SPETTACOLO,CAPPELLINI:NUOVE PRODUZIONI,GIOVANI E CINEMA NOSTRE PRIORITÀ

“Il nuovo piano triennale per lo
spettacolo approvato oggi dal Consiglio Regionale è fortemente
innovativo e orientato alle nuove produzioni, alla
valorizzazione dei giovani artisti lombardi e al cinema
integrato con i nostri territori”. Lo ha detto Cristina
Cappellini, assessore alle Culture, Identità e Autonomie di
Regione Lombardia, in merito all’approvazione, da parte del
Consiglio Regionale della Lombardia, della ‘Delibera quadro
triennale in materia di spettacolo’.

RESIDENZE ARTISTICHE E NEXT 2015 ESEMPI CONCRETI – “Esempi
concreti – ha spiegato l’assessore Cappellini – sono alcune
novità introdotte, come il progetto sulle ‘residenze
artistiche’, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle
Attività Culturali e del Turismo e la Fondazione Cariplo, e
pensato per le giovani compagnie teatrali. A questo si aggiunge
l’edizione straordinaria di Next 2015, vera e propria borsa del
teatro, che ha l’obiettivo di far circuitare il più possibile le
nuove produzioni artistiche. Un progetto che ha funzionato
benissimo nelle precedenti edizioni, tanto da diventare best
practice per le altre Regioni”.

CONSOLIDAMENTO E RILANCIO DEL CIRCUITO LIRICO – “Il Circuito
Lirico Lombardo, che comprende quattro Teatri di Tradizione:
Teatro Grande di Brescia, Teatro Sociale di Como, Teatro
Ponchielli di Cremona e Teatro Fraschini di Pavia – ha
specificato l’assessore – sarà ampliato alla partecipazione del
Teatro Donizetti di Bergamo. Il Circuito sarà inoltre rafforzato
attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intesa triennale
tra Regione Lombardia e i Comuni di Bergamo, Brescia, Como,
Cremona e Pavia”.

RINNOVO DEL MODELLO DEI CIRCUITI TEATRALI – “I Circuiti Teatrali
Lombardi – ha aggiunto l’assessore – costituiscono un sistema di
grande successo e importanza per i territori, da sempre
apprezzato dagli operatori del settore. Per questo motivo
intendiamo ampliare la programmazione anche ad altre forme di
spettacolo dal vivo, come la musica e la danza, in parallelo
all’apertura da parte del MiBACT a favore dei circuiti
territoriali multidisciplinari”.

AMPLIAMENTO DELLE CONVENZIONI TRIENNALI – “Altra importante
novità – ha commentato l’assessore Cappellini – è il rinnovo e
l’ampliamento delle convenzioni triennali anche ai settori della
danza e della musica. Una dimostrazione di attenzione a tutto il
mondo culturale”.

PRONTO IL NUOVO POLO CINEMATOGRAFICO – “Tra i grandi progetti di
Regione Lombardia – ha continuato l’assessore Cappellini – c’è
sicuramente anche il completamento del Polo Cinematografico
Lombardo all’ex Manifattura Tabacchi dove sono già presenti il
Centro Sperimentale di Cinematografia, le Scuole Civiche di
Milano e, a breve, anche la sede di rappresentanza della
Lombardia Film Commission”. “Il Polo Cinematografico della
Lombardia – ha proseguito – deve diventare un punto di
riferimento per tutto il sistema dell’audiovisivo e agire in
maniera sempre più integrata con i territori”.

POLITICHE REGIONALI VALORIZZANO IDENTITÀ LOCALI – “Altro grande
merito di questo provvedimento – ha detto ancora l’assessore
regionale – è la valorizzazione concreta delle identità locali e
delle tradizioni di tutti i territori lombardi”. “Parallelamente
– ha continuato – abbiamo voluto, approfittando dell’occasione
di Expo 2015, ospitare e sostenere economicamente alcuni grandi
eventi di carattere internazionale che aumenteranno l’offerta
culturale dei territori lombardi e che vanno nella direzione del
sostegno allo spettacolo dal vivo”. “Queste iniziative – ha
concluso la responsabile delle Culture lombarde – sono: la terza
edizione della Nuova Piattaforma della Danza Italiana, vetrina
internazionale che si terrà a Brescia nella prima metà di
ottobre; la realizzazione dello Spring Meeting di ‘IETM –
International Network for Contemporary Performing Arts’, che si
terrà a Bergamo nel mese di aprile; ‘Meeting The Odysseey’,
progetto di produzione di spettacoli itineranti in Europa, che
toccherà diversi territori della Lombardia”. (Ln)

SCI,SORTE:IMU PER IMPIANTI RISALITA FRENO A ECONOMIA

Sull’Imu agli impianti risalita, alle
funivie e alle cabinovie, l’assessore regionale alle
Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, parla di “paradosso
che – di fronte ad una crisi gravissima del settore turistico ed
in particolare della montagna – si scelga di tartassare proprio
chi è impegnato, come le società che gestiscono gli impianti di
risalita, a tenere vivo l’interesse delle famiglie e degli
sportivi per gli sport invernali”.
“Far pagare l’Imu sugli impianti” secondo l’assessore è una
“follia ed i parlamentari di tutti i colori, che amano la
montagna devono intervenire rapidamente per modificare una
stortura legislativa che rischia di pregiudicare il futuro delle
nostre più belle e amate montagne”.
“Occorre l’adesione e l’impegno di tutti – conclude Sorte – per
restituire alla montagna e a chi organizza gli sport invernali
la reale possibilità di operare per rilanciare l’economia dei
territori, senza ulteriori gabelle”. (Ln)

VINITALY,FAVA: BRERA E VERONELLI ANTESIGNANI BINOMIO CIBO E TERRITORIO

“Gli insegnamenti di due grandi personaggi
lombardi come Gianni Brera e Luigi Veronelli sono già stato
messi a frutto nella contemporaneità. Parlare di cibo e identità
ormai è prassi, forse viviamo qualche eccesso. Molto spesso il
consumatore è un soggetto che in questo momento sta seguendo
l’onda, e sicuramente contribuisce a far crescere fenomeni di
successo come quelli che esprime Vinitaly”. Lo ha detto
l’assessore regionale all’Agricoltura Gianni Fava, partecipando
oggi
a Verona alla tavola rotonda sul libro “La Pacciada.
Mangiarebere in pianura Padana”; protagonisti due grandi
lombardi del cibo, del vino e del territorio, Luigi Veronelli e
Gianni Brera. Al confronto sono intervenuti
Gian Arturo Rota, curatore dell’archivio Veronelli, Paolo Brera,
giornalista e scrittore, e Giuseppe Ambrosi, presidente camera
di commercio di Brescia.

“La Pacciada” rappresenta la storia del territorio, delle
tradizioni e della cucina lombarda. Un percorso tra vini,
ricette e storie di cucina della Lombardia. Una testimonianza
del ‘come eravamo’ attraverso quel che si mangiava.

SPIRITI CURIOSI E PIONIERISTICI – ” Uno spirito sicuramente
curioso, che Guardava al nuovo, ha caratterizzato la storia di
entrambi i personaggi – ha ricordato Fava – I territori
esprimevano una cultura alimentare umile, le cose più
tradizionali e vicine alla quotidianità: l’intuizione arrivata
oggi a noi sta lì, nel fatto che questo cibo umile aveva una
valenza antropologica e identitaria. Oggi il valore è riscoprire
quei piatti che non temono la modernità”. “Certo, non usiamo più
lo strutto – ha osservato
Fava -, e in Lombardia siamo diventati i primi consumatori di
olio d’oliva. C’è una storia che si evolve: esiste un tema che
piace molto che si chiama distintività”.

UNICITA’ DI PRODOTTI – “Quell’unicità del prodotto che migliora,
che è elemento di grande lustro, e che viene sempre più
riconosciuto all’estero è un punto di forza – ha aggiunto
l’assessore -. Con una consapevolezza in certi casi forse
maggiore rispetto a quella che abbiamo sul mercato
interno. Vino di qualità e cibo di qualità ci permettono di
avere spazio sui mercati. Anche questo è un messaggio che
porteremo a Expo. La Lombardia si presenta al mondo con
contenuti di qualità, cibo e vino sono gli elementi di successo
che in giro per il mondo testimoniano il valore delle nostre
produzioni”. (Ln)

VINITALY,FAVA:BENE SCELTA DEL VALTÈNESI DI PUNTARE SUL ROSÉ

“La scelta del Consorzio Valtènesi di
puntare sul Chiaretto e sul rosé come elemento distintivo della
produzione di un territorio particolarmente vocato alla
produzione vinicola è sicuramente in linea con le nuove tendenze
di consumo”. Lo ha detto, questa mattina, l’assessore
all’Agricoltura della Lombardia Gianni Fava, incontrando il
presidente del Consorzio Valtènesi, Alessandro Luzzago, al 49°
Vinitaly, Salone internazionale dei vini e dei distillati.

“La collaborazione avviata con il Centre du Rosé – ha proseguito
Fava – evidenzia il percorso che i soci del consorzio intendono
compiere sulla strada della qualità e della ricerca di una
distintività che possa essere spesa anche all’estero”.

Gli associati al Consorzio Valtènesi sono un centinaio. Il
vigneto complessivo raggiunge i 1.000 ettari e la produzione
circoscritta a rossi e chiaretti si aggira intorno ai 20.000
ettolitri, pari a circa 2,3 milioni di bottiglie. (Ln)

EXPO,MARONI:PER ESPOSIZIONE GEMELLAGGIO CON CAMPANIA SU CIBO SANO

“Vogliamo creare un gemellaggio
Campania-Lombardia all’insegna della lotta alla contraffazione e
della tutela del Made in Italy”. E’ quanto detto stamattina dal
presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni che ha voluto
partecipare ad un incontro nel capoluogo campano dal tema “Expo
2015, La Carta Mediterranea e i benefici di una alimentazione
sana ed equilibrata” con il governatore Stefano Caldoro.

BATTERE CONTRAFFAZIONE – Il presidente lombardo ha ribadito che
è “un impegno preso con Caldoro per puntare anche alla riduzione
del consumo di prodotti contraffatti, che nel mondo vale 60
miliardi di euro, il doppio di quanto l’Italia esporta
nell’agroalimentare”. “Expo – ha detto ancora Maroni – e’ una
grande occasione per valorizzare gli stili di vita, ovvero lo
stile di vita italiano, tra cui la dieta mediterranea, che vuol
dire benefici per la salute, ma anche per le nostre imprese”.

RILANCIARE NEI PROSSIMI ANNI – “Rispetto a quanto avviene di
solito in Italia, per Expo – ha ribadito il presidente lombardo
– c’e’ stata una leale collaborazione di tutte le istituzioni,
la Regione, il Comune di Milano, l’Anci, il Governo. C’e’ stato
uno sforzo comune che ha superato mille problemi e che ci vedra’
pronti il primo di maggio. E’ una sfida che vinceremo, e poi
dipendera’ da noi: fare in modo che questi 20 milioni di
visitatori previsti non si fermino solo a Milano”. (Ln)

EXPO,SALA DOMANI A PRESENTAZIONE CAMMINO SANT’AGOSTINO

L’assessore alla Casa, Housing sociale,
Expo e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala
interverrà domani, mercoledì 25 marzo, alla conferenza stampa di
presentazione del Cammino di Sant’Agostino verso Expo 2015.

L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare e promuovere il
‘Cammino di Compostela della Lombardia’ che si snoda in sette
province, per consentire al visitatore dell’Esposizione
universale una conoscenza autentica e profonda della cultura e
della terra lombarda, attraverso un’esperienza unica ed
ecosostenibile.

Parteciperanno all’incontro con la stampa Renato
Ornaghi (ideatore del Cammino di Sant’Agostino), Elena Angiolini
(membro di Giunta della Camera di Commercio di
Monza e Brianza), Gigi Ponti (presidente della Provincia di
Monza e della Brianza) e don Carlo Crotti (Duomo di Monza).

– ore 11, Camera di Commercio di Monza e della Brianza (piazza
Cambiaghi, 9 – Monza), Sala Consiglio, terzo piano. (Ln)

EXPO, MARONI A PRESENTAZIONE PARTECIPAZIONE CAMPANIA

Il presidente della Regione Lombardia
Roberto Maroni interverrà domani, martedì 24 marzo, insieme al
presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, all’incontro
‘Expo 2015 – La Carta Mediterranea dell’infanzia’, durante il
quale sarà presentata la partecipazione della Regione Campania
all’Esposizione universale.

– ore 9.30, Palazzo dei Congressi – Mostra d’Oltremare (via J.
F. Kennedy, 54 – Napoli). (Ln)

SITI UNESCO,CAPPELLINI:NOSTRO IMPEGNO È CONFERMARE PRIMATO NEGLI ANNI

“La visita di oggi al Cenacolo di
Leonardo da Vinci ha rappresentato di fatto l’ultima tappa del
‘Lombardia Unesco Tour’ con i testimonial scelti da Regione
Lombardia per promuovere il nostro patrimonio Unesco e con
l’équipe del Centro Sperimentale di Cinematografia, che sta per
terminare le riprese del video ad hoc sui siti Unesco lombardi.
Un progetto che conferma quanto la nostra regione sia leader
anche in campo culturale”. Così l’assessore alle Culture,
Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini
durante la visita al Cenacolo e a Santa Maria delle Grazie,
questa mattina, nell’ambito della tappa milanese del ‘Lombardia
Unesco Tour’. Presente anche l’attore Franco Branciaroli, scelto
dalla Regione come testimonial del sito Unesco milanese.

LOMBARDIA PATRIMONIO DELL’UMANITÀ – “Siamo la regione con il più
alto numero di Patrimoni dell’Umanità – ha detto ancora
l’assessore -, un primato di cui andiamo fieri e che vogliamo
mantenere anche in futuro”. “Anzi, – ha promesso – il nostro
impegno è di aumentare il numero di siti riconosciuti
dall’Unesco, supportando, come stiamo già facendo, le diverse
candidature che arrivano dal territorio”.

SANTA MARIA DELLE GRAZIE E CENACOLO VINCIANO – L”Ultima Cena’
di Leonardo da Vinci, uno dei dipinti più celebri al mondo, è
stato riconosciuto Patrimonio dell’Umanità nel 1980. (Ln)

CAPPELLINI DOMANI A PRESENTAZIONE MOSTRA ‘I MAGNIFICI INTRECCI’

L’assessore alle Culture, Identità e
Autonomie della Regione Lombardia Cristina Cappellini interverrà
domani, martedì 24 marzo, a Milano, alla conferenza stampa di
presentazione della mostra ‘I Magnifici Intrecci. La Forza di
Sansone negli arazzi della Cattedrale di Cremona’.

L’esposizione, che consentirà di ammirare il celebre ciclo di
arazzi dedicato alle ‘Storie di Sansone’ del Duomo di Cremona
(12 in totale, di cui 7 restaurati), si svolgerà a Cremona, al
Padiglione delle Esposizioni Temporanee del Museo del Violino,
dal 29 marzo al 30 agosto 2015.
Al ciclo unitario, unico al mondo rimasto integro su questo tema
biblico assai popolare alla fine del Cinquecento, verranno
affiancati anche due altri arazzi, residui di un ciclo in gran
parte andato disperso sulle ‘Storie di Gesù’.

Alla conferenza stampa prenderanno parte anche il sindaco di
Cremona Gianluca Galimberti, Achille Bonazzi, curatore della
mostra, e la restauratrice Tiziana Benzi.

– ore 10.30, Palazzo Pirelli (via F.Filzi, 22 – Milano),
Sala Gonfalone. (Ln)

‘BRESCIA E LA SUA BIRRA’,PAROLINI A PRESENTAZIONE VOLUME STORICO

L’assessore al Commercio, Turismo e
Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini interverrà domani,
martedì 24 marzo, alla conferenza stampa di presentazione del
volume “Ieri e oggi. Brescia e la sua birra “, all’archivio
storico della Fondazione di Fiera Milano City, a Milano.

– ore 11, Archivio storico della Fondazione di Fiera Milano City
(via Gattamelata – Milano), Gate 16.(Ln)