NOBEL,TERZI:RICERCA PORTA RISULTATI STRAORDINARI

d“Hanno aperto la strada a nuove fonti
luminose più efficienti e rispettose dell’ambiente. Hanno
letteralmente rivoluzionato la tecnologia dell’illuminazione.
Nel mio piccolo sono felicissima che questo prestigioso
riconoscimento sia andato a loro, nella speranza che un giorno
non troppo lontano tocchi a un nostro ricercatore”. Così
l’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di
Regione Lombardia Claudia Maria Terzi si complimenta per
l’assegnazione del Nobel per la Fisica, ai tre scienziati
giapponesi Isamu Akasaki (85 anni) e Hiroshi Amano (55 anni),
entrambi dell’Università di Nagoya, e Shuji Nakamura (60 anni),
inventori delle lampadine a led blu.

“Sono uomini straordinari – prosegue la
titolare regionale all’Ambiente -. Ci hanno insegnato che la
ricerca può portare a risultati incredibili e dall’impatto
positivo e immediato nella vita quotidiana di tutti noi”. “In
questo caso – spiega Terzi – la creazione di dispositivi
elettronici che sfruttano le proprietà ottiche di alcuni
materiali per produrre la luce, ci permettono oggi non solo di
modulare l’intensità, ma anche di risparmiare energia ed essere
più rispettosi dell’ambiente”.

I Led infatti permettono un risparmio notevole
nei consumi e una maggiore efficienza, grazie a una durata
superiore, pari a circa 100.000 ore, contro le mille delle
lampade a incandescenza e delle 10.000 ore di quelle a
fluorescenza. “Insomma – precisa ancora l’assessore Terzi – una
bella notizia per un Nobel assolutamente meritato, che ci
insegna come un’invenzione possa portare enormi benefici anche
all’ambiente. Ma anche uno stimolo a credere e investire nella
ricerca”.

“Non posso allora non fare un appello –
aggiunge la titolare regionale dell’Ambiente – a chi ha il
compito di stimolare la ricerca nel nostro Paese, perché un
giorno non debba prendersela con se stesso, vedendo un nostro
ragazzo, costretto a fuggire all’estero per lavorare, ritirare
un premio a Stoccolma”. “Come Regione – conclude poi Terzi – la
Giunta si sta impegnando, per le proprie competenze e capacità
economiche, con un investimento complessivo in ricerca e
innovazione da 1 miliardo di euro da qui al 2020. Una grande
sfida da affrontare con responsabilità e un pizzico di sana
spregiudicatezza”. (Ln)

CULTURA, CAPPELLINI: PARCO ARCHEOLOGICO CIVIDATE CAMUNO VERO TESORO

c“Una visita con cui idealmente
porto all’Amministrazione comunale i 104.000 euro assegnati da
Regione Lombardia per il parco archeologico”. Così l’assessore
alle Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina
Cappellini, visitando il sito archeologico di Cividate Camuno.

“Si tratta di un altro dei
tesori della nostra Lombardia e della Valle Camonica – ha detto
l’assessore Cappellini – che, con i suoi tanti gioielli e quale
scrigno dell’identità territoriale, si mette in vetrina per i
turisti e che, grazie al progetto ideato dal territorio e che
viene finanziato dalla Regione, potrà ulteriormente attrarre
persone”.

“La giornata in
Valle Camonica – ha concluso l’assessore Cappellini – mi ha
consentito, da un lato, di conoscere di persona gli
amministratori locali, che investono in cultura e che hanno, e
avranno sempre, il pieno, convinto e concreto sostegno di
Regione Lombardia e del mio Assessorato con vere azioni ‘salva
cultura’”. (Ln)

EXPO, TERZI: 8 MLN DI FONDI PER I NOSTRI PARCHI

bAmmonta a 8 milioni di euro l’investimento
per interventi regionali mirati a promuovere la valorizzazione e
la fruibilità dei parchi regionali in occasione di Expo 2015.
Ad annunciarlo, l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e
Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi.
“Le varie proposte hanno l’obiettivo
di valorizzare e tutelare i nostri 24 Parchi regionali, in
particolare attraverso migliorie alla fruibilità da parte di
cittadini e turisti – ha spiegato l’assessore -. Ma non solo:
proprio in vista di Expo saranno sviluppati temi ‘ad hoc’ legati
all’alimentazione, all’interno delle tradizioni locali e del
cibo ‘a chilometro zero'”.

LOMBARDIA.CAPPELLINI:MACROREGIONE CULTURALE PARTE DA VARESE E COMO

a“Regione Lombardia, Regione Piemonte e
Ministero dei Beni e delle Attività culturali intensificano, con
questo protocollo, la collaborazione per la valorizzazione del
sito Unesco ‘Sacri Monti di Piemonte e Lombardia’ all’interno di
una visione strategica unitaria”. Così Cristina Cappellini,
assessore alle Culture, Identità e Autonomie di Regione
Lombardia, ha commentato la firma del protocollo sui Sacri Monti
nel salotto della Regina Margherita in Villa Reale, a Monza.

I FIRMATARI – Con l’assessore Cappellini hanno siglato il
documento l’assessore del Piemonte Antonella Parigi e, per il
Ministero, Caterina Bon Valsassina della Direzione regionale per
i Beni culturali e Paesaggistici della Lombardia e Mario
Turetta, suo omologo in terra piemontese.
“Un’intesa macroregionale – ha sottolineato l’assessore
Cappellini -, che mira a valorizzare i 9 tesori che, dal 3
luglio 2003, sono entrati a far parte del patrimonio Unesco”.
Due Sacri Monti sono in Lombardia, quelli di Varese e di
Ossuccio-Tremezzina (Como), mentre il Piemonte ne annovera 7:
Belmonte, Crea, Domodossola, Ghiffa, Oropa, Orta e Varallo.

EXPO,APREA:FIRMATO PROTOCOLLO CON PADIGLIONE ITALIA PER GIOVANI CHEF

chef“Costituiremo un albo d’oro della
formazione professionale lombarda della ristorazione che
metteremo a disposizione del Padiglione Italia affinché i nostri
giovani possano vivere un’esperienza di lavoro unica nel loro
percorso formativo”. Lo ha detto Valentina Aprea, assessore
all’Istruzione, Lavoro e Formazione Professionale, dopo la
sottoscrizione con Commissario Generale di Sezione di
Padiglione Italia – Expo Milano 2015, Diana di un Protocollo di
Intesa che ha l’obiettivo di proporre a giovani studenti
formatisi presso enti che offrono percorsi di istruzione e
formazione professionale nel settore della ristorazione,
accreditati in Regione Lombardia, opportunità per consolidare e
sperimentare sul campo le competenze acquisite nei propri
percorsi formativi, in occasione dell’evento Expo Milano 2015.

“L’intesa di oggi tra Padiglione Italia e Regione Lombardia, è
un tassello importante della costruzione di quel Vivaio Italia
che abbiamo messo al centro del concept del nostro Padiglione” –
afferma Diana Bracco, Commissario Generale di Sezione di
Padiglione Italia a Expo Milano 2015. “Grazie a questo
protocollo i migliori ragazzi della formazione professionale
lombarda potranno essere protagonisti di Milano 2015 e questo ci
fa davvero piacere perché vogliamo che Expo sia un grande evento
fatto da e per i giovani”.

Alla sottoscrizione del Protocollo di Intesa seguirà la
pubblicazione di un bando di concorso che si propone di
selezionare giovani meritevoli, che abbiano ottenuto nel proprio
percorso risultati formativi particolarmente brillanti, ai quali
verrà offerta la possibilità di collaborare con chef stellati
all’interno di Padiglione Italia. Regione Lombardia selezionerà
in tempi brevi giovani chef e in raccordo con Padiglione Italia,
stabilirà le modalità di partecipazione degli studenti ad Expo
2015. (Ln)

LOMBARDIA.’PANORAMA ITALIA’, DOMANI PAROLINI A BRESCIA

L’assessore al Commercio, Turismo e
Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini parteciperà
domani, mercoledì 8 ottobre, alla cerimonia di inaugurazione
della tappa bresciana di ‘Panorama Italia’; l’iniziativa
organizzata dal settimanale ‘Panorama’ che fa tappa nelle piazze
di 10 città, alla scoperta delle eccellenze capaci di rilanciare
l’Italia.

LOMBARDIA.VINO,FAVA:QUALITÀ VALTELLINA DÀ VALORE ALL’EXPORT

vino“Qui ci sono aziende che hanno
scommesso sulla tradizione del vino di montagna, sui vitigni
storici, i grandi Nebbioli delle montagne lombarde, ma con
piccole produzioni e impianti moderni. Che riescono a
ottimizzare il lavoro e si affacciano a mercati di nicchia, di
chi sa riconoscere un prodotto che non può finire
indistintamente sui mercati. Produrre qui è più costoso e solo
riqualificando la bottiglia riesci a trovare l’equilibrio
economico necessario”. E’ quanto ha sottolineato ieri
l’assessore all’Agricoltura Gianni Fava, visitando l’azienda
vinicola di Mamete Prevostini, a Postalesio

LOMBARDIA EXPO TOUR, DOMANI PRESENTAZIONE A CREMONA DELLA OTTAVA TAPPA

expo-tourL’assessore regionale alle Culture,
Identità e Autonomie Cristina Cappellini presenterà domani,
lunedì 6 ottobre, l’ottava tappa del ‘Lombardia Expo Tour’, che
si svolgerà a Cremona domenica 12 ottobre.
Alla conferenza stampa prenderanno parte anche Giandomenico
Auricchio, presidente della Camera di Commercio di Cremona,
Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia, e Paolo
Voltini, presidente provinciale di Coldiretti Cremona.

LOMBARDIA EXPO TOUR A CREMONA/1,CAPPELLINI:UNA TERRA DI ECCELLENZE

c“Una nuova tappa di avvicinamento di
Cremona all’Expo, dopo la due giorni di maggio, a Parigi,
all’Unesco, per la liuteria patrimonio immateriale
dell’umanità”. Così l’assessore alle Culture, Identità e
Autonomie di Regione Lombardia Cristina Cappellini, presentando
l’ottava tappa del ‘Lombardia Expo Tour’, in programma domenica
12 a Cremona.

CULTURA,CAPPELLINI:CRIPTA SACRO MONTE SCRIGNO DA SCOPRIRE

b“Regione Lombardia sostiene con
convinzione l’opera di valorizzazione del Sacro Monte con un
ulteriore contributo di 100.000 euro sui 222.500 necessari al
lavoro di recupero della cripta”. L’ha detto l’assessore alle
Culture, Identità e Autonomie di Regione Lombardia Cristina
Cappellini intervenendo alla presentazione delle scoperte fatte
durante i lavori di restauro della cripta di Santa Maria del
Monte, al Sacro Monte di Varese.
Sono intervenuti l’arciprete del Sacro Monte monsignor Erminio
Villa, il presidente della Fondazione Paolo VI monsignor
Gilberto Donnini, il Soprintendente per i Beni Architettonici e
Paesaggio Giuseppe Stolfi, il Soprintendente per i Beni
archeologici della Lombardia Barbara Grassi e l’architetto
Gaetano Arricobene.