UNO, DUE E TRE’

Lo spettacolo ‘Regionalia: uno, due e tre’ di Roberto Brivio andrà in scena oggi, lunedì 12 ottobre, e dopodomani, mercoledì 14 ottobre, all’Auditorium Testori di Palazzo Lombardia. Il 28 ottobre si replica sempre a Milano, presso l’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli. La piece è presentata dalla compagna d’arte Grazia Maria Raimondi e prevede la partecipazione di tanti altri artisti nelle varie serate.

Protagonisti saranno la musica, il teatro, il cabaret e filmati dedicati alla Lombardia che sarà raccontata attraverso brevi docufilm. Quattro a serata e ciascuno dedicato a un territorio diverso, montati da Guido Veronesi, doppiati in scena dalle attrici Federika e Maria Brivio.

Roberto Brivio, autore della sceneggiatura, commenterà e canterà in dialetto meneghino, duettando con Grazia Maria Raimondi.

Le loro voci accompagneranno le immagini, le foto, le interviste proiettati sullo schermo e i cenni alle attività culturali, in particolare teatrali, delle province lombarde. Si soffermeranno sull’umorismo di certe canzoni e sulle storie licenziose che venivano raccontate dai contadini nelle lunghe serate d’inverno.

SHOOTING 2021

Torna anche quest’anno Arts & Fashion con stilisti emergenti e nuovi marchi dal mondo della moda, esclusivamente Made in Italy, fotografati da grandi professionisti in locations prestigiose ed uniche nel territorio lombardo. Affiancate alle creazioni  Made in italy strutture storiche con i loro racconti. Un ulteriore veicolo di promozione per la Lombardia sempre più al top a livello turistico e meta ricca di affascinanti strutture storiche.

Arts & Fashion, come sempre, oltre a modelle e volti del territorio, vede diversi partner ed imprenditori delle diverse province.

Il “First Shooting” si è svolto nella giornata di ieri a porte chiuse  nella prestigiosa cornice di Villa Verga Ciceri a San Fermo della Battaglia, che fu costruita nel 1690 dal vescovo di Como il cardinal Ciceri.  Alla sua morte venne ereditata dalla famiglia Ciceri. Nel 1820 venne ereditata dal barone Marcacci; passò successivamente alla famiglia Morettini e poi per eredità alla nobile famiglia Ponzone. Il nobile professore avv. Angelo Verga e la contessa Adalgisa Arborio Mella di Castell’Alfero la comprarono nel 1949 e vi trasferirono la loro residenza , e 1/3 della villa venne ceduto nel 1965 al nobile ingegnere Gianni Verga e dalla nobile Gianna Ruffoni.  Nel 1984 la villa venne ereditata dal nobile avvocato Pierfranco Verga Ruffoni Arborio Mella di Castell’Alfero,  attuale proprietario dove egli dimora attualmente.

Oltre a scatti nelle meravigliose stanze si è potuto usufruire dei giardini e dei colori autunnali affiancati agli abiti fiabeschi. La Villa accoglie nell’arco dell’anno è richiestissima per diverse realtà artistiche tra cui produzioni televisive e cinematografiche.

Arts & Fashion quest’anno andrà in scena fino alla metà di Novembre per poi realizzare anche il formato cartaceo diversificato per la promozione in ogni territorio. Anche quest’anno in vetrina sempre e solo Made in Italy.

ITALIA NEL MONDO

“La Lombardia è la vetrina dell’Italia nel mondo. Milano è la città più frizzante, più innovativa, più proiettata al futuro; il luogo ideale per un grande evento internazionale del vino. Anche perché il vino prodotto in Lombardia è sempre più apprezzato, sia in Italia che all’estero. Nella nostra regione più del 90% del vino prodotto è a denominazione”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, che oggi ha dato il via alla terza edizione di ‘Milano Wine Week’, in programma fino all’11 ottobre nel capoluogo lombardo.

“Le istituzioni – ha ribadito Rolfi – hanno l’obbligo di essere al fianco delle aziende, tagliando tutta la burocrazia in eccesso e adottando misure concrete in grado di dare liquidità alle imprese. Con il bando ‘#iobevolombardo’ da 3 milioni di euro la Regione Lombardia sta rinsaldando l’alleanza tra agricoltori e ristoratori favorendo l’offerta di vini lombardi nei ristoranti lombardi. Un obiettivo strategico per entrambi i comparti. Con questo stanziamento mettiamo a disposizione dei ristoratori dei ticket da 250 euro che possono spendere per acquistare vini di qualità nelle cantine lombarde. Intendiamo così anche creare rapporti territoriali virtuosi e collaborazioni tra produttori di vino e operatori per vedere anche in futuro sempre più vini Lombardi nelle carte dei ristoranti”.

MOSTRA “MAGNIFICO”

È stata inaugurata questa mattina al Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo di Magreglio (Como), la mostra ‘Magnifico’, una rassegna dedicata a Fiorenzo Magni nel suo centenario.

Al Museo del Ghisallo, che sorge accanto al Santuario della Madonna protettrice di tutti i ciclisti, è intervenuto l’assessore all’Autonomia e alla Cultura di Regione Lombardia, grande amico del ciclismo “e delle sue forme di espressione artistica-culturale-sociale e imprenditoriale motivo di orgoglio, unico, per la nostra grande Lombardia che pedala da sempre anche in scia a grandi miti come Fiorenzo Magni”.

“Un eroe nella storia del ciclismo e di tutto lo sport – ha detto l’assessore – Magni è il ‘Leone delle Fiandre’, così chiamato per avere vinto tre volte la più suggestiva e appassionante tra le super classiche del ciclismo, il Giro delle Fiandre: conquistare le Fiandre è come vincere un campionato del mondo, è l’ambizione e il sogno di ogni ciclista. E Magni vi trionfò per ben tre anni consecutivi (1949, 1950, 1951), in quel leggendario decennio breve, dal 1948 al 1956, durante il quale Magni vinse di tutto. È un personaggio immenso che siamo orgogliosi di avere adottato in Lombardia. Esempio di coraggio, capacità, forza, tenacia e rispetto, doti applicate da lui al mondo dello sport, del lavoro e della famiglia”.

L’assessore regionale alla Cultura ha ribadito come “queste iniziative del Museo del Ghisallo, che ha aperto anche una ‘stanza virtuale’ correndo al passo con i tempi digitali, fanno seguito a un lavoro fatto in collaborazione, che ha avuto grande successo, lo scorso anno con il Centenario di Gianni Brera. Il tributo a “Magnifico” ci porterà dritti verso un 2021 ricco di iniziative e di percorsi culturali in tandem con un territorio da sempre devoto al ciclismo. Guardando al nostro presente e volgendo lo sguardo al futuro, Fiorenzo Magni – ha aggiunto – deve diventare un modello virtuoso per tutti noi. Era infatti noto per la sua tenacia e noi di tenacia oggi abbiamo un grandissimo bisogno per uscire dalla crisi successiva alla pandemia. L’immagine di Fiorenzo Magni con la clavicola rotta che stringe i denti in salita, dobbiamo mettercela sul comodino”.

Il sindaco di Magreglio (Como),  presente al vernissage ha annunciato un’importante iniziativa: “Finalmente, dopo averlo promesso pubblicamente alla famiglia Magni e al presidente della Fondazione Antonio Molteni, nel lontano 2017, ora posso dire concretamente che grazie a Regione Lombardia e alla Comunità Montana Triangolo Lariano possiamo ricordare il mitico Fiorenzo Magni dedicando a lui un’area al colle del Ghisallo. Grazie alla collaborazione della parrocchia e del museo riusciremo a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”.

“Lo scopo dell’intervento – ha aggiunto il sindaco – è riqualificare interamente l’area, abbattendo barriere architettoniche per renderla più fruibile e attribuire, attraverso alcune proposte progettuali, una valenza ancora più internazionale proprio accanto al Ghisallo Cycling Museum, particolarmente apprezzato dal pubblico straniero e non solo”.

PRIMATO PALLEGGI

Con 221 bagher consecutivi, piazza Città di Lombardia si aggiudica il nuovo primato di palleggi prima detenuto da Alessandria con 151 passaggi.

“Una vera ‘Ripartenza da Record'” sottolinea l’assessore regionale allo Sport e Giovani di Regione Lombardia.

“Festeggiamo con questo prestigioso traguardo – ha continuato – la ripartenza dello sport di base, orgogliosi della fenomenale collaborazione che abbiamo con il CSI (Centro Sportivo Italiano), Comitato di Milano. Ringrazio la Power Volley che si è resa disponibile per organizzare questo importante evento”.

“Regione Lombardia c’è, Regione Lombardia sostiene lo sport – ha detto ancora – Regione Lombardia sostiene lo sport di base per i futuri atleti del domani.”

In Piazza Città di Lombardia si sono alternate 200 atlete del CSI insieme che hanno brillantemente battuto il record di palleggi consecutivi. Insieme a loro, personaggi dello sport, delle Istituzioni e ai campioni della squadra meneghina Allianz Powervolley.

Per far brillare la bellezza delle piccole realtà sportive di base il CSI Milano, insieme all’Assessorato regionale Sport e Giovani in collaborazione con Stefano Tirelli, ideatore del progetto ‘Sport for Nature’, ha organizzato un evento che ha catalizzato l’attenzione degli appassionati.

Tra gli ospiti presenti in parterre, infatti, anche Giusy Versace, campionessa paralimpica; Andrea Zorzi, pallavolista della ‘generazione di fenomeni’; Clara Mondonico, presidente dell’Associazione Emiliano Mondonico.

“Vogliamo accendere i riflettori sull’importanza delle società sportive di base come elementi vitali e fondamentali di una comunità, di un territorio e della società civile” ha commentato il presidente del CSI Milano Massimo Achini.

“Desideriamo fare in modo che tutti capiscano che se le società sportive d’oratorio ripartono – ha sottolineato – lo fanno grazie alla forza di un volontariato capace di farsi in quattro per il bene dei ragazzi, capace di superare mille fatiche e di prendersi grandi responsabilità”.

“L’importante rapporto che negli anni si è instaurato con il CSI – ha concluso l’assessore regionale – ha permesso una preziosa collaborazione che possa riportare al centro lo sport, i suoi valori, preziosi elementi per la crescita dei giovani adulti di domani”.

FESTA DEI NONNI

“Oggi è la giornata dei nonni, una giornata importante che lega i nuovi rami alle radici della famiglia”. Lo ha scritto il presidente della Regione Lombardia in un post sulla sua pagina Facebook in occasione della Festa dei Nonni.  “I nonni – ha sottolineato il presidente – sono coloro che hanno l’argento nei capelli e l’oro nel cuore. Poche parole – ha precisato per descrivere un grande legame”.  La ricorrenza è nata ufficialmente in Lombardia con una apposita legge regionale del 2004.  E’ poi diventata giornata nazionale nel 2005. La scelta della data non è casuale.

Il 2 ottobre, infatti, la Chiesa festeggia gli Angeli Custodi e i nonni sono, dati alla mano, gli angeli custodi delle famiglie e più in generale della società.

Quest’anno, in cui la pandemia da Covid-19 ha tenuto lontani i nonni da figli e nipoti, la Festa ha un significato ancora più importante. Per questo il presidente della Regione Lombardia ha ricordato che mai come oggi “spetta ai giovani il compito di proteggerli con responsabilità e senso civico. Due generazioni  che si intrecciano negli affetti, nel ricordo, nell’insegnamento di vita. Evviva i nonni – ha concluso – evviva i nostri angeli custodi”.

I nonni in Italia sono circa 12 milioni, e rappresentano il pilastro del welfare del nostro Paese.  Il 33 per cento di loro secondo l’indagine Share (The Survey of Health, Ageing and Retirement in Europe), si occupa quotidianamente dei propri nipoti.

RALLY SHOW

Con una parata di auto storiche per le strade di Milano, partita da Palazzo Lombardia è cominciato il ‘count down’ del ‘Milano Rally Show a Dubai 2021’.

La manifestazione, organizzata nell’ambito dell’evento ‘One year to go’, è stata il preludio ufficiale all’evento motoristico internazionale in programma tra un anno negli Emirati Arabi Uniti, in occasione della prossima edizione dell’Esposizione universale.

Si tratta di uno degli appuntamenti previsti per suggellare idealmente il passaggio di consegne della sede dell’esposizione internazionale dal capoluogo meneghino all’emirato arabo e rinsaldare la vicinanza tra Lombardia e Dubai. Alla cerimonia hanno presenziato il vicepresidente e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese e l’assessore allo Sport e ai Giovani.

L’evento motoristico è stato presentato alla stampa questo pomeriggio, in piazza Città di Lombardia, la piazza coperta più grande d’Italia.

“Un evento sportivo – ha sottolineato il vicepresidente di Regione Lombardia – al quale si affiancano anche realtà economiche e la possibilità di organizzare incontri tra le imprese. L’Expo è una piazza in cui si incontrano tutti i Paesi, tutte le realtà”.

“Un’opportunità straordinaria – ha detto ancora il vicepresidente che seguì in prima persona il padiglione Pianeta Lombardia in Expo Milano 2015 – in grado di offrire occasioni di incontro, approfondimento e scambio di tecnologie e di ricerca. Vogliamo sfruttarla al meglio”

L’iniziativa ‘One Year To Go’ presentata oggi alla stampa, punta a realizzare un percorso di avvicinamento coinvolgente per gli appassionati di motori e per la gente comune verso il Milano Rally Show in Dubai, in programma dal 28 dicembre 2021 al 2 gennaio 2022. “Si tratta di un evento più unico che raro che permetterà di far conoscere la Lombardia dei motori anche all’estero”, ha sottolineato l’assessore regionale allo Sport e Giovani, che poi ha partecipato alla parata a bordo di una Lancia Delta Integrale 16 valvole del 1989 guidata dal noto pilota e imprenditore Luigi ‘Lucky’ Battistolli.

“Un’occasione speciale da non perdere – ha concluso – per pubblicizzare il motorsport in cui Regione Lombardia vanta delle punte di eccellenza”.

FESTA DEL TORRONE

“Cremona riparte con energia ed entusiasmo, dimostrando dignità e resilienza dopo essere stata, con Bergamo e Brescia, tra le città più colpite dalla pandemia. Grazie all’anteprima della Festa del Torrone celebra una delle eccellenze della Lombardia e del Made in Italy nel mondo”.
Così l’assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda di Regione Lombardia, è intervenuta nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’anteprima della Festa del Torrone, in programma a Cremona dal 16 al 18 ottobre prossimi.

“Cremona è arte, cultura, storia, sapori antichi e turismo – ha aggiunto l’assessore regionale al Turismo -. E proprio grazie al turismo enogastronomico è possibile vivere esperienze uniche, come quelle che può offrire Cremona grazie alle sue bellezze uniche. Addentrarsi nel centro storico per le vie acciottolate, soffermarsi alle botteghe dei liutai, tra una visita al Teatro Ponchielli e un passaggio al Museo del Violino, fino ad approdare sulla piazza del Comune per visitare il famoso Torrazzo e il Duomo, permette di apprezzare fino in fondo un luogo che merita di tornare ad essere tra le mete turistiche privilegiate della Lombardia. Eventi come la Festa del Torrone, in tal senso, aiutano a preservare tradizioni e valorizzare prodotti e specialità tipiche delle nostre terre”.

Durante la conferenza stampa sono state presentati i principali eventi che si terranno nei tre giorni della rassegna. A cominciare dal ‘Premio Torrone d’Oro’, che sarà assegnato a Sasha Achilli, filmmaker che ha realizzato un docufilm sull’emergenza Coronavirus all’ospedale di Cremona; Lena Yokoyama, la violinista che suonò sul tetto dell’ospedale di Cremona durante il lockdown; Elena Pagliarini, l’infermiera dell’Asst di Cremona, protagonista dello ‘scatto rubato’ durante un estenuante turno di lavoro durante i mesi più drammatici della pandemia; Francesca Mangiatordi, medico di pronto soccorso all’ospedale Maggiore di Cremona, che scattò la foto divenuta simbolo del Coronavirus.
E ancora: il Premio Bontà andrà allo pneumologo cremonese Giancarlo Bosio, sempre in prima linea contro il Covid 19, che ha dedicato gli ultimi mesi della sua vita professionale, prima della pensione, a salvare vite umane.
Non mancheranno, infine, le consuete degustazioni, particolarmente apprezzate dal pubblico, e le sfide gastronomiche con la partecipazione di chef rinomati.

PATRIMONIO UNIVERSITÀ

Il Sistema museale di Ateneo dell’Università di Pavia entra a far parte dell’offerta di Abbonamento Musei Lombardia, la carta per il libero accesso a musei e mostre aderenti al circuito regionale.

L’assessore regionale all’Autonomia e Cultura parteciperà domani, mercoledì 30 settembre, alla conferenza  stampa di presentazione dell’accordo. All’incontro, che si terrà presso il rettorato dell’Università di Pavia, saranno presenti, tra gli altri, il Magnifico Rettore Francesco Svelto e il sindaco di Pavia Fabrizio Fracassi.

– ore 11 – Rettorato Università di Pavia (Corso strada nuova 65, Pavia).

SPORTIVITA’

“Una grande soddisfazione per le province Lombarde che anche quest’anno sono protagoniste dell’indice di sportività del ‘Sole 24 Ore’. La medaglia d’argento nella classifica generale dell’Indice di Sportività la vince la provincia di Bergamo: un risultato atteso ma non così scontato soprattutto quest’anno e in un territorio tra i più colpiti dell’emergenza sanitaria”. Così l’assessore allo Sport e giovani di Regione Lombardia commentando i risultati della classifica dell”Indice di Sportività che annualmente il Sole 24 Ore pubblica in collaborazione con Pts Clas.

“La provincia di Monza e Brianza – ha continuato l’assessore – guadagna 13 posizioni nella classifica generale e fa registrare un importante risultato nella sezione dedicata a ‘Sport e Bambini’ (che misura il numero di tesserati minori e le scuole sportive). Questo testimonia il prezioso lavoro portato avanti nelle diverse “cantere” dei vivai di tutti gli sport. Una sicura scommessa vinta per i futuri atleti professionisti di domani che attraverso politiche e programmi di lungo periodo possono dare il ricambio generazionale che il territorio e soprattutto lo sport lombardo attendono”.

“Anche Milano – ha precisato l’assessore lombardo –  fa registrare un’ottima posizione per quanto riguarda il tasso di praticabilità sportiva (società e associazioni sportive che permettono di praticare le diverse discipline) strappando il primato a Belluno. Un risultato che ci riempie di soddisfazione perché il capoluogo lombardo presenta una varietà e una qualità di offerta sportiva che non trova eguali su tutto il territorio nazionale. In un anno difficile come questo le istituzioni devono essere al fianco del mondo sportivo di base non solo con aiuti economici ma semplificando il più possibile tutte le regole della nuova normalità”.

“Gli indici sportivi del Sole 24 Ore – ha detto in conclusione l’assessore allo Sport –  lasciano in eredità quest’anno una grande verità: laddove si è riusciti a organizzare grandi eventi sportivi abbiamo poi assistito a un positivo effetto di emulazione che ha permesso di moltiplicare non solo gli appassionati ma anche i neofiti che per la prima volta hanno deciso di dedicarsi a una nuova disciplina sportiva. Regione Lombardia punta anche perciò sui grandi eventi sportivi pensando a Milano-Cortina 2026, che deve essere volano delle iniziative e delle manifestazioni dei prossimi anni per lanciare il più grande evento che una Nazione possa pregiarsi di organizzare, i Giochi Olimpici e Paralimpici”.