VINO A MILANO

“La Milano Wine Week va a colmare un vuoto storico, l’assenza di un grande evento del vino a Milano, che e’ una delle citta’ piu’ frizzanti d’Europa. La Regione Lombardia e’ in prima linea ed e’ stata fin da subito partner di
questa manifestazione”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi questa mattina al convegno di
apertura di Milano Wine Week, che si e’ svolto a Palazzo Lombardia. La rassegna va in scena nel capoluogo lombardo fino al 13 ottobre.

“La Lombardia – ha continuato Rolfi – e’ terra di grandi vini. I
nostri prodotti sono sempre piu’ conosciuti e apprezzati in tutto
il mondo. Nel biennio 2017/18 abbiamo fatto registrare il record
storico di esportazioni. Sul territorio lombardo si produce per
il 90 per cento vino a denominazione di qualita’, grazie a 5
Docg, 21 Doc e 15 Igt. Dobbiamo proseguire nell’opera di
promozione e di internazionalizzazione delle nostre etichette.
Regione Lombardia – ha concluso – e’ pronta a fare la propria
parte investendo risorse e facendo da regia: nel 2020 sara’
presente alla Prowein di Dusseldorf, il piu’ importante evento
business del vino europeo”.

FESTA DEI NONNI

Palazzo Lombardia aperto ai visitatori domani, domenica 6 ottobre, per celebrare la ricorrenza della ‘Festa dei Nonni’: animazione per grandi e piccini, giochi e possibilita’ di salire al Belvedere per ammirare Milano dall’alto del 39° piano.

La ‘Festa dei Nonni’ e’ stata istituita con la Legge 159 del 31 luglio 2005 e si celebra il 2 ottobre, giorno dedicato agli Angeli custodi. In questa occasione, per favorire la partecipazione delle famiglie, con nonni e nipoti, i
festeggiamenti sono stati organizzati domenica, giornata in cui
e’ piu’ facile per mamme, papa’ e figli dedicarsi a momenti di
evasione da condividere con i loro genitori.

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha sottolineato che “Nella nostra societa’ lombarda i nonni sono fondamentali, per la gestione della famiglia, per la cura ai nipoti e per la saggezza che sanno tramandare e per la loro costante presenza. Sono figure davvero essenziali e per questo
li ringraziamo e li festeggiamo”.

Regione Lombardia insieme al Consiglio regionale celebra la ‘Festa dei Nonni’ aprendo al pubblico le sue sedi istituzionali, Palazzo Lombardia (piazza Citta’ di Lombardia, 1 – Milano) e Palazzo Pirelli (via Fabio
Filzi, 22 – Milano) domenica 6 ottobre.

A Palazzo Lombardia, dalle 10 alle 18 si potra’ salire al Belvedere per ammirare il panorama e farsi scattare una foto ricordo con lo sfondo dello skyline di Milano oltre che partecipare a piccoli laboratori all’interno del
Palazzo tra nonni e nipoti.

In piazza Citta’ di Lombardia nonni e nipoti potranno, inoltre, divertirsi insieme partecipando a diversi giochi e, alle 14,30, assistere gratuitamente,
all’interno dell’Auditorium Testori, alla proiezione del film di
animazione UP, lungometraggio realizzato dai Pixar Animation
Studios in co-produzione con la Walt Disney Pictures.

A Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale, dalle ore 11 alle ore 18 nonni e nipoti potranno assistere a spettacoli circensi e di giocoleria e partecipare a
laboratori creativi e momenti di animazione.

PET THERAPY

“Siamo lieti di essere testimonial istituzionale di questa importante iniziativa pubblica dedicata al mondo degli animali e, in particolare, al rapporto affettivo uomo-animale. Un mondo da esplorare e conoscere da vicino, in cui regole, consapevolezza, senso della responsabilita’ sono
fattori preliminari essenziali prima di fare una scelta di
adozione”. Cosi’ l’assessore alle Politiche sociali, abitative e
Disabilita’ Stefano Bolognini, che, oggi, ha partecipato a ‘Pets
in the city’, dimostrazione dei cani da guida dei Lions,
organizzata nell’ambito di ‘Milano Pet Week’ a Fiera Milano
city.

“Regione Lombardia – ha precisato l’assessore lombardo -, tramite l’Assessorato alle Politiche sociali, abitative e Disabilita’, da diversi anni
sostiene le associazioni del terzo settore che curano
l’addestramento dei cani guida per le persone ipovedenti”. Una
di queste, l’Associazione Lions di Limbiate, dal 1965 a oggi ha
addestrato e consegnato gratuitamente circa 2100 cani guida a
chi ne ha fatto richiesta. “Non potevamo quindi non essere
presenti in questa importante occasione pubblica, da un lato,
per testimoniare il supporto istituzionale alle associazioni
che, con professionalita’ e dedizione, addestrano i cani guida da
affiancare alle persone ipovedenti e, dall’altro, perche’
crediamo nel valore multidimensionale e nel benessere che puo’
nascere dal rapporto uomo-animale”.

“In Italia – ha ricordato Bolognini – oltre il 50 per cento delle famiglie ha un cane, un gatto o un altro animale in casa, a dimostrazione della diffusa
consapevolezza del valore e del contributo che questi
meravigliosi animali sono in grado di offrire. C’e’ un grande
interesse che ruota intorno al mondo degli animali domestici e
c’e’ grande consapevolezza e rispetto dei loro bisogni e delle
loro esigenze individuali. La presenza di un cane o un gatto
nella vita rappresenta un valore affettivo importante a volte
anche di carattere terapeutico”.

“Non a caso – ha aggiunto Bolognini – con il termine ‘Pet therapy’ si indica il rapporto affettivo che si stabilisce tra uomo-animale, da cui
derivano sostegno psicologico, gioco e sviluppo della capacita’
di relazionarsi con gli altri. Gli animali domestici sono in
grado di costruire con la persona un legame indissolubile di
grande fiducia, un legame che puo’ durare anche anni. Sono capaci
di ricambiare l’attenzione e l’affetto con una dedizione totale.
La loro presenza aumenta il buon umore, conferisce positivita’ e
benessere, spinge la persona a muoversi, ad uscire di casa e
relazionarsi con gli altri. La presenza di pets nella vita delle
persone rappresenta un aiuto importante per se’ e per la
famiglia, sia sul piano emotivo che affettivo, contribuendo a
migliorare la condizione di solitudine in cui a volte si
ritrovano le persone. Inoltre, cani e i gatti hanno un ruolo
importante nel processo educativo dei bambini e rappresentano a
volte importanti figure di riferimento per la protezione della
casa e della famiglia”.

TERRITORIO COMASCO

Visita istituzionale in provincia di Como per l’assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni. Dopo una prima tappa a ‘Villa d’Este’ a Cernobbio, l’assessore ha visitato Schignano e
successivamente Cerano d’Intelvi, con visita al Museo del Latte,
accompagnata dai primi cittadini, rispettivamente Ferruccio
Rigola e Oscar Enrico Gandola.
Il tour, al quale ha partecipato anche il sindaco di Argegno,
Anna Dotti, e’ terminato ad Alta Valle d’Intelvi, accolta dal
sindaco Marcello Grandi, con sosta al ‘Balcone d’Italia’,
definita “una delle viste piu’ belle d’Italia” dall’assessore
Magoni e alla pista da sci.

A Villa d’Este l’assessore Magoni ha incontrato rappresentanti istituzionali, stakeholder e operatori comaschi del settore turistico e ricettivo. Un
confronto utile per fare il punto sui progetti di valorizzazione
di territori particolarmente vocati al turismo.
“La provincia di Como, con il lago e le sue bellezze – ha detto
l’assessore regionale – rappresenta una vera e propria perla del
turismo lombardo, un brand conosciuto in tutto il mondo. Un
successo reso possibile grazie all’unita’ di intenti di tutti gli
attori coinvolti, capaci di fare squadra ed essere vincenti con
progetti condivisi. Mai come in questo caso e’ valido il detto
‘l’unione fa la forza’. E’ necessario pero’ compiere un ulteriore
salto di qualita’ – ha rimarcato -, dobbiamo mettere in campo
linee di sviluppo in grado di rendere sempre piu’ attrattive le
mostre splendide localita’”.

“Il Comasco – ha aggiunto – ha una vocazione turistica
internazionale e quindi l’obiettivo e’ lavorare tutti insieme per
dar vita a misure concrete a far si’ che i turisti possano
visitare queste splendide localita’ per piu’ giorni”.

Successivamente l’assessore Magoni ha potuto apprezzare i paesaggi, la cultura e la storia di una realta’ importante come la Valle d’Intelvi.
“Una terra che racchiude scrigni e bellezze naturalistiche
uniche, un vero e proprio ‘gioiellino’ che merita di essere
valorizzato ancora di piu’ – ha sottolineato Magoni -. La
riscoperta delle tradizioni locali, insieme alle eccellenze
naturalistiche e ai percorsi enogastronomici, sono volani
determinanti per un turismo dei territori che deve rendere tutta
la Lombardia sempre piu’ attrattiva. Oggi il turista e’ cambiato –
ha concluso l’assessore – vuole vivere esperienze uniche, che
spesso si scoprono nei piccoli borghi. Abbiamo un potenziale
enorme in questo senso, con un ventaglio di offerte incredibili
che costituisce una risorsa da sfruttare al meglio per dare
nuovo sviluppo a tante aree interne, proprio come la Valle
d’Intelvi”.

LOMBARDIA PROTAGONISTA

“La programmazione europea 2021-2027 rappresenta per Regione Lombardia un’ulteriore opportunita’ di crescita e di sviluppo ed un importante strumento per raggiungere gli obiettivi di sostenibilita’ e di crescita sociale ed economica investendo in ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico, quale chiave per lo sviluppo del territorio
lombardo”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia,
Attilio Fontana, commentando il significato della missione di
oggi a Bruxelles dove il governatore, con il vicepresidente
Fabrizio Sala e l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e
Sistemi Verdi, Fabio Rolfi, ha incontrato diversi rappresentanti
istituzionali dell’Unione Europea, tra i quali il presidente del
parlamento europeo, David Sassoli.

A lui presidente Fontana ha spiegato come la Lombardia “sia
decisamente impegnata nelle politiche comunitarie sia per
rafforzare la competitivita’ del sistema economico sia per
rendere attrattivo l’intero territorio regionale”.

“Regione Lombardia, infatti – ha aggiunto Attilio Fontana –
riconosce un ruolo strategico all’innovazione diffusa, come una
delle condizioni di sistema in grado di favorire la
competitivita’ territoriale, la crescita del capitale umano, il
benessere dei cittadini e la sostenibilita’”.
La Lombardia dal punto di vista economico e’ tra le prime dieci
economie europee per volume di prodotto interno lordo, con oltre
800mila imprese attive e i suoi atenei figurano tra le
eccellenze a livello mondiale e in continua crescita nei ranking
di livello internazionale.

“In questo contesto – ha aggiunto – la sfida della ricerca e
dell’innovazione riguarda tutto il settore imprenditoriale
lombardo caratterizzato da una articolazione e ampiezza delle
specializzazioni produttive che coprono la quasi totalita’ dei
settori e delle filiere di un’economia avanzata. Tali
caratteristiche richiedono un intervento pubblico attraverso
strumenti atti a facilitare la creazione di condizioni di
contesto favorevoli alla nascita e allo sviluppo
imprenditoriale, a sostenere l’innovazione incrementale dei
processi produttivi e lo sfruttamento delle tecnologie digitali.
La sfida da vincere, anche grazie alla collaborazione con
l’Europa, e’ quella di accompagnare tutte le imprese, a
prescindere dalla dimensione, verso traguardi di innovazione, di
reti internazionali e di tecnologie performanti”.

SVILUPPO TECONOLOGICO

“Regione Lombardia ritiene fondamentale avere un rapporto collaborativo e proficuo con l’Europa per poter investire in settori strategici i fondi
europei che la nostra Regione ha a disposizione per ogni
programmazione”.

E’ quanto hanno dichiarato il presidente della Regione Lombardia
Attilio Fontana e il vicepresidente Fabrizio Sala, assessore
alla Ricerca, Innovazione, Universita’, Export e
Internazionalizzazione delle imprese dopo il momento di lavoro
con Adina-Ioana Valean, presidente della Commissione ITRE
(Industry, Research and Energy).

“La Lombardia – hanno sottolineato Fontana e Fabrizio Sala –
vuole dare risposte concrete ai cittadini per incrementare la
competitivita’ delle imprese lombarde con evidenti ricadute in
termini di occupazione. Ricerca, innovazione e trasferimento
tecnologico sono le nostre priorita’ e anche i nostri bandi sono
finalizzati a realizzare progetti innovativi da parte delle
imprese lombarde, per frenare la fuga dei cervelli all’estero e
per facilitare l’ingresso di ricercatori specializzati nel mondo
del lavoro”.

“Regione Lombardia – hanno rimarcato il governatore Fontana e il
vicepresidente Fabrizio Sala – spende il 114% dei fondi europei
a disposizione e vogliamo svolgere anche un ruolo attivo per
l’erogazione di fondi diretti dall’Europa alle nostre imprese
attraverso procedure piu’ semplici per andare incontro alle
esigenze delle aziende, il vero motore economico della nostra
Regione e dell’Italia intera”.

TRENO IBRIDO

L’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilita’ sostenibile, Claudia Maria Terzi, nell’ambito della fiera internazionale EXPO Ferroviaria
2019, ha partecipato alla presentazione del mock-up del nuovo
treno Stadler Flirt Diesel-elettrico, destinato al servizio
ferroviario regionale in Lombardia.

“I treni ibridi – ha spiegato Terzi – percorreranno le tratte non elettrificate. Sono mezzi molto moderni, confortevoli e curati nei dettagli: dagli
spazi per le biciclette e i passeggini, fino alla distanza tra i
sedili. Viene anche agevolata l’accessibilita’ per le persone a
mobilita’ ridotta, attraverso gradini scorrevoli che compensano
la distanza tra le porte e la piattaforma”.

“Questi treni consumano il 30% in meno – ha proseguito Terzi – e garantiscono l’accesso e l’uscita dalle stazioni in modalita’ elettrica, assicurando quindi una riduzione sensibile del rumore oltre che delle emissioni. Il tutto dunque con attenzione a sicurezza, efficienza, ma anche al comfort e alla qualita’ della vita dei nostri cittadini”.

Lo scorso novembre, Stadler e FNM hanno firmato un accordo quadro per una quantita’ massima di 50 treni. Contestualmente alla firma del contratto, e’ stato effettuato un primo ordine di 30 FLIRT. La consegna dei
primi convogli Flirt e’ prevista per la fine del 2021. La
fornitura fa seguito a quanto stabilito dal programma di
acquisto di nuovi treni, approvato e finanziato da Regione
Lombardia.

A fine novembre saranno consegnati i primi nuovi treni (di tipo Rock e Pop) che fanno parte del programma di acquisto, interamente finanziato da
Regione Lombardia, di 176 nuovi convogli per un investimento di
1,6 miliardi di euro. “Ormai siamo vicini a questo momento molto
significativo – ha aggiunto Terzi -. Sara’ l’inizio di un nuovo
modo di viaggiare in Lombardia. L’impegno di Regione consentira’
progressivamente di rinnovare la flotta piu’ vetusta, quella di
derivazione statale che ha 32 anni di media, mentre i treni gia’
oggi in circolazione conferiti da Regione hanno 9 anni di
media”.

LOMBARDIA PROTAGONISTA

“Gli atleti lombardi, Eleonora Giorgi e Filippo Tortu, sono il simbolo della caparbieta’ e dello spirito di sacrificio che contraddistingue le persone della nostra regione. A loro va il ringraziamento e l’applauso di tutti i
lombardi per le imprese compiute ai Mondiali di atletica
leggera”. Lo dice il presidente della Regione Lombardia, Attilio
Fontana, commentando gli ottimi risultati ottenuti dai due
atleti lombardi ai Mondiali in corso a Doha. “Ho conosciuto
personale mente Filippo ed Eleonora, alla quale ho anche
consegnato il Premio Rosa Camuna per il suo record europeo nella
marcia 50 km, e ho potuto apprezzarne le doti di serieta’ e
professionalita’ che mettono nel loro impegno quotidiano.
Caratteristiche che gli hanno consentito oggi meritatamente di
essere protagonisti della scena internazionale”.

GAMES WEEK

Inaugurato ieri dal vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala il Milan Games Week, principale consumer show videoludico italiano, promosso da AESVI, l’Associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, e organizzato da Campus Fandango Club.

“Mi piace definire questa iniziativa come ‘le Olimpiadi del
cervello – ha detto Fabrizio Sala – Si tratta di un’evoluzione
dell’intrattenimento digitale, abbiamo trovato spunti
interessanti per supportare l’innovazione in questo settore
anche sotto il punto di vista di nuove frontiere di
socializzazione in squadra”.

Presenti all’inaugurazione Marco Saletta Presidente AESVI e
Fabrizio Curci, AD Fiera Milano.

Nel 2018 Milan Games Week ha registrato numeri record con
162.000 visitatori (+10% vs 2017), oltre 70 titoli e 30 anteprime e un nuovo terzo padiglione dedicato agli esports. La nona edizione e’ in programma dal 27 al 29 settembre 2019 a Fiera Milano Rho.

FACTORY OF THE FUTURE

“La ‘Factory of the Future’ e’ uno dei simboli della rinascita di San Pellegrino e della Val Brembana”.
E’ questo il commento di Lara Magoni, assessore regionale al
Turismo, Marketing Territoriale e Moda, intervenuta oggi alla
cerimonia di posa della prima pietra della ‘Factory of the
Future’, la nuova struttura dello stabilimento del Gruppo San
Pellegrino, opera di design avveniristico firmata dallo studio
di architettura internazionale BIG (Bjarke Ingels Group).
“San Pellegrino e’ un brand internazionale, in grado di
rappresentare un’eccellenza del made in Italy nel mondo – ha
detto Lara Magoni – e da bergamasca sono davvero orgogliosa di
poter inaugurare una struttura dal design moderno ed
accattivante, una factory che dara’ nuovo lustro a tutta la valle
e attirera’ migliaia di turisti sul territorio. L’impegno
congiunto di istituzioni, enti locali, privati e grandi aziende
che ancora sono legate alle loro origini e’ fondamentale per
rivitalizzare luoghi splendidi e che meritano di avere un futuro
roseo”.
Un territorio, la Val Brembana “dalle enormi potenzialita’
turistiche ed economiche e che sta rinascendo. Luoghi
incantevoli, alla scoperta delle tradizioni e di sapori unici,
con alcune eccellenze come le terme di San Pellegrino e un’acqua
minerale conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, ambasciatrice del gusto italiano nel mondo”, ha concluso Lara Magoni