella sede di Assolombarda, e’promossa da Assolombarda Milano, Monza, Brianza con Italian Trade Agency, Diplomazia Economia Italiana e Farnesina in collaborazione con Confindustria Lombardia.

“L’Expo 2020 Dubai rappresenta una porta sul mondo e sul mercato asiatico che e’ strategico per le nostre imprese. Per partecipare dobbiamo giocare in squadra e per vincere le sfide della competitivita’ ci vuole una strategia, in questo senso rapporto pubblico e privato e’ fondamentale” ha aggiunto il vice presidente.

“Regione Lombardia – ha concluso – ha istituito un tavolo unico che riunisce tutti i soggetti coinvolti nel settore internazionalizzazione. Saremo molto concentrati sui BtoB, che hanno avuto successo durante Expo Milano 2015, per promuovere il nostro Made in Italy perche’ quando il ‘Team Italia’ gioca in squadra e’ vincente”.

MILLEMIGLIA “MOTORE” TURISMO

“Da sportiva ed amante della competizione sono orgogliosa che la Mille Miglia sia un patrimonio culturale e storico di Brescia, vanto di tutta la Lombardia”.

Cosi’ l’assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e moda, e’ intervenuta alla partenza della prima tappa della storica gara, che porta le autovetture da viale Venezia sino a Cervia-Milano Marittima.

“Una rassegna che attrae ogni anno a Brescia e in regione migliaia di turisti da tutta Italia e dal mondo – ha aggiunto l’assessore regionale -; si tratta, dunque, di una kermesse che ‘produce ricchezza’ e attrattivita’, valorizzando il turismo lombardo e facendo girare l’economia bresciana e di tutta la regione”.

“Non stiamo parlando solo di una gara di auto d’epoca – ha continuato l’esponente politico regionale – ma di un vero e proprio evento a 360 gradi che fa conoscere ed apprezzare in pieno un territorio ricco di bellezze paesaggistiche, culturali ed artistiche come la Lombardia”.
“Mai come in questa occasione – ha aggiunto l’assessore al Turismo, un glorioso passato che l’ha portata ad essere vice campionessa del mondo di sci – si puo’ dire che la Lombardia sia il ‘motore’ del turismo italiano; la carovana della Mille Miglia, infatti, tocca decine di citta’ e perle artistiche della nostra bella Italia, promuovendo e valorizzando eccellenze regionali e nazionali all’insegna della scoperta di un ‘Museo a cielo aperto’ che non ha eguali a livello internazionale”.

“La Mille Miglia – ha concluso l’assessore al Turismo – unisce alcune delle grandi passioni degli italiani: l’adrenalina della competizione, la bellezza e il design di macchine da collezione e la possibilita’ di viaggiare alla scoperta di luoghi, gusti e tradizioni della nostra Italia”.

BICI PER QUALITA’ ARIA

“Il Piano della mobilita’ ciclistica e’ nato per costruire linee di intervento specifiche per favorire forme di mobilita’ ecosostenibili e quindi piu’ vicine alle esigenze di tutela dell’ambiente”.

Lo ha affermato l’assessore all’Ambiente e clima di Regione Lombardia partecipando al convegno ‘Mobilita’ ciclistica in provincia di Varese: punto della situazione e scenari di sviluppo’.

“La mobilita’ ciclistica, ancor piu’ delle altre forme di trasporto a basso impatto ambientale – ha proseguito l’assessore – e’ in grado di contribuire a risolvere la presenza degli inquinanti e delle polveri sottili che peggiorano la qualita’ dell’aria”.

“Le polveri sottili – ha detto ancora l’assessore – sono particolarmente critiche nelle aree urbane e sviluppare la mobilita’ ciclistica in queste zone e’ uno strumento utile per sostenere politiche ambientali di miglioramento della qualita’ dell’aria. Il progetto europeo ‘Life Prepair’ per la qualita’ dell’aria del Bacino Padano sostiene iniziative a favore della mobilita’ ciclistica. La Lombardia sta camminando nella direzione giusta con percorsi che favoriscono il rilancio della mobilita’ ciclistica che ricomincia ad essere una opportunita’ nelle scelte di spostamento dei cittadini”.

“Le piste ciclabili – ha concluso il titolare della delega all’Ambiente in giunta regionale – servono anche per garantire la sicurezza di chi si sposta in bici: favorire scelte di trasporto piu’ compatibili con l’ambiente garantendo anche la sicurezza sono due modalita’ efficaci per incentivare l’utilizzo di questo mezzo di trasporto”.

GOLF 75° ‘OPEN D’ITALIA’

Il presidente di Regione Lombardia partecipera’ domani, mercoledi’ 16 maggio, insieme all’assessore regionale allo Sport e giovani, alla conferenza stampa di presentazione del 75° Open d’ Italia di golf che si svolgera’ dal 31 maggio al 3 giugno al Gardagolf Country Club di Soiano del Lago (BS).

Interverranno, tra gli altri, Franco Chimenti, presidente della Federazione Italiana Golf e Alessandro Rogato, presidente Comitato Organizzatore Open Italia/ direttore Tecnico Squadre Nazionali Fig.

– ore 13, Belvedere di Palazzo Lombardia (piazza Citta’ di Lombardia, 1 – Milano), ingresso N1, 39esimo piano.

VINO FRANCIACORTA

L’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia sara’ domani, venerdi’ 11 maggio, nella zona della Franciacorta per incontrare i rappresentanti del consorzio e visitare alcune aziende del territorio.

– ore 12, visita alla cantina Bellavista (via Bellavista,5 – Erbusco);
– ore 14.45, visita Ca` del Bosco (via Zanella, 13 – Erbusco);
– ore 16 visita Barone Pizzini (Via San Carlo, 14 – Provaglio d’Iseo).

TEATRO ALLA SCALA

“Philippe Daverio e’ il nostro rappresentante nel consiglio di amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, durante la conferenza stampa di presentazione del Festival di Musica Sacra.
Il critico d’arte, presente alla conferenza stampa, si e’ detto “onorato” dell’incarico assegnatogli ieri dalla Giunta regionale.
“Non sono certo io – ha spiegato il presidente della Regione – a dover illustrare le competenze di Philippe Daverio. Sono sicuro che sapra’ rappresentarci nel migliore dei modi, offrendo un contributo qualificato e importante per tutto cio’ che riguarda l’incarico che va a ricoprire”.

MILANO FOOD CITY

Il presidente di Regione Lombardia interverra’ domani, lunedi’ 7 maggio, all’evento di apertura della Milano Food City, uno showcooking antispreco organizzato in occasione della ‘Inaugurazione Conviviale – Le 7 Virtu’ del Cibo’.

Saranno presenti, tra gli altri, il sindaco di Milano, il presidente della Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi e di Confcommercio Milano, l’amministratore delegato di Fiera Milano, il presidente di Fondazione Umberto Veronesi, il presidente di Coldiretti Lombardia, il segretario generale di Fondazione Feltrinelli.

Il presidente di Regione Lombardia, in questa occasione, sara’ a capo, in qualita’ di ‘executive chef’, di una delle tre squadre che si sfideranno nella preparazione di ‘piatti della tradizione’ antispreco utilizzando gli ingredienti di una ‘Mistery box’.

– Ore 12.15, Circolo del Commercio (corso Venezia, 51 – Milano), cortile di Palazzo Bovara.

MILANO FOOD WEEK

“Turismo ed enogastronomia costituiscono un connubio perfetto per esaltare e far conoscere al mondo le eccellenze della Lombardia”.
E’ questo il messaggio lanciato dall’assessore regionale al Turismo, marketing territoriale e moda, in occasione della presentazione del programma di ‘Milano Food Week 2018′, rassegna enogastronomica che si terra’ nel capoluogo lombardo dal 7 al 13 maggio.

“Per una settimana Milano diventera’ una vera e propria “Cucina a cielo aperto” – dice l’assessore regionale -, con percorsi enogastronomici d’eccellenza che esalteranno i prodotti culinari della nostra Lombardia, terra che offre piatti straordinari e vini di assoluto livello. D’altronde, che la Lombardia sia una regione a vocazione enogastronomica lo dimostra il fatto che le nostre ‘creazioni’ sono un inimitabile patrimonio costituito da 250 eccellenze agroalimentari tradizionali, 34 DOP e IGP (il 13% dei prodotti a marchio d’origine italiani), 41 vini a denominazione tra DOCG, DOC e IGT”.

La Lombardia sa coniugare al meglio turismo ed enogastronomia, ogni citta’ puo’ vantare bellezze artistiche splendide, da apprezzare “assaporando prelibatezze enogastronomiche riconosciute a livello mondiale. Storia, cultura, tradizione, modernita’ e gusto si fondono in una piacere unico” ha commentato l’assessore.

Milano Food Week sara’ anche l’occasione per conoscere ed apprezzare sempre di piu’ un’alimentazione corretta e consapevole, cibo inteso come cultura e tradizione, strumento strategico per una vita sana ed equilibrata.

“Un piacere quotidiano al quale eventi come Milano Food Week possono far assumere un carattere ‘didattico’ – ricorda l’assessore -, insegnando corretti stili di vita che partono proprio da un consumo consapevole di cibo di qualita’. Senza dimenticare, tra l’altro, l’aspetto solidale ed etico dell’evento, grazie alla raccolta di cibo per le persone meno fortunate ed associazioni come la Caritas Ambrosiana”.

Regione Lombardia sara’ coinvolta direttamente nella settimana del food grazie all’iniziativa ‘Storycooking’, una serie di appuntamenti gastronomici con chef stellati che faranno conoscere ed apprezzare al pubblico le prelibatezze della Lombardia, dal risotto agli stufati, dalla polenta alle paste ripiene. Un progetto reso possibile grazie al bando regionale Wonderfood & Wine, in collaborazione con Unioncamere Lombardia per la promozione di “Sapore inLOMBARDIA”, con una dotazione finanziaria di 1.258.000 euro. Il progetto ‘Storycooking’ ha beneficiato di un contributo regionale di 75.000 euro.

“L’ennesima dimostrazione – conclude l’assessore al Turismo – di quanto Regione Lombardia sia attenta alle dinamiche alimentari e faccia di tutto per promuovere e valorizzare la ‘Buona Tavola’ regionale, esaltando eccellenze e sapori unici di una terra davvero ineguagliabile”.