EXPO, SORTE: TURISTI AL SITO CON IL FRECCIAROSSA

“Possiamo dire che Regione Lombardia ha
combattuto e vinto la battaglia per assicurare a Expo Milano
2015 una mobilità all’altezza dell’evento. Certo, non da soli,
perché la collaborazione con le società impegnate nella
realizzazione delle opere, soprattutto Trenord, Rfi e
Trenitalia, ha dato concretezza al progetto originale che ha da
adesso, nella stazione di Rho Fiera Expo Milano 2015, il suo
primo biglietto da visita”. L’ha detto l’assessore alle
Infrastrutture e Mobilità di Regione Lombardia Alessandro Sorte
intervenendo alla presentazione dell’offerta ferroviaria per
Expo, al viaggio dalla Centrale a Rho in Frecciarossa e allo
svelamento del nuovo nome dello scalo di Rho Fiera.

I PRESENTI – Alla presentazione del Frecciarossa, interamente
vestito con i colori e il logo di Expo e alla cerimonia di
svelamento del nuovo nome della stazione di Rho-Fiera, Milano
erano presenti l’amministratore delegato del Gruppo Fs Michele
Mario Elia, il commissario unico di Expo Giuseppe Sala e gli ad
Cinzia Farisè (Trenord), Maurizio Gentile (Rfi) e Vincenzo
Soprano (Trenitalia), il consigliere regionale Marco Tizzoni, il
sindaco di Rho Pietro Romano e l’assessore alla Mobilità di
Milano Francesco Maran.

IL PRIMO FRECCIAROSSA CON LIVREA EXPO – “Abbiamo accompagnato –
ha sottolineato l’assessore Sorte – il primo Frecciarossa
targato Expo alla stazione di Rho, che cambia il nome in Rho
Fiera Expo Milano 2015, vedrà passare un buon 30 per cento di
visitatori di Expo, a conferma che il lavoro fatto, come
Regione, è davvero tanto”.
“Ricordo – ha spiegato l’assessore – l’acquisto di 63 nuovi
treni per il servizio ferroviario regionale. Si tratta di ben
302 carrozze per un totale di 21.600 nuovi posti a sedere”.

IL SERVIZIO PER IL SEMESTRE ESPOSITIVO – “Durante i sei mesi di
Expo – ha sottolineato l’assessore Sorte -, Milano sarà servita
da 236 corse al giorno, di cui 148 Frecce Italia, garantendo
un’offerta di 130.000 posti al giorno tra collegamenti nazionali
e internazionali”.
“A Rho Fiera Expo Milano 2015 – ha spiegato l’assessore –
fermeranno, ogni giorno, 19 Frecciarossa, 18 Frecciabianca, 4
Intercity Notte e 26 treni da e per Svizzera e Francia e qui
sosteranno anche diversi nuovi treni che stiamo acquistando nel
processo di ringiovanimento della flotta dei treni regionali”.

S14, UNA FERROVIA METROPOLITANA – “Per l’Esposizione Universale
– ha detto l’assessore – entra in servizio una nuova linea
ferroviaria suburbana Rogoredo-Rho (S14), con treni ogni
mezz’ora”. “Naturalmente – ha aggiunto – è previsto il
potenziamento del collegamento Milano-Malpensa e di alcuni
servizi serali su rete Ferrovie Nord”.

INVESTIMENTI SU TRATTE FERROVIARIE E AUTOBUS – “Non vanno
dimenticati poi – ha rimarcato l’assessore Sorte i 75 milioni
investiti per la riqualificazione della linea ferroviaria
Milano-Asso all’interno del progetto ‘Brianza Expo’”. “E
l’impegno straordinario – ha continuato – ha riguardato anche il
rinnovo del parco autobus, con 18 milioni di euro investiti”.

INFRASTRUTTURE ALL’ALTEZZA DEL PALCOSCENICO MONDIALE – “Nei
giorni scorsi – ha spiegato l’assessore -, al Tavolo delle
Infrastrutture per Expo, abbiamo registrato con interesse la
conferma che anche la Tangenziale Est Esterna sarà completamente
ultimata per il mese di maggio. Arteria fondamentale che va ad
affiancarsi alla Brebemi, già aperta da mesi, alla Tratta A di
Pedemontana e a quella B che sarà pronta a breve. Possiamo dire
che la Lombardia ha fatto la sua parte”.

UNA GRANDE SFIDA – “Expo è una grande sfida – ha concluso
l’assessore Sorte -, ma è anche un lavoro complesso che chiede
di mantenere servizi attuali e di offrirne di altri, pur nel
difficile contesto economico, e sono certo che la Lombardia
uscirà vincitrice”. (Ln)

‘EXPO CHAMPIONS TOUR’, A CREMA/CR OTTAVA TAPPA CON ROSSI

L’assessore regionale a Sport e Politiche
per i giovani Antonio Rossi sarà domani, sabato 7 marzo, a Crema
(Cremona), per l’ottava tappa dell”Expo Champions Tour’. La
giornata di sport, ideata dalla Regione, è un’occasione per far
conoscere i temi dell’Esposizione Universale attraverso
l’attività sportiva, il coinvolgimento delle associazioni
sportive locali, dei ragazzi e delle famiglie. A corollario di
tutto ciò, la squadra di Regione Lombardia affronta in un torneo
di calcio a 5, le formazioni locali del Csi. La vincitrice di
ogni tappa si qualifica per la finale, che si giocherà a Milano
in piazza Città di Lombardia a maggio.

LE GIÀ FINALISTE – Nelle tappe precedenti si sono classificate
per la finale di Milano le squadre Rigamonti di Sondrio, Lini
Import di Coccaglio (Brescia), Laveno Calcio a 5 di Laveno
Mombello (Varese), Asd Cremia di Como e Cortal di Quistello
(Mantova), Asd Futsal Seregno (Monza e Brianza) e Caccia
Sottofondi di Cazzano Sant’Andrea (Bergamo).
La squadra di Regione Lombardia, nella tappa di Crema,
affronterà la vincente del torneo di calcio a 5 che vedrà in
campo le formazioni locali del Csi.

NON SOLO CALCIO – La tappa di Crema, che si svolge in piazza
Duomo, prevede un ricco palinsesto di attività sportive e
momenti informativi per i ragazzi e per le famiglie, a
cominciare dal convegno ‘Giù dal divano’ aperto dai saluti
dell’assessore Rossi e del sindaco di Crema Stefania Bonaldi e
in cui interverrà, tra gli altri, il dottor Giovanni Bozzetti,
vice presidente della Federazione medico sportiva della
Lombardia nonché medico dell’Us Cremonese.
Durante la giornata, stand delle associazioni Ac Crema, Avis
Gruppo sportivo, Asd Bike & Run, Asd Crema nuoto, Federazione
amici della bicicletta, Motoclub Crema, Moving club Crema, Asd
Pallacanestro Crema, Polisportiva Castelnuovo, Sport Center
Crema, Unione ciclistica cremasca, Gsd Videoton Crema, Comitato
Trofeo Dossena, Società Bocciofila cremasca e Asd Associazione
Vela Crema.
Sarà presente il simulatore, uno dei pochi al mondo, ‘Sailing
Maker’ dell’Associazione Vela e saranno allestiti un campo di
bocce sintetico e un tatami per esibizioni di arti marziali, cui
si accompagneranno stand di promozione turistica ed
enogastronomica del territorio.

– ore 10, piazza Duomo (Crema/Cr). (Ln)

GIORNATA DONNA, ROSSI DOMANI A ‘PAVIA PINKRUN’

L’assessore allo Sport e Politiche per i
giovani di Regione Lombardia Antonio Rossi sarà presente domani,
sabato 7 marzo, alla partenza, dal Campus Aquae, della ‘Pavia
PinkRun’. La corsa benefica non competitiva di 3 km, per le vie
del centro, è dedicata alla sensibilizzazione e prevenzione
contro il tumore al seno.

– ore 9.30, Campus Aquae (Strada Cascina Cascinazza, 29 –
Pavia). (Ln)

CARNE,FAVA:QUALITA’ NOSTRA PRODUZIONE MERITA RITORNO ECONOMICO

“Sicurezza alimentare, ambientale, ricerca
e innovazione sono valori assoluti, su cui puntare con la
massima serietà, ma se poi questi spesso si traducono in oneri
maggiori per le aziende che rispettano questo percorso e non
c’è un ritorno di mercato che giustifica questo impegno, c’è il
rischio è che si faccia un passo indietro, mettendo sempre più a
rischio la sostenibilità economica”. Lo ha detto l’assessore
regionale all’Agricoltura Gianni Fava, intervenendo questa
mattina all’incontro “La carne oggi: qualità e sostenibilità”.
Le filiere della carni italiane, rappresentate da Assica,
Assocarni e UnaItalia con questo evento puntano a rilanciare –
anche in vista di Expo 2015 – i temi della sostenibilità delle
carni in Italia dal punto di vista nutrizionale, ambientale ed
economico.

TUTELARE CHI PRODUCE IN MODO TRASPARENTE – “A prescindere dal
calo di consumi alimentari – ha proseguito l’assessore lombardo
nel suo intervento – ci sono grosse difficoltà oggi a garantire
sostenibilità economica a chi produce: tutti gli sforzi che
facciamo per sostenere la filiera lombarda e nazionale, non
sempre si traducono in risultati concreti”. “Siamo il territorio
europeo che ha fatto di più per il benessere animale. Noi
abbiamo già scontato la nostra incapacità di essere efficienti
nel sistema economico europeo, per i maggiori costi: ora è
giusto che siano tutelati coloro che hanno fatto come noi passi
avanti. Se non si va verso un impegno condiviso verso la
tracciabilità del prodotto, ogni sforzo di conoscenza e
promozione che riafferma l’equilibrio di questo modello
alimentare diventa inutile”.

CONTROLLI SU QUALITA’ PER NOI NORMALI – “Per noi, in Lombardia,
è normale il controllo, che parte dalla genetica per proseguire
nell’allevamento – ha ricordato Fava – ma non è cosi nel resto
dell’ Europa. Se non cogliamo questo non capiamo il calo di
redditività delle aziende a fronte di una riduzione non così
sensibile del consumo di carne. Fermo restando, inoltre, che
ricorriamo sempre più a quei prodotti di importazione, non in
linea con gli standard di qualità a cui tendiamo”.

CONSUMATORE DEVE SAPERE FINO IN FONDO COSA COMPRA – “Abbiamo
scelto di pagare la zootecnia in modo adeguato – ha detto Fava,
ricordando che è stata una grande battaglia di Regione Lombardia
-, facendo ricorso agli aiuti accoppiati, per limitare danni al
nostro patrimonio zootecnico già in difficoltà, e sostenere gli
sforzi dei nostri allevatori nel processo di miglioramento della
sicurezza alimentare, recuperando così quella parte di gap
negativo sulla programmazione comunitaria”. “Tutto ciò ha un
costo – ha precisato l’assessore -, aggravato dal fatto che
anche questo prodotto si vende in modo indifferenziato: il
consumatore deve essere messo nelle condizioni di capire chi ha
operato in modo corretto e chi no. Serve, dunque, una grande
battaglia, sulla tracciabilità e l’etichettatura per garantire
l’origine. E servono regole uguali per tutti perchè solo in un
regime di parità di norme e trasparenza verso il consumatore il
comparto potrà ritrovare equilibrio e redditività”. (Ln)

GARDA,DA FIERA BERLINO ACCORDO PER PROMOZIONE LAGO

Collaborazione interregionale, sviluppo
di iniziative di promozione turistica congiunta del Lago di
Garda per il triennio 2016-2018 e coinvolgimento attivo del
Consorzio Garda Unico nell’attività programmatoria. Sono questi
i punti principali contenuti nell’Accordo che l’assessore al
Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro
Parolini ha siglato alla fiera Itb (International tourism börse)
di Berlino.

FIRMATO DOCUMENTO INTERREGIONALE – Al Tavolo della firma gli
omologhi di Regione Veneto Marino Finozzi e della Provincia
autonoma di Trento Michele Dallapiccola e i vertici del
Consorzio Garda unico animati da un comune obiettivo: la
promozione congiunta dell’area turistica del Garda.

VOCAZIONE TURISTICA DEL GARDA – “Abbiamo compiuto un ulteriore e
significativo passo verso una maggiore integrazione e
coordinamento, che oggi rappresentano caratteristiche
strategiche e imprescindibili della promozione turistica. La
vocazione turistica e la ricchezza naturalistica e culturale del
Garda – ha dichiarato Parolini – sono infatti elementi che
impongono di superare ogni tipo di frammentarietà e di unire
forze e risorse economiche per poter cogliere appieno le
opportunità che offre un settore in continua crescita come
quello del turismo”. “Dal dialogo con gli altri assessori – ha
aggiunto Parolini – sono emersi alcuni obiettivi da perseguire
su più fronti come, ad esempio, l’esigenza di ottenere un
servizio di trasporti e navigazione più aderenti ai bisogni del
mercato e realmente modellati sui flussi turistici, la necessità
di rafforzare il comune impegno nell’azioni volte ad
incrementare l’incoming, in un’ottica di internazionalizzazione
del brand Garda e, soprattutto, di destagionalizzazione, e
infine, l’opportunità di incrementare i collegamenti aerei
sull’estero”.

PARADISO EUROPEO DEL CICLOTURISMO – Durante l’incontro, il
titolare del Turismo a Palazzo Lombardia ha infine rimarcato “la
comune volontà di proseguire nell’impegno rivolto al
completamento della rete ciclabile del Garda”, che a seguito
della rilevanza nazionale che ha ottenuto alla Bit di
quest’anno, grazie all’accordo promosso dallo stesso assessore
Parolini con il ministro Franceschini e le Regioni coinvolte,
“trasformerà quest’area turistica in un vero e proprio paradiso
europeo del cicloturismo con ricadute positive e durature in
grado di generare prospettive di crescita diffusa, in armonia
con il paesaggio, per l’economia locale e la piccola media
impresa turistica”. (Ln)

CALVISANO/BG,DOMANI FAVA A FIERA AGRICOLA E SAGRA BEATA CRISTINA

L’assessore regionale all’Agricoltura
Gianni Fava interverrà domani, sabato 7 marzo, a Calvisano (Bs),
all’inaugurazione della Fiera Agricola di Calvisano e Sagra
della Beata Cristina 2015.

– ore 10, piazza dei Caduti, fronte Municipio, Calvisano/Bs.
(Ln)

DOMANI FAVA A INCONTRO ‘CARNE OGGI, QUALITA’ E SOSTENIBILITA”

L’assessore regionale all’Agricoltura
Gianni Fava interverrà domani, venerdì 6 marzo, in apertura dei
lavori, all’incontro “La carne oggi: qualità e sostenibilità.
Esperti, industria e consumatori a confronto”. L’evento è
organizzato da Università degli Studi di Milano, Università
Cattolica del Sacro Cuore e Centro per la Ricerca e la
sperimentazione in Agricoltura in collaborazione con il Comitato
scientifico Expo.

– ore 9.15, Museo di Storia Naturale, Sala dei Congressi (corso
Venezia 55, Milano). (Ln)

CANNETO SULL’OGLIO/MN, DOMANI FAVA A CONVEGNO COLDIRETTI

L’assessore regionale all’Agricoltura
Gianni Fava parteciperà domani, venerdì 6 marzo, al convegno “Il
valore del cibo, imprese, territorio mercati e comunicazione”
organizzato a Canneto sull’Oglio (Mn) da Coldiretti provinciale.

– ore 20.30, Sala civica, piazza Gramsci, Canneto Sull’Oglio
/Mn. (Ln)

MANTOVANI: SALVATO NEONATO, PAGINA BUONA SANITÀ

“Prontezza operatori 118, efficienza di
Areu e della rete di Patologia neonatale salvano vita ad un
neonato. Forza Piccolo! Una nuova pagina di buona sanità
lombarda”. E’ quanto scrive su Twitter il vice presidente e
assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani, in
relazione alla vicenda del neonato venuto alla luce
prematuramente questa mattina a Pozzo d’Adda e ora ricoverato
presso la terapia intensiva dell’Ospedale di Lecco. (Ln)